Festival dei Popoli 2016 – Il Concorso italiano

Saranno sei i documentari italiani, tutti in anteprima mondiale, in programma alla 57/ma edizione del Festival dei Popoli, il festival internazionale del film documentario, che si terrà dal 25 novembre al 2 dicembre a Firenze. I film saranno faranno parte della sezione Concorso Italiano, vetrina della migliore produzione nazionale dell’ultimo anno, e competeranno per i premi “CG Entertainment – Cinemaitaliano.info” (distribuzione home video), “Gli Imperdibili” (distribuzione nel circuito dei Cinema d’Essai della Toscana), e per il nuovo premio, assegnato dall’Istituto Sangalli di Firenze: “Lo sguardo dell’altro. La sfida del dialogo tra culture e religioni”. Le proiezioni saranno tutte al cinema La Compagnia e alla presenza degli autori.

Concorso Italiano

CASTRO
di Paolo Civati
Italia, 2016, 82’
Il Castro era un’occupazione abitativa romana, un rifugio per gli esclusi, una casa per tanti ma di nessuno. Per più di dieci anni è stata una possibilità di vita per molte famiglie. Ieri era tollerato, oggi non esiste più. Oltre un anno di riprese, per rivelare il quotidiano di una comunità che ha vissuto in una situazione straordinaria. Il Castro come una torre di Babele, che si racconta con la lingua dai mille accenti e delle mille storie e umanità che lo hanno abitato.
Sabato 26 novembre, La Compagnia, ore 18:30

HOTEL SPLENDID
di Mauro Bucci
Italia, 2016, 90’
Hotel Splendid è un racconto intimo e corale sulla vita di una comunità di migranti provenienti dalle coste africane, ospitata presso una struttura per richiedenti asilo politico a Cesenatico. Il film documenta le esperienze quotidiane e il funzionamento di un albergo adibito a centro di accoglienza per rifugiati. Il documentario intreccia una doppia narrazione per raccontare differenti itinerari: il drammatico viaggio segnato da violenze e abusi intrapreso dai migranti per giungere in Europa e il percorso dei richiedenti asilo dall’ingresso nel centro di accoglienza fino alla conclusione dell’iter di valutazione.
Mercoledì 30 novembre, La Compagnia, ore 19:15

LA PRIMA META
FIRST TRY
di Enza Negroni
Italia, 2016, 74’
Max è l’allenatore della Giallo Dozza, squadra multietnica di rugby composta dai detenuti della Casa Circondariale Dozza di Bologna, ed è anche il motore di un processo di trasformazione umana che è forse già cinema, prim’ancora che realtà. Gli estenuanti allenamenti, le partite giocate sempre in casa, e sempre perse, la voglia di riscatto che si trasforma nella voglia di un gioco con delle regole. Due narrazioni che scorrono parallelamente: quella della cella, qui solo evocata, e quella del campo da gioco, che è un altro interno, che però include e non isola.
Giovedì 1 dicembre, La Compagnia, ore 17:15

MANI NOSTRE
TALKING HANDS
di Caterina Pecchioli
Italia, Germania, Svezia, 2016, 64’
Qual è il rapporto degli Italiani con la corruzione? La regista Caterina Pecchioli percorre la penisola in treno dal punto più a Nord a quello più a Sud per porre questa domanda ai suoi connazionali. Il risultato è una serie di appassionanti conversazioni e testimonianze, divertenti e tragiche al tempo stesso, che si compongono in una storia collettiva dove il confine tra giusto e sbagliato tende a confondersi. L’eclettico paesaggio Italiano, esso stesso personaggio del film, fa da contrappunto al coro di voci appartenenti alle diverse generazioni.
Sabato 26 novembre, La Compagnia, ore 15:00

VERGOT
di Cecilia Bozza Wolf
Italia, 2016, 60’
Due fratelli, un padre soprannominato “Il Lupo”, una madre invisibile. Una famiglia di agricoltori di una valle alpina dove culturalmente la gentilezza è un segno di debolezza ed i modi sono ruvidi. Il figlio più giovane, Gim, sta scoprendo la sua omosessualità, ma il padre non riesce ad accettarlo. Il fratello maggiore, Alex, si trova nel mezzo: da un lato vuole incoraggiare Gim a superare le sue paure, dall’altro si sente vicino alla tradizione del padre. E’ difficile ritrovare l’amore nascosto in un contesto così esasperato. I protagonisti saranno in grado di continuare a vivere insieme?
Lunedì 28 novembre, La Compagnia, ore 17:30

VITA NOVA
di Danilo Monte e Laura D’Amore
Italia, 2016, 80’
Il film racconta l’esperienza di fecondazione assistita vissuta da Laura e Danilo. Lui è un regista, lei è la sua produttrice e insegnante di Yoga, all’alba di questa difficile esperienza decidono di filmarsi, ci restituiscono un racconto intimo e profondo di questo particolare momento della loro vita. E’ un film che parla di un percorso di coppia, alla ricerca di una nuova vita.
Domenica 27 novembre, Cinema La Compagnia, ore 16:45