"Les deux amis" primo lungometraggio di Louis Garrel

Dopo La jalousie a Venezia 70 si cimenta dietro la mdp

Louis Garrel, trent'anni da poco compiuti, si appresta a dirigere il suo primo lungometraggio.

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

Il film si chiamerà Les Deux Amis, l'attore ricoprirà uno dei ruoli principali affiancato dalla coetanea, attrice iraniana, Golshifteh Farahani (Shirin, Body of Lies, About Elly, The Patience Stone) e Vincent Macaigne (Tristesse Club, Tonnerre, Un monde sans femme).

Figlio d'arte, ha partecipato all'ultima Mostra internazionale del Cinema di Venezia con il film diretto dal padre Philippe, La jalousie, in Concorso. Pellicola autobiografica in cui si tratteggia il dramma della gelosia in modo essenziale, riflessione sul senso e non senso della parola amore.

Louis, a soli sei anni è nel film Les Baisers de secours (Philippe Garrel), poi protagonista del 'ciclo sul maggio francese' (The Dreamers e Les amants Réguliers)

Non si è richiuso nel ruolo d'attore sperimentandosi, già nel 2008, dietro la mdp. Mes Copains, il suo primo cortometraggio, di 26 min. Prodotto molto intimo in cui filma i suoi amici alle prese con gli anni che passano, le speranze e le loro esigenze.

Nel 2010, il suo mediometraggio, Petit Tailleur, che mette in scena una storia malinconicamente romantica tra Léa Seydoux (La vie d'Adèle, Sister, Les adieux à la Reine) e Arthur Igual (Bankable, 2012), è selezionato per la Quizaine des Réalisateurs, sezione parallela a quella ufficiale del Festival di Cannes. (m.t.s.)

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative