LIBRI DI CINEMA – "Charlie Chaplin", Di Peter Ackroyd

Charlie Chaplin


Peter Ackroyd

Isbn edizioni – 2014

Pag. 272 – € 25,00

 

 

Un cappello a bombetta, un bastone da passeggio, una giacca corta e stretta, una cravatta larga e un paio di scarpe sformate. Simboli unici che, anche senza bisogno di citare il soggetto, fanno capire che stiamo parlando di Charlot: il buffo ometto che incarnava tutti i comici vagabondi, quintessenza del piccolo uomo povero e bistrattato, sennonché ombra ed alter ego di Charlie Chaplin.

 

Descrive tutto questo e molto di più Peter Ackroyd nella biografia definitiva dedicata all’uomo più celebre e famoso di Hollywood. Il volume si sviluppa in modo cronologico passando in rassegna un film dopo l’altro e intrecciando le trame con la vita, gli umori, le emozioni del protagonista. Il lettore si confronta non solo con gli avvenimenti, privati e non, che investono la vita del divo, ma viene accompagnato per mano, passo a passo, in un vero e proprio viaggio alla scoperta della psicologia dell’artista. Viene quindi svelato come dietro alla goffaggine di Charlot si nasconda una grande malinconia e volontà di rivincita sulla vita che lo rende ostile nei confronti del mondo e incapace di compassione.

 

Scritto in terza persona il libro riesce a dare le emozioni di un’autobiografia ed è perfetto per i lettori che vogliono scoprire l’interiorità della più grande icona di Hollywood senza addentrarsi in una lettura noiosa o prolissa. L’autore infatti, con grande abilità, caratterizza il testo con toni vivaci dotati di un ritmo incalzante. Dona alle pagine la stessa dinamicità del genere slapstick incarnato dalla star. Chi legge si perde tra le parole, si immedesima, sogna e avvolto dal fumo di una Londra di fine Ottocento parte per un viaggio capace di stuzzicare anche i canali sensoriali. Leggiamo la vita incredibile di un uomo leggendario e ci tuffiamo direttamente in un’esperienza capace di andare oltre i limiti dello spazio e del tempo. Un capitolo dopo l’altro percepiamo la nebbia del mattino che ci bagna il viso, gli odori forti dei sobborghi londinesi così come le luci, il calore e il fasto californiani. Ci perdiamo totalmente in una dimensione reale capace di avvicinarci talmente a Chaplin e alla sua vita che, una volta terminata la lettura, sentiamo dentro quel senso di vuoto e di solitudine tipico di quando salutiamo un amico che salendo su un treno se ne va molto lontano da noi.

 

 

INDICE

 

Infanzia londinese

Sul palco

Siate malinconici

Per guadagnarsi la vita

Il ritmo

L’eterno diavoletto Charlee!

In simbiosi con la Mutual

Il topolino

L’uovo di struzzo

Di nuovo a casa

Perché non salti?

L’orlo della follia

La bellezza del silenzio

La macchina

Il vagabondo tedesco

Diamoci da fare e combattiamo

Si dia inizio alla mattanza

Senza ritorno

Le ombre