MOVIEGAMES – Spaghetti Western Shooter

di Alice Tarabotti

Ma non hai uno scopo nella vita? Fai qualcosa… ruba del bestiame… assalta una diligenza… rimettiti a giocare, magari… una volta eri un ottimo baro! Ma fa qualcosa!”  (Lo chiamavano Trinità)

Eh si! Dura la vita nel lontano Far West a stelle e strisce… Ancor più dura se non si è degli esperti pistoleri! Con tutti i fuorilegge, gli indiani e mandriani rissosi che ci sono in giro, si finisce sempre per incontrare qualcuno smanioso di sforacchiarci la pellaccia. Ma da oggi si può imparare l’arte dello “shooting” in maniera poco cruenta, attraverso un esaltante videogioco made in Italy!


Volete sul serio rivivere l'emozione del Far West seduti comodamente sul divano?  È possibile grazie a Spaghetti Western Shooter, la nuova release di Artematica per la console domestica della Nintendo.

Una volta accesa la Wii ed inserito il DVD di quest’ultima produzione videoludica nel suo lettore, sarete accolti da un filmato in computer grafica veramente ben fatto, nel quale verranno presentati i personaggi che potrete impersonare nel corso delle numerose sfide proposte dal gameplay del gioco (…tutte farcite da piombo fumante): potrete scegliere tra ben sei diversi character.
Naturalmente si parte con il Cowboy per passare poi alla Cowgirl, all’immancabile ed immarcescibile Sceriffo, al Bandito senza onore, all'Indiano (…nel senso di nativo americano, per essere politically correct) ed al funereo e tristo Becchino.

Ovviamente le differenze tra questi buffi individui non si limiteranno al solo aspetto estetico, perché ognuno di loro paleserà caratteristiche ben definite che lo renderanno unico nell’economia di gioco: come per esempio la velocità di fuoco, l'area di fuoco, la velocità di ricarica, ecc…

L'ambientazione che fa da sfondo all’avventura proposta dal titolo è la città di Colorado Death, all’interno dei cui confini avrete modo di osservare ed esplorare i tipici luoghi che da sempre contraddistinguono i film western: preparatevi quindi ad aggirarvi attraverso location affascinanti e pericolose come il classico saloon, la spianata desertica, il cimitero, la banca, la diligenza, il bordello.

La cosa davvero entusiasmante è che si possono distruggere lampade, finestre, bicchieri… insomma, qualunque cosa vi ritroverete a tiro; il tutto senza dovervi preoccupare del famoso proverbio "Chi rompe, paga!".

Ci sono un paio di modalità di gioco complementari. Pensato per i più giovani, fa la sua sporca figura il “Challenge” mode, che mette il giocatore alla prova con partite veloci ed adrenaliniche. Ma esiste anche la modalità principale “Guns and Arrow”, una specie di avventura a tappe, grazie alla quale l’intero Far West diventerà il teatro dei vostri duelli con i malviventi della peggiore specie (…e non solo).

Le missioni che dovrete affrontare durante la vostra permanenza a Colorado Death saranno veramente tante ed ognuna sarà caratterizzata da una sfida diversa.
Imparerete il gioco d'azzardo (…perché un pistolero che si rispetti frequenta sempre le bische clandestine), per passare successivamente alle sparatorie nel saloon (…dovrete freneticamente eliminare tutti i “cattivi”, cercando, nel contempo di risparmiare i “buoni”) o agli scontri a fuoco con gli indiani (…stando attenti a schivare le loro frecce), fino a sperimentare il lato “horror” del gioco, che vi permetterà di fare il tiro a segno con gli zombie del cimitero.

Completate tutte le missioni: il personaggio da voi interpretato aumenterà di grado come un vero soldato.

Da rimarcare anche, e senza dubbio alcuno, che il prodotto supporta fino ad un numero massimo di 4 giocatori in contemporanea, relativamente a tutte le modalità di gioco: si tratta di un risultato soddisfacente. Forse Spaghetti Western Shooter non è lo “stato dell’arte” per quel che concerne il comparto multiplayer, ma, data la tipologia del videogame, raggiunge comunque risultati degni di rispetto.

Ma come si può rivivere il Far West senza una pistola gigantesca? Spaghetti Western Shooter viene venduto in una confezione bundle contenente pure un mastodontico (…e finto) revolver, da utilizzare per mascherare il Wii Remote da pistolona da cowboy, per simulare l’azione dello sparare con più realismo (…per fortuna, non serve il porto d'armi!).
Prodotto quest’ultimo dalla BigBen Interactive, si tratta di un orpello che può essere valutato come un giusto compromesso tra leggerezza ed equilibrio: l’unico difetto riscontrabile è che, nel riprodurre il vero movimento di ricarica per inserire i proiettili in canna e la successiva pressione del grilletto per lo sparo, tende talvolta ad incepparsi.

Scheda Gioco:
Ambientazione: Voto 7 su 10
Implementazione: Voto 6.2 su 10
Giocabilità: Voto 7.6 su 10
Conclusioni: Voto 74 su 100

Produttore: Big Ben Interactive
Sviluppatore: Artematica
Distributore: Newave
Piattaforma: WII
Articolo a cura di www.iniziopartita.it