Presentata la 31esima edizione del festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

Svelato il programma della 31esima edizione del FESCAAAL. Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina che si terrà in versione ibrida dal 29 aprile all’8 maggio a Milano e su MyMovies

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

È in arrivo la nuova edizione del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. L’unico festival in Italia interamente dedicato all’approfondimento delle cinematografie, delle realtà e delle culture di Africa, Asia e America Latina darà il via alla sua 31esima edizione che si terrà in versione ibrida dal 29 aprile all’8 maggio, ritornando dopo due anni in presenza. Quest’anno, infatti, il festival, dopo l’esperimento online dell’ultima edizione, si svilupperà tra le sale milanesi dei cinema Auditorium San Fedele, Cineteca Milano Meet (ex Spazio Oberdan), Wanted Clan e la piattaforma MyMovies.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI - NUOVA SCADENZA: 29 settembre!

----------------------------

A questa dimensione “ibrida” del festival si ispira la locandina della nuova edizione che riprende la celebre Zebra prismatica, simbolo del FESCAAAL da ben 5 anni, in una nuova versione pixelata e il claim dell’edizione, Crossing Zebra. Un claim che evoca l’attraversamento di spazi fisici e virtuali di una manifestazione che da sempre si pone l’obiettivo di creare l’incontro tra diverse culture e di generare innovazione attraverso nuove forme di comunicazione.

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

Il festival, nato dalla progettazione di Monfrancesco Pedretti e della sua Associazione Coe, è diventato negli anni un’occasione d’incontro, di partecipazione e cittadinanza attiva. Ma non solo. In questo periodo ha l’opportunità di fornire un’importante opportunità di dialogo culturale per costruire la pace.

Il FESCAAAL vanta la partecipazione di 49 opere di cui 26 in anteprima internazionale. La sezione competitiva Finestre Sul Mondo presenta una selezione di lungometraggi di finzione e di documentari provenienti da Africa, Asia e America Latina, con particolare attenzione alle opere dei giovani registi emergenti presentati nei più prestigiosi festival internazionali. Sei film dei dieci in competizione hanno come protagoniste delle donne. In questo senso, il tema del femminile acquista una dimensione predominante. Tra questi, durante la conferenza di presentazione sono stati citati Freda di Gessica Généus, opera proveniente da Haiti, presentata a Cannes, che racconta una figura femminile non convenzionale. Ma anche la pellicola colombiana Amparo di Simón Mesa Soto. Opera che si occupa della storia di una madre coraggio che lotta per riavere suo figlio, arruolato con la forza dall’esercito colombiano.

Di grande importanza è anche la sezione dedicata ai Cortometraggi Africani. Sezione storica interamente dedicata all’Africa che ospita i migliori corti realizzati da cineasti provenienti da tutto il continente africano e dalla diaspora. La sezione ha l’obiettivo di promuovere giovani registi con attenzione ai nuovi linguaggi espressivi e alle sperimentazioni innovative. In questo senso, emblematico è il caso del cortometraggio proveniente dal Senegal Ustel di Ramata-Toulaye Sy, vincitore del Toronto International Film Festival.

Presente Extr’A: sezione competitiva dedicata a registi italiani o stranieri residenti in Italia. SI tratta di sedici opere senza distinzione di genere o durata girate in Africa, Asia o America Latina o che approfondiscano i temi dell’Italia multiculturale. I film concorrono all’assegnazione del “Premio al Miglior Film Extr’A”. Tra i film in concorso, il pubblico troverà La Leggenda Dell’albero Segreto di Giuseppe Carrieri, una delle quattro prime mondiali del festival e Rue Garibaldi di Federico Francioni, film candidato per i David di Donatello.

Il festival comprende anche la sezione Flash, questa non-competitiva, che raccoglie i film-evento, anteprime italiane di opere di registi affermati, film acclamati dalla critica o premiati nei più importanti festival internazionali: il meglio del cinema contemporaneo d’autore proveniente da Africa, Asia e America Latina. Tra i film in concorso Hi, Mom! di Jia Ling e Assault di Adilkhan Yerzhanov.

Infine, a completare il ricco programma della manifestazione milanese contribuiscono la sezione dedicata all’attualità Fuori Concorso e la sezione E tutti ridono…, riservata alle migliori commedie dai 3 continenti.

Non solo cinema, FESCAAAL dal 2017, attraverso l’Evento Speciale Africa Talks, indaga tendenze e opportunità in Africa che stanno contribuendo al suo sviluppo economico. Ogni anno l’evento presenta una tavola rotonda con relatori internazionali seguita dalla proiezione di un film legato al tema scelto per l’edizione. In collaborazione con Fondazione Edu.

Durante lo svolgimento del FESCAAAL (tra il 2 e il 9 maggio) ci sarà anche lo spazio per il MiWY. Una sorta di “spin-off” della manifestazione principale, dedicato all’educazione interculturale per le scuole, occasione unica per gli studenti di conoscere e approfondire le culture dei tre continenti.

--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative