Ricatto a Travolta

Sventata estorsione ai danni dell'attore

John Travolta continua a esser nell'occhio del ciclone. Lo scorso 2 gennaio, il figlio Jett, affetto da gravi problemi di salute, era morto nella vasca da bagno della villa di famiglia, alle Bahamas. Secondo l'autopsia, effettuata qualche giorno dopo, il decesso era avvenuto per “un attacco” e il cadavere non presentava segni di trauma cranico. Ora giunge la notizia che giovedì scorso è stata arrestata una senatrice delle Bahamas, Pleasant Bridgewater, con l'accusa di tentata estorsione nei confronti di Travolta e della moglie Kelly Preston. A denunciare il complotto è stato proprio la celebre coppia, che ha riferito di esser stata avvicinata da una persona, che chiedeva un'ingente somma di denaro per non diffondere alcune foto di Jett, di cui diceva di essere in possesso. Le indagini hanno portato la polizia locale sulle tracce della senatrice e di altre due persone, anch'esse tratte in arresto. (a.s.)

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative