RIFF – Rome Independent Film Festival: il programma

Il programma della 22° edizione del RIFF – Rome Independent Film Festival, al Nuovo Cinema Aquila e al Cinema Troisi dal 16 al 24 novembre 2023

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Torna, dal 16 al 24 novembre, il RIFF Awards – Rome Independent Film Festival. La 22° edizione presenta oltre 80 opere in anteprima europea e mondiale, suddivise in 13 sezioni nazionali e internazionali, tra lungometraggi, documentari, cortometraggi, film sperimentali, d’avanguardia e animazioni.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Il programma, curato da Afsun Moshiry in collaborazione con la Fondazione Wim Wenders e sotto la direzione artistica di Fabrizio Ferrari, si completa di Masterclass, laboratori e pitch.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Tra i film di finzione in concorso saranno presentati Andrà tutto bene di Alessio Gonnella, Ciuré di Giampiero Pumo, L’Anima in Pace di Ciro Formisano, L’altra luna di Carlo Chiaramonte (Italia/Bosnia ed Erzegovina), Tales Of Babylon di Pelayo de Lario (UK), White Paradise di Guillaume Renusson (Francia), Kemba di Kelley Kali (USA), Rosie di Gail Maurice (CA).

La sezione dedicata ai documentari si compone di dieci opere, tra cui Primo – Sempre Grezzo di Guido Maria Coscino, /Ma·tri·mò·nio/ di Gaia Siria Meloni, Dinos Dark Room di Corrado Rizza, L’interruttore di Antonio Catanese, Malavita di Paolo Colangeli, Tutto è qui di Silvia Luciani, Light Falls Vertical di Efthymia Zymvragaki (Spagna, Germania, Italia, Olanda), Documerica, Self-Portrait of A Nation on The Brink di Pierre-Francois Didek (France), Timekeeper di Kristina Paustian (Germania, Italia, Russia), Planet B di Pieter Van Ecke (Belgio).

Tra gli eventi più attesi del Festival è da segnalare il Focus: A Sense of Place, documentario antologico curato da Wim Wenders e diretto da sei diversi autori.

Il programma integrale è disponibile a questo link.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative