'The Wolf of Wall Street': Scorsese rinuncia al sesso esplicito

The Wolf of Wall StreetThe Wolf of Wall Street, l’ultimo lavoro di Martin Scorsese (il più lungo della sua carriera con ben 179’ – un minuto in più di Casinò), il biopic sul mago della finanza Jordan Belfort arricchitosi negli anni 80 e finito in galera con l’accusa di frode, sarà nelle sale americane dal 25 dicembre e in quelle italiane da gennaio 2014. Il 'The Hollywood Reporter' ha riportato la notizia seconda la quale il regista avrebbe rinunciato alle scene di sesso esplicito, che in precedenza aveva ritenuto necessarie, per evitare il divieto ai minori di 17 anni – sostituito da un ‘minori accompagnati da adulti’.

 

Il film è interpretato da Leonardo di Caprio (alla quinta collaborazione con il regista dopo Gangs of New York, The Aviator, The Departed – Il bene e il male, Shutter Island), Jonah Hill (Django Unchained), Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club), ed è costato 100 milioni di dollari. (e.c.)