FILM IN TV: "La carne" di Marco Ferreri

Tutto torna nel cinema di Ferreri, tutto riconduce al grande tema del singolo nella società, tutto è metafora della solitudine e dell'alienazione dell'uomo moderno che brama amore e felicità e che si ritrova invece ogni volta solo ed insoddisfatto perché amore e felicità gli sono puntualmente preclusi. Mercoledì 25 ottobre ore 23:25 Rete 4.

Paolo, architetto ipocondriaco e musicista di piano bar con moglie e figli, si rinchiude in un bungalow del litorale laziale a copulare con Francesca, una seducente donna che gli procura un'erezione permanente. Continui amplessi, spiaggia, mare e cibo: il quadro perfetto della "libertà" che ogni uomo desidererebbe; ma si sa, nulla dura per sempre ed è facile, al contrario, ritrovarsi infelici ed insoddisfatti. La vita è sfuggevole, tutto è fugace e momentaneo, perfino Dio è inafferrabile. Paolo è un uomo disorientato la cui principale ossessione è l'immagine della sua prima comunione: si può momentaneamente afferrare Dio solo mangiandolo; e allo stesso ed unico modo possibile Paolo decide di possedere in eterno Francesca: mangiandola. Quando lei decide di prendere la propria strada e di andarsene, infatti, lui la uccide, ne mette il corpo in frigo e lo mangia a fettine nel vano tentativo di una fusione totale e durevole. In questo film di Marco Ferreri dal sapore grottesco, elemento comune di tutte le sue pellicole, l'ossessione del regista per il rosso elettrico (la macchina del protagonista, il bar sulla spiaggia, la giacca al night, gli abiti ed i capelli di Francesca, il pareo che copre l'erezione permanente, il tappeto sulla spiaggia, il sangue, e perfino il tramonto) dà al film una sorta di "look postmoderno". Ritornano inoltre in questa pellicola molti temi cari e ricorrenti nella filmografia del regista milanese d'adozione spagnola: il cibo e l'insaziabilità (La grande abbuffata), la fuga e l'isolamento dal mondo (Break-up, Dillinger è morto, Il seme dell'uomo, L'udienza, La cagna, L'ultima donna, Ciao maschio, Chiedo asilo, I love you), la maternità e la sua negazione/degenerazione (L'ape regina, Storie di ordinaria follia, Storia di Piera, Il futuro è donna), la morte (tema che aleggia, manifestandosi spesso, in tutti i suoi titoli). Tutto torna nel cinema di Ferreri, tutto riconduce al grande tema del singolo nella società consumistica, tutto è metafora della solitudine e dell'alienazione dell'uomo moderno che brama amore e felicità e che si ritrova invece ogni volta solo ed insoddisfatto perché amore e felicità gli sono puntualmente preclusi.

LA CARNE
Regia: Marco Ferreri
Interpreti: Sergio Castellitto, Francesca Dellera, Philippe Léotard, Farid Chopel, Petra Reinhardt
Origine: Italia - Francia, 1991
Durata: 95'
Mercoledì 25 ottobre ore 23:25 Rete 4

Scrivi un commento
Captcha

Segnala un commento
Captcha

Sono presenti 0 commenti
 
 

Cerca nel sito

Cerca nel sito



News

Al via le riprese di Un Natale stupefacente
Volfango de Biasi gira con Ambra Angiolini e Lillo & Greg 
Le leggi del desiderio di Silvio Muccino
il regista sul set della nuova commedia con Nicole Grimaudo
VENEZIA 71 - Flashmob delle 'fuxiane' per "Dancing with Maria"
Hanno ballato prima della tradizionale passerella
VENEZIA 71 - Applausi per Mario Martone
Il Giovane Favoloso convince la stampa
Hackerato lo smartphone di Jennifer Lawrence
le immagini nude dell'attrice sono finite subito in rete
Hollywood, estate nera al box office
nessun film oltre i 300 milioni: gli incassi peggiori dal 1997  
Oscar alla carriera per Harry Belafonte
 premiati anche Hayao Miyazaki, Maureen O'Hara e Jean-Claude Carrière
VENEZIA 71 - "Anime nere" conquista la stampa estera
 il film di Munzi paragonato a Visconti e Coppola 
VENEZIA 71 - Tatti Sanguineti: "Io non sono Bruno Vespa"
così l'autore di Giulio Andreotti-Il cinema visto da vicino sul suo metodo di lavoro.  
VENEZIA 71 - Pacino e Levinson premiati
All'attore e al regista è stato consegnato il  premio Mimmo Rotella
VENEZIA - Larry Clark non ci sarà
Per motivi personali
VENEZIA 71 - Molto positiva l'accoglienza internazionale per "Anime nere"
"Telegraph" l'ha paragonato a Visconti e a Il Padrino
VENEZIA 71 - AI Deproducers il premio Ho Visto Una Canzone
Per Italy in a Day di Salvatores
VENEZIA 71 - Molto applaudito Peter Bogdanovich
Per il film She's Funny That Way in Fuori concorso
VENEZIA 71 - Dove c'è fumo...c'è Emergency!
effetti speciali sul red carpet per i 20 anni dell'associazione umanitaria
VENEZIA 71 - Scamarcio: "Distribuite 'La vita oscena" di De Maria
l'attore, produttore associato del film, lancia un appello ai distributori italiani
Nozze segrete per Brad Pitt e la Jolie
 i due si sono sposati il 23 agosto in Francia
VENEZIA 71 - Omaggio ad Alberto Lattuada per Senza pietà
In occasione del centenario della nascita del regista
VENEZIA 71 - Fischi e applausi per La vita oscena di De Maria
Alle proiezione per il pubblico in Sala Darsena
VENEZIA 71 - Due sedie vuote per Mohammadi e Sentsov
Lasciate simbolicamente vuote ieri durante la presentazione della Giuria
VENEZIA 71 - Le Winx sul Red Carpet
per festeggiare il nuovo film Winx Club – Il Mistero degli Abissi in uscita a settembre
VENEZIA 71 - Applausi per Melbourne
Opera prima iraniana alla Settimana della critica
VENEZIA 71 - Il film su Andreotti in Laguna
Domani sarà  la giornata del documentario  di Tatti  Sanguineti
VENEZIA 71 - Quentin Dupieux assente per gravi motivi personali
Il suo film, Reality, presentato in Orizzonti
L'ice bucket challenge al caffè di David Lynch
il regista aggiunge all'acqua un espresso e nomina Putin