11/4/2008 – Buy legge Agus, Scarpati legge Ulisse.

Emons Audiolibri nasce dall´idea di realizzare anche in Italia audiolibri di narrativa contemporanea, letti, quando è possibile, dagli autori stessi. Dopo il debutto in dicembre con i primi successi (Testimone inconsapevole, scritto e letto da G. Carofiglio; Caos calmo, scritto e letto da S. Veronesi; L’Italia spensierata, scritto e letto da F. Piccolo e, per i più piccoli, Pippi Calzelunghe, letto da Marina Massironi), questo mese la casa editrice italiana propone alcune novità.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Uno dei volti più amati del cinema italiano, Margherita Buy ha prestato la sua voce per leggere uno dei romanzi più acclamati degli ultimi anni: Mal di pietre, di Milena Agus. La fantasia aiuta a vivere meglio o ci fa perdere di vista quanto di bello la vita ha da offririci? E’ questo uno dei grandi interrogativi che ci pone questa storia che racconta di una nonna passionale e un po’ stramba alla ricerca dell’amore con la A maiuscola, di un grande amore conosciuto alle Terme, e di un amore silenzioso che dura tutta la vita. Il libro ha ottenuto uno strepitoso successo di pubblico e di critica. Tradotto in diciotto lingue, Mal di pietre è entrato nella cinquina del premio Strega, del Campiello, dello Stresa e ha vinto il premio Forte Village e il Premio Elsa Morante. E’ il libro dell’anno di Fahrenheit. 
L'altra novità riguarda invece la "Collana Ragazzi" che presenta questa volta le incredibili e straordinarie storie del più grande tra gli eroi greci, Ulisse, riscritte con brio e umorismo da Giovanni Nucci – uno dei migliori scrittori italiani per ragazzi. A leggerle un attore tra i più amati: la voce di Giulio Scarpati riporta infatti prodigiosamente in vita eroi e dei, e ci trascina attraverso le mille peripezie di Ulisse: i greci che partono alla guerra, il cavallo dentro le mura, i suoi compagni nella grotta del ciclope, Circe che s’innamora, la nave nel vortice di Cariddi, fino a quando, dopo aver convinto Calipso a lasciarlo andare, Nausicaa a innamorarsi, il cane Argo a riconoscerlo, Telemaco a saperlo ritrovare e Penelope a farsi amare, Ulisse si mette a riposare sugli scogli di Itaca guardando il mare color del vino…