15/4/2008 – "In nome di Maria", bambini dopo Chernobyl – il trailer

Anteprima a Roma il 17 aprile per il film di Franco Diaferia ispirato alla vicenda della bambina contesa tra Italia e Bielorussia. VIDEO

In nome di Maria - castIl film In nome di Maria è ormai alle ultime fasi di montaggio, mentre al tribunale di Genova il 2 Aprile è iniziato il processo per la sottrazione della vera “Maria” ai coniugi Giusti. La pellicola, sceneggiata dal regista torinese Franco Diaferia (ha diretto Sono tornato al nord, negli USA ha lavorato agli effetti speciali di diversi film, tra cui Titanic di James Cameron e Once upon a time in Mexico di Robert Rodriguez), anche regista e coproduttore, e da Andrea Lionetti, è infatti liberamente ispirata al fatto di cronaca del 2006 che fece sfiorare la crisi diplomatica tra Italia e Bielorussia sui problemi derivati dalla radioattività post-Chernobyl: protagonista Vika, la bimba bielorussa affidata a una famiglia ligure che si rifiutò di farla rientrare nel suo paese d’origine, denunciando i sospetti abusi che la bimba avrebbe subito nell’istituto in cui viveva. Il film ha invece favorito il dialogo diplomatico tra Italia e Ucraina, che sta vivendo gli stessi problemi della Bielorussia.  Gli interpreti sono Gilberto Idonea (Le conseguenze dell'amore, La seconda notte di nozze, La cena per farli conoscere, Chiamami Salomè), Andrea Lionetti, Massimo Bagliani (Palavra e Utopia, La Febbre), Paola Gassman, Natasha Stefanenko, Vernon Dobtcheff (caratterista dalla lunga carriera che ha lavorato con Dino Risi, Croneberg, Jarman) e Julia Mayarchuk (Go go tales). Il direttore della fotografia è il veterano Luciano Tovoli (Bianca, Professione Reporter, Il deserto dei Tartari, Tenebre, Suspiria tra i tanti). Le riprese sono state effettuate tra Ucraina e Italia con una coproduzione Red Lions Pictures (UK), Blue Sky LLC (USA) e Cineville Entertainment (Italia). Il Ministro della Famiglia, gioventu' e sport  ucraino ed il Presidente della Repubblica Ucraina,  visionato il film in copia lavoro, hanno concesso il Patrocinio. Dopo la proiezione, il Ministro Tatyana Kondratyk, visibilmente commossa, ha voluto rilasciare un'intervista che il regista inserirà nel back stage. Per l’uscita nelle sale di In nome di Maria, che si prevede ad inizio autunno, sono in corso trattative, come pure per l’emissione televisiva. Parte del ricavato del film sarà devoluto alla onlus Soleterre, che porta avanti un progetto di supporto e assistenza ai bambini ammalati ospitati negli ospedali ucraini. L'anteprima si terrà del film giovedì 17 aprile presso la Città dell'Altra Economia in Largo Dino Frisullo, a Roma: per scaricare l’invito e partecipare all’evento visitare il sito ufficiale di Soleterre.

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

Trailer di In nome di Maria

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative