17/5/2008 – Addio a Diabolik

L'attore americano John Phillip Law, celebre per avere interpretato l'angelo cieco del film Barbarella accanto a Jane Fonda e Diabolik diretto da Mario Bava, è morto, martedì notte, nella sua casa di Los Angeles, all'età di 70 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato ieri dall'ex moglie Shawn Ryan, senza tuttavia precisare le cause del decesso. Prima della consacrazione a Hollywood, Law ha fatto fortuna a Cinecittà: è stato uno dei più versatili attori americani mai giunti in Italia, capace di interpretare e caratterizzare preti, assassini, industriali, angeli, soldati, esploratori. Ha recitato accanto a Alberto Sordi, Claudia Cardinale e Sophia Loren ed è stato diretto da grandi registi come Elia Kazan, Norman Jewison, George Pan Cosmatos, John Derek e Roger Corman.
Nato ad Hollywood il 7 settembre 1937 (sua madre è l'attrice Phyllis Sallee), diplomato alla Hollywood High School, si iscrive all'università delle Hawaii, tentando di diventare uno psicologo, ma il richiamo del sangue è troppo forte – tanto che, dopo pochi mesi, si trasferisce alla Neighborhood Playhouse School di New York per studiare recitazione. Lawa riesce a diplomarsi con il massimo dei voti e per lui si schiudono le porte di Broadway: viene scritturato per Come on Strong di Garson Kanin (dove lavora con Carroll Baker), After the Fall di Arthur Miller e, addirittura come protagonista, a fianco di Faye Dunaway, in The Changeling, opera diretta Elia Kazan. Il cinema lo attira e le prime offerte arrivano dall'Italia prima ancora che da Hollywood. L'esordio di Law sul grande schermo è datato 1963, co-protagonista di Nino Manfredi nell'episodio di Alta infedeltà diretto da Franco Rossi; nel 1964 è ancora nel cast di Tre notti d'amore, altro film ad episodi, stavolta nei panni di un giovane frate che mira alle grazie di una splendida Catherine Spaak. (fonte: Adnkronos)