ANNECY 2011

ANNECY 2011: NOVE LUNGOMETRAGGI IN CONCORSO
Dal premio Oscar Fernando Trueba a Keiichi Hara, gli autori ospiti dei Midis du long. In anteprima mondiale il primo film animato sino-giapponese “The Tibetan Dog”.
 
Sono nove i lungometraggi selezionati per il concorso del Festival del Film di Animazione di Annecy, il più importante appuntamento internazionale di settore che si svolgerà nella cittadina savoiarda dal 6 all’11 giugno prossimi.
Si tratta di 5 lungometraggi europei, 2 sud coreani e 2 giapponesi fra cui, in anteprima mondiale, “The Tibetan Dog”, la prima coproduzione in animazione fra Giappone e Cina.
                  
Al ricco programma di proiezioni si affiancano anche quest’anno i Midis du long,ciclo di incontri quotidiani con i registi dei film in concorso condotto da Monica Tasciotti, coordinatrice della sezione. Nati nel 2007 per valorizzare il lungometraggio animato nella cornice del Festival e del Mercato, i Midis du long hanno ospitato in questi anni decine di autori provenienti da tutto il mondo, fra cui i pluripremiati Henry Selick, Adam Elliot, Tomm Moore, Bill Plympton, Michel Ocelot, Mamoru Hosoda e tanti altri.
 
“L'interesse del pubblico a scoprire “il dietro le quinte” dei film ma anche a strappare segreti e novità sui progetti futuri dei registi e la passione con la quale questi ultimi rispondono alle domande, tutto ciò fa dei Midis du long un appuntamento oramai consolidato nell'agenda di chi partecipa al festival”, ha detto Monica Tasciotti.
 
Quest’anno il programma offre ancora una volta film ed autori molto differenti accomunati dal linguaggio dell'animazione. Saranno ospiti dei Midis du long, fra gli altri, il premio Oscar Fernando Trueba (“Belle Epoque”, “Two Much – Uno di troppo”), Javier Mariscal e Tono Errando, autoridi “Chico & Rita”, una toccante storia d’amore dall’Havana agli Stati Uniti alla fine degli anni ’40, con la musica di Bebo Valdés, musicista cubano degli anni d’oro riscoperto proprio da Trueba, e vincitore di numerosi Grammy Awards. Keiichi Hara,candidato agli ultimi Japan Academy Prizes, sorta di Oscar del Sol Levante, con il suo ultimo film, “Colorful”, la storia di una persona che torna a vivere nel corpo di un ragazzo suicida, apprendendo poco a poco il senso di questa esperienza. Ad Annecy anche Antoine Delesvaux, coregista con Joann Sfar de “Le chat du rabbin”, tratto dall’omonimo fumetto di grande successo dello stesso Sfar premiato con il prestigioso Eisner Award. Un racconto sulla religione ebraica e musulmana nell’Algeria degli anni ‘20 che parla della Francia multiculturale di oggi. E inoltre, Tony Izumi, il produttore di “The Tibetan Dog”, il lungometraggio di MasayukiKojima tratto dal best seller di Yang Zhijun e ambientato nel Tibet dei primi giorni della Repubblica Popolare Cinese, all’inizio degli anni ’50, coprodotto dalla Madhouse, una delle più importanti società di produzione di animazione non solo del Giappone, con China Film Group Corporation.
 
Ad assegnare il Cristal al migliore lungometraggio di questa 51a edizione dedicata agli Stati Uniti, saranno YoshihiroShimizu, direttore generale di Tezuka Productions, la società fondata dal grande Osamu Tezuka, “il padre dei manga”, il musicista e scrittore francese Mathias Malzieu e Marc du Pontavice, presidente del Sindacato dei produttori francesi di film d’animazione (SPFA), produttore anche di film dal vero come “Gainsbourg (vie héroïque)”, vincitore quest’anno di 3 César.
 
Come di consueto, oltre ai film in Selezione ufficiale (181 in Concorso e 41 Fuori Concorso), il Festival ospita numerose retrospettive, incontri, mostre e anteprime, e il Mifa, il mercato internazionale per gli operatori del settore, dall’8 al 10 giugno.
 
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul programma: www.annecy.org
 
MIDIS DU LONG – PROGRAMMA DEGLI INCONTRI
 
Club Partenaires, Bonlieu, 1° piano
 
Da martedì a venerdì, dalle 12:15 alle 13:45
 
 
Martedì 7 ore 13
 
COLORFUL     (Giappone)                                       Keiichi HARA, regista 
                                                                  Miho MARUO, sceneggiatrice         
 
Mercoledì 8
 
LE CHAT DU RABBIN          (Francia)                   Antoine DELESVAUX, regista         
                                                                  Olivier DAVIAUD, compositore
 
CHICO & RITA          (Spagna, Gran Bretagna)     Fernando TRUEBA, regista           
Javier MARISCAL, regista 
Tono ERRANDO, regista 
 
Giovedì 9
 
L'APPRENTI PÈRE NOËL    (Francia, Australia, Irlanda)Luc VINCIGUERRA, regista           
 
THE GREAT BEAR    (Danimarca)                        Esben TOFT JACOBSEN, regista    
                                                                  Petter LINDBLAD, produttore
 
Venerdì 10
 
JIB – THE HOUSE    (Corea del Sud)                 Joo-Young BAN, regista               
                                                                  Kkobbi KIM, attrice
 
GREEN DAYS – DINOSAUR AND I (Corea del Sud)
                                                                                   Jae-hoon AHN, regista       
 
THE TIBETAN DOG (Giappone, Cina)               Tony IZUMI, produttore, Madhouse