Annette di Leos Carax apre Cannes 2021

Nove anni dopo Holy Motors, Leos Carax svelerà a Cannes 74 (6-17 luglio) il suo nuovo lungometraggio, Annette, un musical con protagonisti Adam Driver e Marion Cotillard

Nove anni dopo Holy Motors, presentato in concorso, Leos Carax svelerà a Cannes il suo nuovo lungometraggio, un film atteso dai cinefili di tutto il mondo. Annette, primo film in lingua inglese del regista e critico cinematografico francese che aprirà il 74° Festival Internazionale del cinema di Cannes martedì 6 luglio. Ambientato nella Los Angeles contemporanea, Annette racconta la storia di Henry, un cabarettista con un feroce senso dell’umorismo e Ann, una cantante di fama internazionale. Sotto i riflettori, sono la coppia perfetta, sana, felice e affascinante, ma la nascita della loro prima figlia, Annette, cambierà le loro vite. Prodotto da Charles Gillibert, Annette è il sesto lungometraggio del regista. Interpretato da Marion Cotillard, Adam Driver e Simon Helberg, sarà presentato in anteprima internazionale e parteciperà al Concorso; contemporaneamente sarà distribuito nei cinema francesi.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------


Visionario ed enigmatico, Leos Carax è “l’enfant terrible” del cinema francese che ha costantemente trasceso codici e generi cinematografici per creare un mondo pieno di visioni e fantasmi. All’età di soli 24 anni, ha iniziato una trilogia sulla bellezza urbana e notturna della magica Parigi. Girato in bianco e nero, Boy Meets Girl (1984) ha reso omaggio ai film muti, all’universo di Cocteau e al cinema di Godard. Con Mauvais Sang (1986), un’ode al ritmo e all’amore, con Denis Lavant, Juliette Binoche e Michel Piccoli, Carax stabilisce il suo stile e con esso trova il suo primo successo internazionale. Dominato da un universo estetico deciso e dal lirismo, questo thriller espressionista offre un’esperienza visiva unica nel suo genere. Nel 1991, il regista ha intrapreso un progetto ambizioso, Les Amants du Pont-Neuf (1991). Un inno all’amore in uno dei luoghi più leggendari del cinema francese. Dopo 8 anni di silenzio, Pola X (1999) ha segnato il ritorno di Carax al Concorso del Festival di Cannes. Dopo questo adattamento di “Pierre o delle ambiguità” di Melville è tornato sulla Croisette con Merde, cortometraggio che fa parte di un fantasy collettivo, Tokyo!, co-diretto con Michel Gondry e Bong Joon-ho e presentato nella sezione Un Certain Regard nel 2008. Infine, nel 2012, Leos Carax è tornato in Concorso a Cannes con Holy Motors, una tortuosa esperienza filmica dove la magia invade la realtà e la vita di tutti i giorni è invasa dalla fantasia.

https://www.youtube.com/watch?v=On4v1gNJkrE

Il film uscirà in Francia, martedì 6 luglio, il giorno della sua premiere a Cannes. Presieduta dal regista americano Spike Lee, la giuria del concorso annuncerà i vincitori alla cerimonia di chiusura di sabato 17 luglio. La selezione ufficiale sarà annunciata alla fine di maggio 2021.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *