Ashes, corto sperimentale di Apichatpong in streaming gratuito

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Un estratto di Ashes [Apichatpong Weerasethakul, 2012]
Il cortometraggio completo è visibile gratuitamente su
MUBI.
 

King Kong abbaiava raramente. con noi da quando aveva tre mesi. Ogni notte dormiva, e guardava nei suoi sogni.

Credevamo che i nostri spiriti fossero stati arricchiti dal terreno fertile, dalle verdi foglie, dagli insetti più rari e dall’abbondanza di umiltà. Ma un giorno di marzo, ci destammo dal nostro sogno. Il cielo pianse cenere. Il terreno marcio tremò come un mucchio di vermi neonati che si innalzano a gustare la grigia neve. Attraverso le montagne il bagliore della devozione brillava e accecava le nostre anime. L’oscurità era così brillante che piangemmo e urlammo in silenzio. E ci siamo destati ancora, e ancora.

Siamo uniti come tanti King Kongs senza suono. Ad ogni battito del cuore è nato un bambino con la bocca serrata come una pietra di basalto. Abbiamo vissuto tra piacere e speranza, e sperato di non svegliarsi mai. Una terra di Niente. Abbiamo dormito. Abbiamo riso. Abbiamo corso.

[Apichatpong Weerasethakul]

 

Ashes, corto sperimentale di Apichatpong Weerasethakul - IN STREAMING GRATUITOMUBI, la community mondiale di appassionati di cinema d'autore, ha prodotto e diffonde gratuitamente il nuovo cortometraggio di Apichatpong Weerasethakul, corto di venti minuti realizzato con Lomokino, la movie camera da 35mm di Lomography.

Ashes è una meditazione su "amore, piacere e distruzione della memoria" in cui "gli aspetti della vita quotidiana sono condivisi con estrema intimità" e si rivela una "Thailandia al culmine della bellezza, che crolla lentamente nel buio", tra immagini surrealiste e suoni catturati dai villaggi, in un esperimento affine alla poetica del regista, tutta immersa in una natura che serve a raccontare anche l'uomo, e che lavora da sempre anche su installazioni e videoarte.
 

Alcune scene del corto, frutto di una collaborazione tra Weerasethakul, LomoKino e MUBI, potrebbero finire in un lungometraggio del regista thailandese ha appena presentato a Cannes 65 (la videointervista di Sentieri Selvaggi) il suo nuovo  Mekong Hotel, primo film con Tilda Swinton (che compare brevemente anche in Ashes). Sempre sulla Croisette, lo scorso anno aveva vinto la Palma d'oro con Lo Zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti.

Nella nostra gallery, una serie di splendide immagini da Ashes.