Asian Film Festival 2024. Rapporti di sangue e relazioni complicate

Tre titoli del festival che affrontano attraverso le relazioni tematiche come l’invecchiamento, l’ambizione ed il piacere effimero ma riflettono il medesimo bisogno umano di attenzioni e premure

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Il territorio asiatico è un bacino enorme dove attingere, e per la sua 21^ edizione l’Asian Film Festival cerca di mappare stili e linguaggi che attraverso la ricchezza e la varietà dell’offerta possano riflettere parte di una luce in cui raggi si staccano da mille direzioni. I tre titoli di cui parleremo vengono dalla Cina e da Taiwan, e trattano tematiche importanti: The cord of Life di Sixue Qiao racconta problemi legati all’invecchiamento, Fish memories di Hung-i Chen dell’ incontro allucinato e allucinante di un uomo con una giovane coppia, Yangzi’s confusion di Jue Li di una ragazzina di 10 anni che scopre di essere nata per errore. Quello che li accomuna è il voler raccontare dei rapporti, di natura familiare o creati dal destino, legami di sangue o del caso.
The cord of Life rientra nel primo insieme. Quello che riporta Alus da sua mamma, rimasta vedova da anni ed ormai colpita da una forma di Alzheimer, sono l’affetto e i doveri di un figlio verso la madre malata. La demenza senile la priva progressivamente della memoria, riportandola ad uno stato d’ingenuità infantile. Per contrastare questo processo di allontanamento dalla realtà il ragazzo decide di riportarla nella loro vecchia casa, un edificio costruito nel bel mezzo del nulla, per catturare i ricordi che volano nell’aria e ritrovare gli spiriti degli antenati. Un film dove la scenografia naturale degli esterni, laghi, boschi, pianura che si stende a perdita d’occhio, forse è il punto più alto insieme alle musiche. Il sound design mischia i suoni tradizionali con l’avanguardia, anche sfruttando l’occasione offerta dal personaggio protagonista, che è un musicista e vive esibendosi nei locali.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Pur restando in ambito familiare, la storia di Yangzi si sviluppa sul conflitto: figlia di genitori divorziati, scopre leggendo il diario della madre biologica di essere stata un impiccio, un ostacolo alla sua carriera di imprenditrice, e lasciata crescere a casa del padre. Scambiando l’affetto con il denaro, mai abbastanza per riempire il vuoto lasciato dalla mancanza di amore.

Un tema di sviluppo classico ed attuale sui problemi derivati da una cieca rincorsa del successo senza badare alle conseguenze, cercando di far passare l’avidità come normale ambizione ad un tranquillo benessere, intanto provoca distacco, e trascura le attenzioni verso il prossimo. Il film analizza le reazioni di Yangzi a scuola, la rabbia che sfocia nei continui litigi con i compagni ed il controcampo di una madre ignara, perché distratta, del malessere e dei bisogni della figlia.

Fish Memories offre delle connessioni umane un’altra prospettiva, fatta di eccessi e desideri, narra una storia con uno sguardo sempre catapultato sul momento, il passato ridotto ad un’ombra debolissima. Di produzione taiwanese è interessato all’effimero, alle derive sarcastiche, un impulso imprevedibile che spinge i tre protagonisti dentro una spirale di sesso e di bruciante stupore verso un mondo da guardare con diffidenza. Un film di corpi e solitudini, di come incontrarsi non significhi necessariamente conoscersi, di come la trasgressione sia un urlo per uscire da un isolamento a cui si ci sente condannati. Gli spazi urbani in questo caso sono l’ideale per restituire un canto artefatto e fasullo e ragionare al contempo di relazioni complicate ed insolite attraverso un uso quantico del nonsense, che fa saltare i cardini dell’ordinario e pone quelle domande esistenziali impossibili da evitare.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------
--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative