Box Office ITALIA, 25 ottobre 2012

Il panorama di ottobre doveva essere egemonizzato da L'era glaciale 4 e dal suo attacco ai ventuno milioni di Madagascar 3, che è il film più ricco della stagione. Continenti alla deriva resta il migliore incasso del mese ma le attenzioni si sono concentrate sulla sorpresa di Ted, che ha mantenuto la vetta per la seconda volta consecutiva. Il titolo si è imposto nonostante il tradizionale ostracismo del nostro pubblico verso la commedia americana e l'esordio di Seth MacFarlane sta per superare i dieci milioni di Una notte da leoni 2.

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
Il mese di ottobre doveva essere dominato da L’era glaciale 4 e il kolossal d’animazione della Fox aveva intenzione di sfidare frontalmente i ventuno milioni di euro di Madagascar 3, che finora rappresentano il risultato migliore della stagione. L’attacco non è andato secondo i programmi e il quarto capitolo delle avventure preistoriche della Blue Sky si sta fermando intorno ai quindici milioni: è un ottimo dato, il titolo è pur sempre il migliore incasso complessivo del mese ma le aspettative erano altre. Continenti alla deriva doveva rispondere al record di trenta milioni de L’era dei dinosauri, che nel 2009 aveva dato l’impulso decisivo alla diffusione del 3D nelle sale italiane. L’era glaciale 4 ha gradualmente lasciato i riflettori a Ted e l’esordio cinematografico di Seth MacFarlane ha ripetuto lo straordinario successo americano. Il dato è ancora più sorprendente se si considera che il pubblico italiano relega le commedie all’anonimato e ad una vita difficile sul mercato. Le eccezioni sono sempre state poche e Ted gode di questo invidiabile privilegio: ha mantenuto la vetta per la seconda volta consecutiva e sta per scavalcare i nove milioni di euro di Una notte da leoni 2. I due titoli hanno dominato la scena e hanno eclissato le nuove entrate: il primo a farne le spese è stato Iginio Straffi, che si è lanciato in un nuovo progetto dopo il successo di Winx e di Winx Club. L’esordio di Gladiatori a Roma 3D si è piazzato al terzo posto ma non ha raggiunto il primo traguardo del milione di euro. Taken 2 non ha imitato lo straordinario exploit americano e ha confermato le tiepide cifre del primo episodio: le vendicative imprese di Liam Neeson non hanno fatto colpo sul nostro pubblico. Le difficoltà del cinema italiano hanno colpito anche Paolo Virzì, nonostante le ottime credenziali della sua filmografia: Tutti i santi giorni sta per uscire dai primi dieci film con un milione e mezzo di euro ed è lontano dai sei milioni e mezzo de La prima cosa bella. Anche Brad Pitt si è dovuto accontentare di un posto in coda: Cogan di Andrew Dominik ha debuttato con seicentomila euro e si è dovuto fermare in quinta posizione.

 

---------------------------------------------------------------
BORSE DI STUDIO IN SCENEGGIATURA, CRITICA, FILMMAKING – SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI


---------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative