Box Office USA 7 agosto 2012

The Dark Knight Rises ha mantenuto il primo posto per la terza settimana consecutiva: i volumi dei suoi incassi sono tornati su livelli normali ma Batman non ha ancora trovato un avversario al suo livello. Il mercato americano ha dovuto assistere allo scivolone di Total Recall, che non ha rispettato le attese ed ha debuttato con venticinque milioni di dollari: praticamente, il remake di Len Wiseman si è fermato sulla stessa cifra dell'originale di Paul Verhoeven, con la differenza di ventidue anni di inflazione… Il nuovo adattamento di Philip K. Dick è costato centoventicinque milioni e deve consegnare il suo destino commerciale alla scena internazionale: in pochi giorni si è trasformata in una delle grandi delusioni dell'estate e ha dato un ulteriore segnale di come il pubblico non gradisca i reboot troppo prematuri. Total Recall è stato un costoso flop ma The Amazing Spider-Man ha riportato una serie di cocenti sconfitte: i suoi numeri restano invidiabili e abbastanza solidi da giustificare degli ulteriori investimenti, ma la nuova versione di Peter Parker ha perso su fronti diversi. La corsa con i precedenti di Sam Raimi ha emesso un verdetto senza appello: il film di Marc Webb arranca sulla linea dei duecentocinquanta milioni da un mese e Spider-Man 2 aveva superato questa soglia in dieci giorni. La trilogia con Tobey Maguire e Kristen Dunst aveva ottenuto dei risultati compresi tra i quattrocento milioni e i trecentoquaranta milioni e il loro vantaggio sulla scena worldwide si aggira sui cento milioni… The Amazing Spider-Man non ha retto il duello con The Dark Knight Rises e ha mancato il più importante appuntamento dell'estate: la DC Comics ha festeggiato un'importante vittoria, specie se si considera che il calendario aveva agevolato la Marvel e gli aveva offerto la data dell'Independence Day. La fine della saga di Batman ha lasciato qualcosa al secondo episodio e non ha abbastanza fiato per raggiungere il traguardo dei cinquecento milioni: la sua corsa su The Hunger Games non ha ancora un esito scontato e The Dark Knight Rises potrebbe accontentarsi del terzo posto nella classifica dei film più ricchi dell'anno. Tuttavia, il nuovo film di Christopher Nolan ha reso onore al suo nome e non ha tradito le attese, nonostante le tragiche complicazioni che hanno fatto seguito alla sua distribuzione. Brave ha finalmente superato The Lorax e con duecentoventi milioni è diventato il migliore film d'animazione dell'anno: eppure, il tono della battaglia ha dimostrato i progressi della Universal in questo ambiente, al punto che la nuova produzione della Illumination ha avuto la meglio sulla Dreamworks e su Madagascar 3. L'avventura estiva di Tyler Perry è finita dopo sessanta milioni di dollari: Madea's Witness Protection è stato uno dei migliori risultati della lunghissima saga della famiglia Brown. Il commediografo afroamericano si è riscattato dopo il fallimento di Good Deeds ma ha perso il confronto con Think Like a Man di Steve Harvey.

 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

 

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------