Come un Soldato Semplice può schernire la Grande Guerra – Incontro con Paolo Cevoli e il cast

Come un Soldato Semplice può schernire la Grande Guerra - Incontro con Paolo Cevoli e il cast

Questa mattina al cinema Adriano di Roma è stato presentato Soldato semplice, primo film diretto, scritto e prodotto da Paolo Cevoli, noto come comico televisivo. Il regista è stato accompagnato dal cast al completo composto in gran parte da giovani alla loro prima esperienza cinematografica affiancati da  Luca Lionello e Massimo de Lorenzo

Come un Soldato Semplice può schernire la Grande Guerra - Incontro con Paolo Cevoli e il castQuesta mattina al cinema Adriano di Roma è stato presentato Soldato semplice, primo film diretto, scritto e prodotto da Paolo Cevoli, noto come comico della trasmissione televisiva Zelig. Il regista è stato accompagnato dal cast al completo, composto in gran parte da giovani alla loro prima esperienza cinematografica affiancati da  Luca Lionello e Massimo de Lorenzo.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

 

Chi ha ispirato la tua storia?

Sicuramente mio nonno. Svolgeva come il protagonista la mansione di eliografista durante la Grande Guerra.

--------------------------------------------------------------------
BANDO PER 5 POSTI PER CORSO CRITICA DIGITALE

--------------------------------------------------------------------

 

E' uscito anche un film di Ermanno Olmi sul medesimo argomento, c'è qualche punto di contatto tra i due lavori?

Sapevo che Olmi stava girando ma non sapevo di che tipo di film si trattasse. Se ci dovessero essere punti di contatto non sono stati voluti.

 

 

Le caramelle al rabarbaro servono a descrivere l'amarezza della guerra?

Le caramelle al rabarbaro me le dava mia nonna e facevano veramente schifo. Vogliono indicare un senso d'amarezza? Non lo so, potrebbe essere. Forse sì, forse no.

 

 

Che tipo di finanziamenti avete avuto?

Il film l'ho prodotto personalmente, mentre l'altra metà è derivata dall'investimento di privati (grazie al tax credit esterno).

 

 

Dove avete girato?

Siamo stati per cinque settimane in alta montagna a quota 2500 metri e poi con Antonio Orefice ci siamo spostati per una settiamana a 3500 metri. Molto importante è stata la troupe i cui membri mi sono stati presentati da Irene Masiello (produttrice esecutiva). Tra questi Marco Preti che ha tenuto le fila della regia nell'unità di montagna, mio amico d'infanzia che ho rincontrato dopo cinquant'anni.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7