DVD – “9”, di Shane Acker

9Ispirato alla fantascienza retrò, il famoso cortometraggio di Shane Acker, con l'aggiunta di numerose scene da blockbuster, diventa lungometraggio, con la produzione prestigiosa, tra gli altri, di Tim Burton e le musiche di Danny Elfman. Edita Universal Pictures

 

 

9

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
Titolo originale: id.
Anno: 2009
Durata: 79'
Distribuzione: Universal Pictures
Genere: animazione
Cast (voci in origilnale): Elijah Wood, Christopher Plummer, Martin Landau, John C. Reilly, Fred Tatasciore, Crispin Glover, Jennifer Connelly
Regia: Shane Acker
Formato DVD/video: 1.85:1
Audio: inglese; italiano
Sottotitoli: italiano
Extra: Scene eliminate; 9 – Il lungo e il corto; L'aspetto di “9”; L'interpretazione; 9 – Il corto originale con il commento (opzionabile) di Shane Acker e dell'animatore Joe Ksander

 

---------------------------------------------------------------
SCRIVERE PER LA TV: il workshop sulla sceneggiatura per la serialità


---------------------------------------------------------------


IL FILM

Il farsi macchina dell'anima umana e la distruzione apocalittica da parte dei robot di ultima generazione non è cosa da poco. Il contenuto inquietante sembra essere rimosso. 9Ecco il problema del film di Acker, il quale punta più che altro ad un ambiente molto forte in cui far muovere questi curiosi personaggi, laddove tutto è distruzione, la terra invisibile soffocata da una plumbea atmosfera in cui il sole è definitivamente sparito e il buio domina il terribile paesaggio desolato. Nella prima scena, in un laboratorio che ricorda un po' la fantascienza del diciannovesimo secolo, lo scienziato “padre” dei nove fratelli lavora con ago e filo, il che la dice lunga sulle influenze della fantascienza apocalittica alla Mad Max (forse ormai troppo dimenticato come tra i capostipiti della fantascienza dei rottami). Insomma, questi improbabili sacchetti di juta su cui è in bella evidenza una grossa cerniera lampo sulla pancia del protagonista 9, sono parti di un tutto, sono elementi della medesima anima dello scienziato che ha donato la sua eredità per la salvezza o meglio l'ultima speranza del mondo. Non è un caso che fra le scene perdute vediamo quella finale in cui campeggia proprio la scritta “hope” (“speranza”) e poi cancellata al montaggio forse perché un po' troppo esplicativa. Il final cut invece è molto più sintetico, per fortuna meno prolisso, e lascia alle immagini il compito di suggestionare lo spettatore seguendo le varie piste animistiche del testo.

9IL DVD
Ottima l'edizione Universal per la qualità tecnica che consente di apprezzare a livello di pellicola la eccellente definizione delle immagini, con una serie cromatica davvero da brivido che metterebbe in difficoltà qualsiasi sistema di riproduzione. Solo nelle scene più veloci si nota qualche imperfezione, ma si può optare per il blu-ray recentemente uscito, più performativo. La Universal ha il vizio spesso di introdurre nel dvd i trailer di altri film, che sono saltabili solo con passaggi ai capitoli successivi e non da menu. La parte dei contenuti speciali è apprezzabile per completezza, anche se mancano i sottotitoli italiani, mentre i commenti dei realizzatori del cast tecnico sono come al solito prodighi di complimenti e di ovazioni, ma comunque perdonabili. Ma udite udite, la vera chicca è la presenza del corto di Acker che ha ispirato la realizzazione del film lungometraggio. Dallo stesso titolo e di solo undici minuti, il corto è decisamente più interessante e diverso dal film. Se quest'ultimo nelle mani dei realizzatori diventa un fumettone tranquillo, dal buon cuore quasi disneyano, il cortometraggio mantiene un bel po' di oscurità fantahorror che non guasta o almeno di fiaba distopica che attrae e spaventa. Viene da pensare che l'Apocalisse è un tema troppo serio per trasformarlo in avventura di nove pupazzi contro le macchine cattive e il cortometraggio non ha paura di ostentare le autentiche tenebre di un genere umano forse ormai perduto.

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative