Film della Critica: Nanni Moretti e Alfonso Cuarón

Dopo la presentazione durante l’ultima edizione del Festival di Torino, Santiago, Italia di Nanni Moretti è stato nominato film della critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

La motivazione del riconoscimento è che: «nell’affrontare una materia storica e storicizzata come il golpe cileno che portò alla dittatura di Pinochet, il regista riesce a coglierne il valore contemporaneo, non solo nelle ansie di un presente politico controverso e preoccupante, ma anche nel racconto di un’Italia che non c’è più, un Paese che ha smarrito il senso di solidarietà e del proprio essere comunitario».

Stessa menzione anche per il già Leone d’oro a Venezia, Roma di Alfonso Cuarón. Il film, che in questi giorni è nelle sale grazie all’impegno della Cineteca di Bologna, sarà disponibile su Netflix a partire dal 14 dicembre.
Nella motivazione data dal SNCCI si legge: «Con una sontuosa e sensibile messa in scena, resa ancor più efficace dall’uso di un nitido bianco e nero decolorizzato, Alfonso Cuarón ci guida nella sua epica di ricordi personali, dove i suoi e i nostri occhi sono quelli di una piccola grande donna, vera testimone della formazione esistenziale del regista ma anche della vita di un paese alle prese coi turbolenti travagli di un’epoca».