FILM IN TV: Potere assoluto, di Clint Eastwood

Potere assoluto è tratto dal libro di David Baldacci, e Eastwood ricompone i temi offerti dalla storia: la paternità o il cinema come unica possibile visione di verità, sintetizzando i contenuti attraverso il thriller, vero e proprio dispositivo di accelerazione delle componenti strutturate con precisione calibrata. Giovedì 2 febbraio ore 21 Rete 4.

--------------------------------------------------------------
MASTERCLASS DI REGIA ONLINE CON MIMMO CALOPRESTI DAL 5 MARZO

--------------------------------------------------------------

Già dalle prime sequenze il film rivela alcune delle ineludibili componenti del mondo di Eastwood.  Da una parte un complessivo occhio al potere come manifestazione di menzogna e creatore di un mondo senza padri, così come Luther non è padre di Kate, e dall'altra uno sguardo all'arte, al cinema, come ipotesi di estrema realtà. Viene da lontano la ricerca di Eastwood sull'argomento se Breeze  e Honkytonk man avranno significato qualcosa. Quindi Potere Assoluto come film sulla paternità, come già lo splendido Un mondo perfetto e ancora, organicamente, un film sul cinema come ipotesi dello sguardo senza rimando, come unica possibile visione di verità. Il film, tratto dal libro di David Baldacci, ricompone questi temi e l'autore, sintetizza i contenuti attraverso il thriller, utilizzato come vero e proprio dispositivo di accelerazione delle componenti che si strutturano con precisione calibrata. Ne deriva un'opera complessa e ricchissima di spunti e di prospettive di visione, tutt'altro che minore nella filmografia eastwoodiana.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

È una visione del mondo (perfetto? perfettibile?) che di volta in volta Eastwood ci propone con la sua estenuante ricerca dei padri. Qui, dove l'esplicitazione di questa analisi diventa manifesto e in cui la storia, affogata nel thriller, si imbastisce, grazie ai mezzi del cinema e del mascheramento, con il senso profondo della propria solidale e civile umanità, Eastwood fa emergere la faccia vera di un'America consapevole dei propri limiti e così distante dal mito televisivo che parrebbe inevitabile. Un'altra volta torna prepotente il divario cinema e tv. Quello luogo del reale e questo della menzogna (basti ricordare le ipocrite dichiarazioni che nel film si susseguono). Quello luogo dei padri e questo della negazione dei padri. È proprio sotto questa luce che, ancora una volta, il cinema di Eastwood diventa espressione della sua anima politica e di quella personale visione dei legami umani. La struggente storia del difficile rapporto tra padre e figlia (le assenze di lui, i rimproveri di lei) ne sono prova.  Ma c'è forte la voglia di ritorno da parte del padre e così Luther diventa un vero e proprio angelo custode dei passi di lei. Così, in questo film, dove altri personaggi rivendicano un rapporto padre – figlio di autentico ipocrita contenuto (l'assassino e il marito della vittima)  Luther Eastwood vuole riaffermare la propria verità attraverso i legami di sangue, nel paese senza padri nel quale vive e nel quale il rapporto tra verità e politica pare  definitivamente compromesso. Verranno altri film sul tema nei quali il regista proseguirà, meticolosamente, il proprio percorso: Debito di sangue, Million dollar baby e Space cowboy sui quattro padri nel cosmo, in attesa del suo prossimo Flag of our fathers che, sin dal titolo, sembra essere il tassello definitivo a questa indagine, ma la riflessione deve continuare nel giorno in cui scompare la donna di un altro padre di quest'America un po' disorientata e un po' sconosciuta a se stessa e che Eastwood ci racconta con passione e umiltà.

Potere assoluto di Clint Eastwood (USA 1996), con Clint Eastwood, Gene Hackman, Ed Harris, Laura Linney
giovedì 2 febbraio ore 21:00 Rete 4

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative