FILM IN TV – "Quel che resta del giorno", di James Ivory

the remains of the day
Probabilmente il miglior film di James Ivory. Qui l'equilibrio raggiunto dalla sua regia attenta alle sfumature e dalla scrittura elegante della Prawer è pressoché perfetto. Merito anche delle interpretazioni fortissime, e tutte giocate in dolorosa sottrazione, di Anthony Hopkins e Emma Thompson. Sabato 13 aprile ore 21 Sky Passion
 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


the remains of the dayQualche giorno fa è morta a 85 anni Ruth Prawer Jhabvala. Scrittrice e sceneggiatrice di origine ebrea tedesca, fuggita a Londra appena bambina con la famiglia per allontanarsi dalla minaccia nazista, più tardi sposerà l'indiano Cyrus Jhabvala e andrà a vivere a Delhi. Una commistione di lingue e culture che si riveleranno determinanti quando negli anni '60, con Il capofamiglia, comincia la lunga collaborazione con James Ivory, statunitense di nascita e cosmopolita per formazione. Nel cinema di Ivory i conflitti culturali tra America ed Europa, e tra Inghilterra e India, hanno rappresentato da subito un nodo appassionante e indissolubilmente legato alla letteratura, da Edward M. Forster (Camera con vista, Casa Howard) a Henry James (Gli europei ma pure il più recente e meno riuscito La coppa d'oro).
Alla penna di Ruth Prawer Jhabvala si deve anche la sceneggiatura di quello che ormai può essere considerato uno dei migliori titoli, se non il migliore in assoluto e di sicuro uno dei film più belli degli anni '90, diretti da James Ivory: Quel che resta del giorno. Anche qui, l'origine è letteraria – il fortunato romanzo omonimo di Kazuo Ishiguro (curiosità: sull'adattamento iniziò a lavorare Harold Pinter) ambientato nell'Inghilterra nella prima metà del '900 – e l'equilibrio raggiunto dalla regia attenta alle sfumature di Ivory e dalla scrittura elegante della Prawer è pressoché perfetto. Merito anche delle interpretazioni fortissime, e tutte giocate in dolorosa sottrazione, di Anthony Hopkins e Emma Thompson: ancorati ad un racconto di solida pregnanza drammatica, i due attori danno valore e carne al particolare gusto estetico di Ivory che altrove, su script meno compatti come quello del criticatissimo Jefferson in Paris, si sfalda in un calligrafismo fine a se stesso.
In Quel che resta del giorno Hopkins è il maggiordomo Stevens che da sempre vede se stesso solo in funzione del proprio ruolo professionale: essere al servizio del padrone viene prima di tutto, anche degli affetti e di ogni ipotesi di felicità sentimentale. Nasce un amore delicato con la governante Miss Kenton (Thompson) ma la rigidità che Stevens si autoinfligge da sempre condannerà il sentimento a soffocare tra le parole non dette e i desideri abbandonati. Chi è allergico alle raffinatezze delle ricostruzioni d'epoca potrà forse storcere il naso ma certe scene, come il finale alla finestra o il pianto di Miss Kenton, sono indelebili.

Titolo originale: The Remains of the Day
Regia: James Ivory
Interpreti: Anthony Hopkins, Emma Thompson, Christipher Reeve, James Fox
Origine: USA/GB, 1993
Durata: 133'
Sabato 13 aprile ore 21.00 Sky Passion

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------