inizioPartita. DOOM Eternal (PS4) – La recensione

Si avvicina Halloween e con le chiusure alle h 18 non ci resta che cercare i mostri dentro la PlayStation, accompagnando il nostro DoomGuy in giro per questo nuovo capitolo del glorioso FPS

DOOM torna e lo fa in modalità “Eternal”: si… eterno! Perché il nuovo titolo di id Software – DOOM Eternal, da noi testato nella sua versione PS4 – scaturisce da un franchise che, in questo 2020, ha quasi raggiunto i trent’anni di ribalta videoludica e, nonostante l’età, continua a stupire!
Doom Eternal riprende le vicende del capitolo reboot rilasciato nel 2016, dove si vedeva il famoso “DoomGuy” (o “Doom Slayer“) alle prese con le peggiori creature infernali che si erano scatenate sulla space facility costruita dalla Union Aerospace Corporation su Marte. Ora, addirittura, il conflitto si sposta sul pianeta Terra.
Questo vi spaventa? Beh… sicuramente non basterà a spaventare il nostro protagonista, lo space marine senza nome ma tutto d’un pezzo, che tornerà a combattere ancora più arrabbiato e agguerrito di prima.

--------------------------------------------------------------------
Il Black Friday prosegue ancora solo per Sentieriselvaggi21st, fino al 4 dicembre!


-----------------------------------------------------

id Software in questo capitolo si spinge a migliorare quello che nel capitolo precedente risultava già perfetto e funzionale: il comparto tecnico ed il level-design rasentano la perfezione ed il gameplay raggiunge lo step successivo all’eccellenza. Infatti, ci troviamo davanti a una sorta di ibrido tra un’arena-shooter ed un FPS più classico, con nuove armi, nuove tipologie di attacchi e nuovi elementi platform che danno più spessore all’esperienza di gioco rispetto al capitolo precedente.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Il giocatore ha accesso a varie armi da fuoco, come il fucile a pompa da combattimento (Combat Shotgun), il super-fucile a pompa (Super Shotgun), il cannone pesante (Heavy Cannon), il lanciarazzi (Rocket Launcher), il fucile al plasma (Plasma Rifle), il cannone a ripetizione (Chaingun), l’iconico BFG 9000 e la Ballista (un improbabile incrocio tra una balestra e un’arma pesante). Possono essere utilizzate anche armi da mischia come una motosega (Chainsaw), la spada energetica “Crucible Blade” e una lama da braccio retrattile chiamata “Doomblade”. La lama da braccio offre anche l’opportunità di effettuare un’ampia varietà di esecuzioni, dette “glory kill” rapide e violente. Il Super Shotgun è ora equipaggiato con il “Meat Hook” (letteralmente “gancio da macelleria”), un accessorio che afferra a distanza i nemici e lancia il giocatore verso di loro, fungendo da rampino, utile sia negli scenari di combattimento che negli spostamenti nell’ambiente di gioco.

In DOOM Eternal, grazie alla solita pletora di armi utilizzabili, l'ambiente ci mette poco a scaldarsi...

In DOOM Eternal, grazie alla solita pletora di armi utilizzabili, l’ambiente ci mette poco a scaldarsi…

L’armatura del Doom Slayer ora include un sistema ausiliario montato sulla spalla con la capacità di lanciare granate e bombe congelanti. Inoltre il Flame Belch è un lanciafiamme, che fa sì che i nemici incendiati effettuino “drop” piuttosto interessanti. Infine, uccidere i nemici con la motosega lascerà cadere le munizioni, con cui riequipaggiarsi. Sono state, inoltre, introdotte nuove meccaniche di movimento come arrampicata su muro, scatti improvvisi e “oscillazioni”.

Quindi, se questo capitolo rappresenta un evidente miglioramento e perfezionamento della formula originale, permangono alcune incertezze legate ad una certa “bulimia” di id Software nell’offrire una lunga sequela di introduzioni che non hanno pienamente convinto e che appaiono meno rifinite e forse meno rodate di quelle collegate alle meccaniche originali.

Se, però, avete apprezzato il capitolo del 2016 e ne volete ancora non vi resta che dedicarvi questo sequel; ne rimarrete sicuramente appagati.
Ma quand’anche ciò che idealmente si desideri da uno shooter andasse a manina con una presentazione narrativa più corposa e coerente, un’occhiata a questo nuovo capitolo dovreste comunque dargliela, così da scoprire cosa significhi avere un “gunplay” tarato alla perfezione.

Requisiti PS4:
– Da utilizzarsi con (consigliato): PlayStation 4 Pro (1 TB)
– Dispositivo di controllo: DualShock 4 Wireless Controller
– Connessione internet: connessione a banda larga per accedere alla modalità Multiplayer online
Voto: 85/100
Tipologia: Azione / First Person Shooter (FPS) / Fantascienza / Elementi Platform / Contenuti adulti / Multiplayer online
Produttore: Bethesda Softworks
Sviluppatore: id Software
Distributore: Sony Interactive Entertainment / Bethesda Softworks

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7