“Io non scherzo mai”…La comicità è una cosa seria. Addio ad Harold Ramis

addio ad harold ramisHarold Ramis, scomparso a 69 anni proprio ieri, è una sorta di “padre putativo” della nuova generazione di comici e commedianti americani del 21° secolo.



Non solo Judd Apatow, ma i Fratelli Farrelly, Adam Sandler e tanti altri, lo riconoscono come un padre spirituale della loro comicità.

 

Ramis fa parte di una generazione folle, quella dei Douglas Kenney, Tony Hendra, Chris Miller, Sean Kelly, Michael O’Donogue, ovvero quei pazzi scatenati che inventarono la comicità demenziale, che poi cucirono addosso al corpo irresistibile di John Belushi.

 

Sentieri Selvaggi lo saluta con una serata che ripercorrerà i suoi successi, dalle sceneggiature di Animal House e Polpette, poi diretti dagli amici John Landis e Ivan Reitman, come anche della saga di Ghostbusters, alle regie di Ricomincio da capo e Mi sdoppio in quattro, fino all’ultimo Anno uno, dove dirige Michael Cera, Jack Black e Paul Rudd, con un passaggio di consegne ai nuovi testimoni della commedia americana.

A seguire la proiezione di un film a sorpresa!

Il profilo di Sentieri Selvaggi

INGRESSO GRATUITO

VENERDI 28 MARZO ORE 20.30

VIA CARLO BOTTA 19 ROMA