LAVORI IN CORSO. Lost in London, Housewife, I – Tonya, Blue on Blue, The Wailing

Questa settimana parliamo dell’esperimento cinematografico messo in atto da Woody Harrelson, l’horror Housewife, la trasformazione di Margot Robbie, Blue on Blue e un remake diretto da Ridley Scott

La sera del 19 gennaio circa 500 cinema statunitensi hanno trasmesso Lost in London, un film pensato, diretto e interpretato da Woody Harrelson, in tempo reale. Vuol dire che mentre le persone erano sedute nel cinema a guardare il film, Harrelson lo stava girando: recitando, spostandosi tra le 14 location preparate nei giorni precedenti, interagendo con altri attori. È una cosa che nessuno aveva mai fatto prima e se ne parlava da giorni, tra curiosità e incertezza sul risultato.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Lost in London è stato girato tra le due e le quattro di notte (così da essere in prima serata negli Stati Uniti) ed è durato circa 100 minuti. Per girarlo sono serviti una troupe di circa 30 persone, due taxi, un’auto della polizia e un furgoncino Volkswagen. Tra le star che vi hanno preso parte: Owen WilsonWillie Nelson.

È il primo film da regista di Harrelson ed è in parte ispirato alla notte del 2002 in cui Harrelson fu arrestato dopo una litigata con un tassista (e dopo che aveva provato a scappare per le strade della città, inseguito dal tassista e dalla polizia).

In attesa di essere revisionato in post-produzione (una versione più canonica del film uscirà infatti in DVD) Ryan Gilbey del Guardian ha detto che è stato felicissimo di «aver assistito alla miracolosa nascita di una stramberia purissima: in parte una satira sull’essere una celebrità, in parte un mea culpa, in parte installazione artistica di una sola notte».

--------------------------------------------------------------------
BANDO PER 5 POSTI PER CORSO CRITICA DIGITALE

--------------------------------------------------------------------

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=4Tzje30pRZU]

—————————————————————————–Housewife-Can-Evrenol-5———————–

L’acclamato regista di Baskin, Can Evrenol, è all’opera su un nuovo progetto girato nella nativa Istanbul: Housewife.

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi dell’avvio delle riprese, sono arrivate ora online le prime immagini dal set che ci permettono di immergerci nuovamente nell’universo da incubo creato dal visionario regista turco.

Questa la sinossi ufficiale:
Housewife è incentrato su Holly, la cui madre ha ucciso la sorella e il padre quando aveva sette anni. Venti anni più tardi, mentre sta lentamente perdendo la capacità di distinguere la differenza tra la realtà e gli incubi, si imbatte in un famoso sensitivo che sostiene di essere destinato ad aiutarla.

—————————————————————————————————-

Sono partite ufficialmente le riprese di I, Tonya, il biopic incentrato sulla vita della pattinatrice Tonya Harding, al centro di una storia controversa legata ad un tentativo di aggressione orchestrato ai danni della rivale di sempre, Nancy Kerrigan.

Dalle primissime immagini provenienti da tmz.com possiamo Housewife-Can-Evrenol-3dare un’occhiata a quello che sarà in linea di massima il look di Margot Robbie, chiamata ad una straordinaria trasformazione cinematografica che, garantisce, di sbalordire il pubblico.

Il cast di I, Tonya raccoglie anche i volti noti di Sebastian Stan, Allison Janney e Paul Walter, per la regia di Craig Gillespie, autore di Fright Night e The Finest Hours, addetto anche alla sceneggiatura.

La pellicola non ha ancora una data di rilascio ufficiale.

—————————————————————————————————————-

Jonathan Rhys Meyers sarà il protagonista di Blue on Blue, thriller poliziesco diretto da Jon Amiel e prodotto da Meyers Media Group.

Il progetto è ispirato a eventi realmente accaduti e racconta la storia di un poliziotto corrotto che usa il suo fascino e astuzia per intrappolare un nuovo arrivato in una rete di tradimenti e inganni. La sua spietata ambizione nel coprire l’omicidio di un altro agente dà il via a una guerra tra gang che rischia di distruggere la vita dell’innocente poliziotto.

Amiel, con cui Meyers ha già collaborato per la serie I Tudors – Scandali a corte, dirigerà la pellicola su uno script di David Chisholm, basato su una storia di Chisholm stesso, Edward Brehm e Ethan Cohan.

Vedremo prossimamente Jonathan Rhys Meyers nello spy drama Damascus Cover al fianco di John Hurt.

—————————————————————————————————————-

Iniziate le trattative che vedrebbero il regista Ridley Scott alla realizzazione del remake del  thriller/horror coreano di culto diretto da Na Hong-Jin: The Wailing.

Ambientato in un piccolo villaggio rurale coreano, parte come un giallo e finisce come un horror, passando anche per la commedia, e raccontando della lotta di un poliziotto contro colui che ritiene il diabolico autore di alcuni brutali omicidi.

Scott sta trattando l’acquisto dei diritti del film tramite la sua società di produzione, la Scott Free, ma ha anche ricevuto alcune chiari avvertimenti da parte dell boss della Fox International, Honsung Kim, che li detiene: ”Ci hanno detto che The Wailing ricordava film come L’esorcista, The Ring e Seven, ma il radicamento al territorio e la sensibilità locale del film sono così forti che non credo sarebbe facile farne un remake in Occidente, sarà molto importante vedere chi lo dirigerà: ho detto a Scott che credo che l’unico regista in grado di firmare in remake sia Na Hong-Jin. Siamo comunque nelle fasi iniziali della nostra trattativa. Dobbiamo stare attenti. Come saprete ci sono tantissimi remake che sono stati sviluppati ma che non hanno ancora visto la luce.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7