LAVORI IN CORSO. Neil Jordan, Del Toro, Kidman, Elio Germano, Jordan Peele

Ossessione e ambiguità firmano Greta, la nuova pellicola scritta e diretta da Neil Jordan, un thriller affascinante e molto atteso dopo la prima mondiale allo scorso Festival di Toronto.
Protagonista il volto d’eccellenza del cinema francese, Isabelle Huppert, insieme al talento emergente di Chloë Grace Moretz, unite sul set da un rapporto enigmatico e colmo di segreti.
Il film uscirà nelle sale statunitensi il prossimo 1° marzo.
Completano il cast Maika Monroe, Colm Feore e l’irrinunciabile Stephen Rea, nome di spicco nella filmografia del regista irlandese.
Sinossi: Frances è una giovane donna buona e ingenua, che tenta di sopravvivere da sola a New York. Quando trova una valigetta in metropolitana, non ci pensa due volte a restiturla alla legittima proprietaria, e così conosce Grace, un’eccentrica insegnante di pianoforte francese che adora la musica classica e soffre di solitudine. La giovane, che ha perso la madre da poco, diventa in fretta molto vicina a Greta, che è vedova e le due stringono una forte amicizia. Ma il fascino materno di Greta inizia a dissolversi e a farsi sempre più inquietante quando Frances scopre che nulla nella vita della donna è in realtà quello che sembra.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
In attesa della sua opera prima nel campo dell’animazione con Pinocchio, il regista Guillermo Del Toro lega il proprio nome alla produzione di un progetto scritto e diretto da Sacha Gervasi (Hitchcock): una versione tutta inglese di Terrified, horror argentino del 2017 che ha portato l’autore Demián Rugna nel circuito dei festival a tema con discreto successo.
Nel titolo originale un intero quartiere di Buenos Aires era sotto assedio di voci misteriose fuoriuscite dai lavelli delle cucine e di corpi che si alzano in volo, mentre un dottore cercava di risolvere l’enigma insieme a una collega e a un ex poliziotto.
Come si evolveranno le vicende in questo rifacimento inglese? In attesa di avere maggiori notizie in merito vi lasciamo con il trailer originale e il consiglio di recuperare la visione di questo film il prima possibile!

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
La diffusione di un nuovo trailer aumenta l’hype per Destroyer, ultima fatica della regista Karyn Kusama con protagonista una trasfigurata Nicole Kidman che, dopo la recente nomination ai Golden Globe, sembra volar dritta per gli Oscar.
La trama segue l’odissea morale ed esistenziale dell’agente Erin Bell, che da giovane venne infiltrata in una gang nel deserto californiano, con esiti tragici. Sedici anni dopo, Silas, il leader della gang, riemerge, costringendola ad affrontare i fantasmi del proprio passato e a cercare gli altri membri del gruppo per catturarne il temibile capo.
Nel cast anche Toby Kebbell e Sebastian Stan.
Presentato in anteprima allo scorso Festival di Toronto e in uscita questo natale negli States, non è ancora stata fornita una data per il rilascio italiano che sarà curato da Videa.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Inizieranno il prossimo 14 gennaio le riprese di L’uomo senza gravità, debutto nel cinema di finzione del regista documentarista Marco Bonfanti.
In una notte tempestosa, nell’ospedale di un piccolo paese viene alla luce un bambino, dotato di un inconcepibile potere: il piccolo resiste alla forza di gravità. Fluttua in aria, si libra nella stanza più leggero di un palloncino, di fronte allo sguardo incredulo della madre. La mamma e la nonna fuggono con il neonato, e decidono di tenerlo nascosto agli occhi del mondo per molti, molti anni. Fino a quando il mondo si accorge dell’Uomo senza gravità…
A dar vita alla trama ci penseranno Elio Germano, Michela Cescon, Elena Cotta, Silvia D’Amico e Vincent Scarito.
«L’Uomo senza Gravità è storia di un uomo che cerca la normalità, in un mondo dove la normalità sembra un difetto – ha dichiarato il regista – Nel tentativo di trovare una definizione alla parola “normalità”, mi sono interrogato su quali siano le pochissime certezze oggettive dell’uomo. E a prima cosa che mi è venuta in mente è stata la legge di gravità: incontrovertibile e inconfutabile. L’idea di questo film nasce proprio da qui. Ho immaginato un personaggio nato in assenza di gravità, qualcuno in grado di mandare all’aria in un attimo questa sicurezza scientifica. E ho visto un piccolo bambino uscire dal grembo materno, galleggiando nell’aria attaccato al cordone ombelicale come un palloncino al polso di un bimbo…».
——————————————————————————————————————-
Una prima immagine con Lupita Nyong’o ci fornisce una piccola anteprima di Noi, secondo lungometraggio di Jordan Peele (Scappa – Get Out).
La storia segue i protagonisti Adelaide e Gabe Wilson che per le vacanze estive vanno coi figli nella vecchia casa al mare di lei, nella California settentrionale. Dopo un giorno sulla spiaggia con la famiglia Tyler, Adelaide – perseguitata da un trauma del passato – diventa sempre più paranoica sul fatto che qualcosa possa accadere alla sua famiglia. Quando scende la notte, i Wilson vedono quattro figure che si tengono per mano, in silenzio, in fondo al loro viale d’ingresso.
Un classico dell’ “home invasion” coniugato di salde componenti horror, parola di Peele stesso che promette di non aver comunque perso il suo amore per i film bizzarri e divertenti.
Oltre alla già citata protagonista Nyong’o troveremo Winston Duke, Elisabeth Moss e Tim Heidecker.