Le cose belle vince il premio Miglior Documentario

Le cose belle, di Agostino Ferrente e Giovanni PipernoIl film documentario Le cose belle, di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, è stato premiato durante la IX edizione del Festival Popoli e Religioni di Terni come Miglior Documentario. Il film era stato presentato in una versione non definitiva alle Giornate degli Autori 2012 ed è stato in seguito perfezionato nell'anno successivo grazie al contributo di Ermanno Olmi, che patrocina la distribuzione con la sua Ipotesi Cinema. Il film ritorna sui luoghi de Intervista a mia madre, girato dagli stessi registi nel 1999 per conto della Rai, ritrovando i quattro protagonisti del reportage originale. "Nel cinema di finzione – osservano gli autori – per raccontare gli stessi personaggi in età diverse delle loro vite si ricorre ad attori somiglianti o ad impegnativi interventi di make up, in questo caso i quattro protagonisti sono gli stessi, cresciuti di dodici anni e il make up è quello curato dalla vita stessa". A consegnare il Premio, la Direttrice dell'ISTESS Stefania Parisi, che afferma: "Il film è un documento significativo che fotografa la vita che si reinventa quotidianamente nonostante il contesto problematico. Un film che ci ricorda che Napoli non è solo Gomorra, ma è anche Le cose belle". Il film uscirà in sala nel 2014 e poi in Home Video grazie all'Istituto Luce – Cinecittà. (r.l.)