Letizia Battaglia ritrova “la bambina con il pallone”

Aveva posato per la grande fotografa palermitana Letizia Battaglia nel lontano 1980, in un vicolo della Cava, divenendo poi uno dei suoi soggetti più celebri. Sarebbe stata, da quel momento in poi, la nota “bambina con il pallone”, addossata a una parete rustica con il suo corpo ancora da ragazzetta e uno sguardo incredibilmente intenso. Di quell’incontro con la ragazzina e di quella fotografia così importante per la sua carriera, scattata oramai ben 38 anni fa nella sua amata Sicilia, Battaglia raccontò a Franco Maresco nel breve film-documentario La mia Battaglia, proiettato durante la mostra dedicata alla fotografa al MAXXI di Roma (Letizia Battaglia. Per pura passione, novembre 2016 – aprile 2017). Così, dopo una serie di vecchi tentativi a vuoto e a distanza di decenni, la Repubblica Palermo conferma che Battaglia ha trovato il coraggio di rivolgersi al programma di RaiTre Chi l’ha visto?, riuscendo finalmente a coronare il sogno di ritrovare quella ragazza, oramai donna sui cinquanta, e rivedere quel volto magnetico che la colpì così intimamente. Le due donne si sono incontrate di persona negli scorsi giorni e Battaglia ha proposto di replicare la posa di allora; la donna ritrovata è una figura «fine ed educata» – afferma la fotografa – con gli occhi ancora bellissimi di gioventù che ella ricordava bene. L’incontro è stato ancora più particolare per il motivo che la donna afferma di non avere mai avuto coscienza della sua “importanza” per la Battaglia, di avere addirittura dimenticato lo scatto in bianco e nero.

L’annuncio del ritrovamento è arrivato direttamente dalla pagina Facebook del Centro Internazionale di Fotografia – gestito dalla stessa Battaglia – , scatenando l’entusiasmo dei palermitani e di tutti gli ammiratori della fotografa.