MOVIEGAMES – Ghostbusters

ghostbuster

Ci troviamo nel 1991, gli affari per gli Acchiappafantasmi vanno a gonfie vele e la loro fortuna ha trovato terreno fertile per crescere sempre più. Il periodo d’oro, il lavoro sempre presente ed impegnativo e i proficui guadagni sono stati incentivi fondamentali per la scelta di un nuovo cadetto, un simpatico e novello cuor di leone pronto a dare una mano ai “fantastici 4”. Voi sarete il “quinto elemento” del “poker” creatosi tempo addietro. A cura di www.iniziopartita.it

ghostbustersdi Nettis Vito

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

“If there’s something strange in your neighborhood, who you gonna call? Ghostbusters!”
Quanti di voi hanno intonato questo fantastico motivetto negli anni ottanta? E quanti di voi continuano a farlo ogni qualvolta sentono parlare di Acchiappafantasmi? Moltissimi sono i fan in tutto il mondo dei quattro “eroi” più ironici e strampalati del cinema di fantasia. Dopo ben venticinque anni di puro entusiasmo e fortuna, gli Acchiappafantasmi non sono mai stati dimenticati, anzi… le storie, le scorribande, i motti e l’intramontabile simpatia (degna opposizione a scene da brividi), hanno fatto si che il loro nome riecheggiasse nel tempo, portando fino ai giorni nostri quel non so che di riuscito e speciale che oramai tutti conoscono.  Ebbene, signori e signore, ecco a voi Ghostbusters: The Video Game.
Cronologicamente ci troviamo nel 1991, gli affari per gli Acchiappafantasmi vanno a gonfie vele e la loro fortuna ha trovato terreno fertile per crescere sempre più: sono conosciuti, rispettati ed essenzialmente amati. Il periodo d’oro, il lavoro sempre presente ed impegnativo e i proficui guadagni sono stati incentivi fondamentali per la scelta di un nuovo cadetto, un simpatico e novello cuor di leone pronto a dare una mano ai “fantastici 4”. Come avrete ben compreso voi sarete il “quinto elemento” del “poker” creatosi tempo addietro.
Tutto comincia molto velocemente e all’insegna dell’azione pura: Slimer scapperà dalla base e voi avrete il compito di riportarlo indietro il prima possibile. La missione sarà una sorta di vero e proprio tutorial, in cui imparerete i fondamentali per muovervi, scovare i fantasmi e dare loro la caccia: l’apprendimento vi sarà agevolato dai alcuni brevi messaggi che compariranno sullo schermo, sintetici e molto chiari.
Non appena avvierete lo zaino protonico, vi basterà individuare l’ectoplasma di turno e mettere alla prova il vostro coraggio: gli scaglierete addosso il flusso energetico alla massima potenza, stando attenti a non perderlo di vista -il che è molto frequente- e scansando i suoi eventuali attacchi; una volta indebolito (le sue difese saranno rappresentate da una barra circolare attorno al mirino) dovrete passare alla seconda fase, una fase molto più accattivante sotto certi punti di vista. Infatti, grazie a quest’ultghostbustersima, riuscirete a “legare” il fantasma con il flusso energetico (tenendo premuto il tasto dorsale sinistro) e, mantenendo una certa dose di pazienza e bravura, potrete scagliarlo da una parte all’altra dell’ambiente di gioco affievolendo la sua barra vitale: in questo modo sarà molto più semplice controllarlo e molto più semplice passare alla fase tre. Questa fase consisterà proprio nel rinchiudere il “mascalzone” nella famosa trappola a scatoletta: vi basterà indirizzare il “lazo-protonico” verso il cono di luce della stessa e il gioco sarà fatto. Detto in questi termini sembra davvero un passeggiata, però non è assolutamente così: durante le tre fasi il fantasma cercherà di scappare, di colpirvi ripetutamente e con diversi oggetti e scagliarsi contro di voi. Nell’eventualità si presentasse la prima occasione, vi basterà indossare dei particolari occhiali, tipo infrarossi, e attivare il radar cerca-fantasmi con tanto di antennine che si alzano non appena vi avvicinerete ad esso. Nella seconda e terza possibilità dovrete semplicemente essere lesti nello schivare i suoi colpi e i suoi attacchi. Se per caso veniste colpiti ripetutamente o in maniera piuttosto pesante, vi accascerete per terra privi di sensi e senza la possibilità di muovervi (il non morire è una particolarità): in questo caso vi toccherà chiamare uno dei vostri compagni che vi rimetterà in sesto, sempre premendo uno specifico pulsante. Le armi a vostra disposizione non saranno sempre le stesse, anzi… con il proseguo della storia e con i soldi guadagnati, sarete in grado di ricevere nuovi “gingilli” per catturare i nemici (anche un raggio congelante) e nuove modifiche da apportare agli stessi.
I fantasmi sono davvero molto coreografici e ricordano molto da vicino le rispettive controparti dei film e cartoni a cui noi siamo stati abituati: diversi, originali e paurosi al punto giusto. Un’altra cosa che rimane notevolmente impressa è quell’atmosfera ironica e satirica che ha da sempre caratterizzato la serie, con tanto dighostbuster battute di spirito (soprattutto quelle di Peter) e dialoghi divertenti. Forse un piccolo neo è rappresentato dalla trama, in alcune parti banale e “leggerina”, assolutamente secondaria all’aspetto tecnico di “cattura-mostri”.
Graficamente siamo su buonissimi livelli, a prescindere da ciò che si era detto riguardo il confronto con la Xbox 360 (quest’ultima di gran lunga superiore nell’evidenziare i colori rispetto alla matrona di casa Sony): si rimane molto colpiti sia dai colori stessi, che dalla costruzione di ambienti e oggetti vari. I paesaggi entusiasmano parecchio, evocativi e soprattutto diversi nell’aspetto, anche perchè parecchi sono gli stessi dei film; stesso discorso per quanto riguarda i fantasmi, accattivanti e poco banali nelle forme; anche qui i rimandi sono numerosi.
Per quanto riguarda il sonoro, gli effetti speciali sono stati modellati degnamente, riproducendo fedelmente i suoni di armi ed esplosioni; stesso discorso per il doppiaggio: enfatico ed esilarante al punto giusto.
Gli Acchiappafantasmi sono tornati, questa volta su console. Cosa ne direste, lo ripetiamo? Massì dai… “Siete disturbati da strani rumori nel pieno della notte? Provate un senso di terrore in cantina e in soffitta? … se la risposta è si, non esitate, prendete il telefono e chiamate i professionisti! Gli Acchiappafantasmi!”

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA CORSI SCENEGGIATURA ONLINE
Due nuovi corsi operativi di Sceneggiatura per il Cinema e le Serie Tv! Scopri l’offerta sul pacchetto

--------------------------------------------------------------------

Scheda Gioco:
Ambientazione: Voto 7.5 su 10

Implementazione: Voto 7.5 su 10

Giocabilità: Voto 7 su 10

Conclusioni: Voto 73 su 100

Produttore:
SCEE
Sviluppatore:
Terminal Reality
Distributore:
SCEE
Piattaforma: PS3


Articolo a cura di
www.iniziopartita.it

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7