Pardo d'onore a William Friedkin

Il Pardo d’onore Swisscom della 62a edizione del Festival internazionale del film di Locarno sarà attribuito al regista americano William Friedkin. La Piazza Grande gli renderà omaggio con il film To Live and Die in L.A. (Vivere e morire a Los Angeles, 1985) con William L. Petersen e Willem Dafoe. Allo Spazio Cinema (Forum) è inoltre prevista una masterclass aperta al pubblico. Tra i 18 lungometraggi realizzati finora da William Friedkin, spiccano Sorcerer (Il salario della paura, 1977) con Roy Scheider, Cruising (1981) con Al Pacino, The Hunted – La preda (2003) con Tommy Lee Jones e Benicio del Toro, e il recente Bug – La paranoia è contagiosa (2006) con Ashley Judd, presentato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes. Attualmente Friedkin sta preparando La Fanciulla del West di Puccini per l’Opéra di Parigi. Frédéric Maire, Direttore artistico del Festival, dichiara: «Dall’azione all’horror, dal giallo al film fantastico, William Friedkin ha rivoluzionato il cinema di genere dal cuore stesso del sistema hollywoodiano. Dopo 40 anni di carriera, questo regista virtuoso e perfezionista conquista ancora il pubblico grazie al suo linguaggio spettacolare e fortemente ancorato alla realtà, e al suo universo cupo, specchio dei mali della nostra società». Il Pardo d’onore del Festival di Locarno premia ogni anno un grande cineasta ancora in attività. Tra i vincitori delle edizioni precedenti, Manoel de Oliveira, Jean-Luc Godard, Joe Dante, Ken Loach, Ermanno Olmi, Abbas Kiarostami, Wim Wenders, Alexander Sokurov, Hou Hsiao-Hsien e, nel 2008, Amos Gitai.