Paul Schrader a Gorizia

" PREMIO SERGIO AMIDEI"
28a EDIZIONE
 
Parco Coronini Cronberg Gorizia – Palazzo del Cinema Gorizia

 
giovedì 16 luglio > sabato 25 luglio 2009

 

PAUL SCHRADER
A GORIZIA PER RITIRARE
IL PREMIO ALL’OPERA D’AUTORE 2009
 
 
 
Sarà consegnato a Paul Schrader – a Gorizia assieme alla moglie Mary Beth Hurt –  il Premio all’Opera d’Autore 2009.
Attribuito a grandi autori che si sono cimentati nel cinema e nell’immagine, che hanno saputo distinguersi come artisti completi con una particolare attenzione nell’ambito della scrittura, della sceneggiatura e della narrazione, il Premio all’Opera d’Autore rappresenta uno dei momenti più importanti del Premio Amidei in quanto riconoscimento a figure cinematografiche che hanno saputo comprendere ed interpretare l’arte così come la vita, traducendo in immagini il senso profondo dell’umana esistenza.
Un riconoscimento carico di intensità che – in occasione dell’edizione 2009 – si arricchisce di un ulteriore importante significato celebrando l’opera di un artista che ha raggiunto risultati straordinari nel campo non solo della sceneggiatura, ma della critica così come nella regia.
 
Organizzato dal Comune di Gorizia – Parco Culturale e dalla Associazione di cultura cinematografica " Sergio Amidei"  in collaborazione con il Dams (discipline arte musica spettacolo) di Gorizia – Università degli studi di Udine e con il contributo della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, Fondazione Cassa di Risparmio e  l'Assessorato alla cultura della Provincia di Gorizia, il Festival Internazionale alla Miglior Sceneggiatura Premio Sergio Amidei ha premiato nelle scorse edizioni Fabio Carpi, Abbas Kiarostami, Bernard Tavernier, Ken Loach, Wim Wenders, Edgar Reitz, Giuliano Montaldo e Miklòs Jancsò e ora Paul Schrader, una figura straordinaria del cinema americano, un intellettuale originale e brillante che ha scritto alcune tra le pagine più intense del cinema statunitense.
 
Noto come sceneggiatore di alcuni dei più importanti film di Martin Scorsese quali Taxi Driver e Toro scatenato, Schrader ha dato prova del suo eclettico dinamismo firmando la regia di alcuni capolavori dagli anni Ottanta a oggi come American Gigolo, Il bacio della pantera e Affliction. E’ stato inoltre critico cinematografico e teorico del cinema, il che ha permesso di collegarne l’attività alle forme varie della scrittura cinematografica che il Premio divulga.
 
Il Premio all’Opera d’Autore a Schrader sarà anche e soprattutto un’imperdibile occasione per approfondire la sua opera attraverso un’attenta retrospettiva monografica dei film sceneggiati, diretti e persino recensiti. Sarà questa una chance per vedere e rivedere alcuni masterpieces del cinema di tutti i tempi – su cui Schrader ha lavorato come critico e teorico – tra cui Pickpocket di Bresson, e altri film di maestri del cinema europeo.
 
Le tante proposte legate a Schrader, però, non finiscono qui. Nel corso del festival infatti verrà presentata la pubblicazione LA LUCE DELLA SCRITTURA. SCHRADER CRITICO, SCENEGGIATORE, REGISTA a cura di Roy Menarini. Un’opera monografica dedicata all’autore americano per conoscere la sua opera,  comprendere la sua poetica e – motivazione che ha reso necessario un lavoro di ricerca documentaristica ed iconografica così importante – colmare la quasi totale assenza nell’editoria italiana di opere dedicate ad uno dei maggiori maestri del cinema di sempre. Per la prima volta, nel volume, verranno pubblicate (in doppia lingua, inglese e italiano) le recensioni di Paul Schrader all’epoca della sua attività critica. Si tratta di un’occasione unica per scoprire l’apprendistato di uno dei cineasti più appassionati di storia del cinema e più innamorati del cinema del passato. Nel libro, inoltre, saggi dei maggiori studiosi italiani dell’opera di Schrader.
 
Schrader sarà dunque a Gorizia nelle giornate dell’Amidei per ritirare il premio ma anche per offrire al pubblico un importante momento – pressoché unico – di confronto e discussione nel corso di dibattiti e conferenze ancora una volta legate al mondo della scrittura cinematografica.
 
Si conferma in questo modo il ruolo prezioso dell’Amidei nel panorama italiano per parlare di sceneggiatura e non solo con grandi nomi, professionisti del settore, critici e semplici appassionati. Dieci giorni di puro cinema lontano dai falsi clamori.
 
Per informazioni www.amidei.com