Reggio Film Festival

IL REGGIO FILM FESTIVAL QUEST’ANNO PARLA DI ACQUA
www.reggiofilmfestival.it

La nona edizione del Reggio Film Festival, una delle principali rassegne italiane dedicate al cortometraggio internazionale, è dedicata all'acqua.
Filmaker di tutto il mondo sono invitati a riflettere in modo libero e aperto su un argomento indissolubilmente legato alla storia biologica e culturale delluomo e al contempo estremamente attuale.

------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

La scadenza per presentare le proprie opere è sabato 10 luglio 2010.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Il Festival, promosso dalla FEDIC Federazione Italiana Cineclub, dall'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, e patrocinato dalla Regione Emilia Romagna vedrà questanno la collaborazione della Biennale del Paesaggio della Provincia di Reggio Emilia.

Tre le sezioni in cui si articolerà il festival: il concorso, dedicato al tema acqua, lo spazio libero, per i cortometraggi di qualità non legati al tema proposto, e "Non uno di meno", la sezione riservata a corti prodotti dalle scuole di ogni ordine e grado, che affrontino il tema del dialogo interculturale in ambito educativo.
Il Reggio Film Festival è nato nel 2002 e, anno dopo anno, è cresciuto sia per il numero di paesi di origine, sia per la qualità delle opere pervenute.

Oltre alla proiezione di cortometraggi il festival si è sempre arricchito di iniziative multidisciplinari e multimediali in relazione al tema prescelto, ospitando personalità del cinema, dello spettacolo e della cultura, tra i quali ricordiamo Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Matteo Garrone, David Riondino, Mauro Pagani, Diego De Silva, Marcello Fois, Patrizio Roversi, Maurizio Nichetti, il premio Nobel Dario Fo, Maria Grazia Cucinotta, Violante Placido, PES, Alessandro Haber, Maurizio Scaparro, Flavio Bucci. 

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Reggio Film Festival

PARLANDO DI FOLLIA
Si apre l’ottava edizione del Reggio Film Festival
www.reggiofilmfestival.it

Dal 16 al 19 settembre prossimi, presso il Teatro Cavallerizza e lo Psazio Gerra di Reggio Emilia, si aprono le danze per la ottava edizione del REGGIO FILM FESTIVAL. Dopo il successo della parentesi primaverile con Mondinpiazza attorno all’importante tema dell’intercultura (17 aprile scorso), si tirano le fila per una delle principali rassegne italiane dedicate al cortometraggio internazionale. Tema di questa edizione del Festival la FOLLIA: un invito ai filmaker di tutto il mondo ad esprimersi su uno dei temi basilari della dimensione conscia e inconscia dell’essere umano. Peraltro un dei tratti distintivi del mondo contemporaneo. Per riflettere sul quale gli organizzatori hanno previsto una serie di incontri, mostre, spettacoli ed approfondimenti. La scelta nasce dalla consapevolezza che Reggio Emilia è fortemente sensibile a questo tema, soprattutto a causa dell’esistenza del grande manicomio di San Lazzaro, alla periferia della città, che è arrivato ad ospitare più di 2000 persone.

------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Una seconda sezione, SPAZIO LIBERO, offre invece una vetrina delle migliori opere provenienti da tutto il mondo.
Una sezione speciale, infine, è stata riservata espressamente (NON UNO DI  MENO) ai cortometraggi  realizzati dalle scuole sul tema del dialogo interculturale nei  contesti educativi.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Giunto alla sua ottava edizione, il REGGIO FILM FESTIVAL si pone sempre di più come un evento di importanza internazionale. A riprova di questo, le opere provenienti da ogni parte del mondo, dall’Iran, dall’Iraq, dalla Bulgaria, dall’Australia e dall’Africa.
Per quanto riguarda le opere provenienti dall’Italia, si rileva una maggiore affezione al cortometraggio, solitamente relegato, nella nostra penisola, a trampolino di lancio per la realizzazione di lungometraggi. In realtà, complici i nuovi sistemi di fruizione dell’audivisivo, quali ad esempio Youtube, Twitter e Facebook, il cinema breve sta diventando assai seguito anche in Italia. Ne è una prova la presenza di molti attori famosi, che si cimentano sia come attori che in veste di registi. Quest’anno la selezione vanta opere di Neri Marcoré, Raoul Bova, Ivano Marescotti e tanti altri.

In tutti questi anni la crescita del Reggio Film Festival, la cui Direzione Artistica è di Alessandro Scillitani, è stata una continua dimostrazione di come una buona progettazione riesca spesso a sopperire alle scarse disponibilità economiche.

Molteplici le letture del tema della follia. Si va dall’interpretazione più classica della follia, attraverso documentari su Basaglia e sulla malattia, a cortometraggi in cui si indaga l’aspetto metaforico, a situazioni visivamente folli, creazioni visionarie, alla Lynch o alla Terry Gilliam, per intenderci.
La follia può essere anche un veicolo per uscire dagli schemi della società, o anche la follia della guerra, della violenza. O ancora, la follia della solitudine.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Il tema della follia verrà affrontato attraverso le opere dei filmaker, e anche con una serie di eventi collaterali, come è consuetudine della manifestazione.
Il Festival si collocherà all’interno di una serie di iniziative che il Comune di Reggio Emilia, l’AUSL, il Dipartimento di Salute Mentale e la Provincia di Reggio Emilia dedicheranno alla Salute Mentale.
Da qui ecco nascere una serie di eventi, tutti collegati fra loro. Si inizierà sabato 12 settembre con Cinetica, notte del cinema organizzata dal Comune di Reggio Emilia.
Dal 14 al 18 settembre, la rassegna “La parola e le voci” proporrà incontri con autori e presentazioni di esperienze originali nel campo della narrativa.
Dal 19 al 27 settembre si terrà la IV edizione della Settimana della Salute Mentale, ricca di convegni e seminari di studio, incontri con la città e con le scuole, momenti di festa e rappresentazioni teatrali.

Il Reggio Film Festival sin dalla nascita si è da subito caratterizzato tramite la scelta di un tema, declinato attraverso diverse modalità, come del resto lo stesso cinema che raccoglie in sé le varie discipline artistiche, dalla musica alla danza alla parola.
La struttura organizzativa del Festival è stata, sin dalla sua prima edizione, di carattere estremamente partecipativo.
Lo staff è costituito in gran parte di appassionati e di cinefili, ma anche di esperti del settore, di operatori culturali, di tutti coloro che a vario titolo decidono di diventare compagni di viaggio. Si è così costruita nel tempo una fitta rete di relazioni che ha permesso di progettare le varie edizioni del Festival, con l’obiettivo di coinvolgere la città a vari livelli.
Negli ultimi anni il Festival ha assunto una dimensione sempre più importante, le opere arrivano in numero sempre maggiore ormai da tutti i continenti e ovviamente lo staff che visiona le centinaia di  opere arrivate può offrire al pubblico una selezione di livello sempre più alto.
Le opere vengono tutte tradotte e sottotitolate in italiano mediante le moderne tecnologie.
Sembra davvero passato tanto tempo dall’arrivo dei corti in VHS che hanno caratterizzato le prime edizioni del Festival, in anni in cui c’era ancora chi si cimentava con strumentazioni analogiche, oggi ormai quasi dimenticate.
La notorietà del Festival ha fatto sì che non siano solo i singoli filmaker a spedire le loro opere, ma anche alcune case di produzione cinematografiche straniere e altre istituzioni europee inviano le loro selezioni di corti con lo scopo di promuoverne la diffusione tramite la manifestazione reggiana.

Fra gli ospiti che hanno partecipato all’iniziativa dal 2002 ad oggi, ricordiamo: Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Matteo Garrone, David Riondino, Mauro Pagani, Diego De Silva, Marcello Fois, Patrizio Roversi, Maurizio Nichetti il premio Nobel Dario Fo, Maria Grazia Cucinotta, Violante Placido, Pes.

REGGIO FILM FESTIVAL

REGGIO FILM FESTIVAL. SETTIMA EDIZIONE DEDICATA AL GIOCO; DAL 17 AL 20 SETTEMBRE UNA CITTADELLA DEL CORTO A REGGIO EMILIA
Il Reggio Film Festival giunge alla sua settima edizione, con corti da tutto il mondo: Argentina, Iran, Turchia, Israele, Islanda, India, Estonia, Serbia, Russia, Sri Lanka… solo per citare alcuni dei paesi rappresentati.
La manifestazione si svilupper� in quattro giorni, da mercoled� 17 a sabato 20 settembre.
Il tema del festival di quest�anno � il gioco. Quindi tanti i corti legati all�argomento, ma anche tante le iniziative collaterali, con tavole rotonde, aperitivi letterari, giochi enigmistici e tanto altro.
Il Reggio Film Festival quest�anno � dislocato su tre luoghi adiacenti: il Teatro Cavallerizza, lo Spazio Gerra e l�Universit� di Modena e Reggio Emilia. Una sorta di �cittadella� del corto, in cui gli spettatori potranno muoversi liberamente per godere di incontri, spettacoli e cortometraggi internazionali.
Grande attesa per PES, regista newyorkese, tra i migliori nel campo del moderno stop motion, famoso per le sue geniali animazioni di apparentemente insignificanti oggetti quotidiani.
PES incontrer� il pubblico venerd� 19 settembre alle 21, presso il Teatro Cavallerizza, e proporr� un�antologia delle sue opere.
Altro importante appuntamento � previsto nella giornata inaugurale, con la proiezione di parti del documentario �Petit historias das crian�as� di Gabriele Salvatores, Fabio Scamoni, Guido Lazzarini, presentato in anteprima a Locarno, che tratta dell�importante attivit� svolta da Inter Campus nei paesi poveri o in stato di guerra. La presenza dell'Inter ha lo scopo di utilizzare il calcio come strumento per aiutare i bambini che soffrono o vivono in queste aree. L�appuntamento � previsto per mercoled� 19 settembre, alle 21, presso il Teatro Cavallerizza, con la partecipazione di Fabio Scamoni e Massimo Moretti.
Ma non � tutto: tutte le sere, alle 19, allo Spazio Gerra � previsto un aperitivo spettacolare, con Lorenza Franzoni, Emanuela Grimalda, Pia Engleberth, Stefano Raspini e con il Teatro dei/nei Quartieri.
Su viale Allegri sar� installata, ad opera dello Studio Amaro, una Camera Obscura. � poi prevista una mostra di oggetti di precinema, e ogni sera il gruppo cabarettistico degli Spavaldi condurr� una visita guidata ai luoghi del festival. Tutto all�insegna del gioco, dunque, comprese le tavole rotonde previste allo Spazio Gerra, che affrontano il gioco secondo vari punti di vista, con ospiti quali il critico Maurizio Porro, l�attrice Lorenza Indovina, il critico Alberto Farina, il regista Guido De Maria, il professore Roberto Farn�. Venerd� 19 alle 18 ci sar� una tavola rotonda dedicata al cambiamento del modo di giocare, sabato 20 alle 17, la rivista Domenica Quiz curer� una tavola rotonda sugli enigmi dell�enigmistica. Lo stesso giorno alle 18.30 registi, critici cinematografici ed esperti di videogames si interrogheranno sul rapporto tra cinema e nuovi media.
� poi previsto un workshop gratuito a numero chiuso, curato dalla neonata Scuola Internazionale di Comics e Cartoons di Reggio Emilia.
Nel corso del festival, sar� possibile iscriversi a Sicario, gioco-torneo che si combatte a colpi di stelle filanti, ispirato al film �La decima vittima� di Elio Petri.
Inoltre, Lucio Campani e Ilic Vezzosi, organizzatori dell�evento Videogiocando, metteranno in mostra alcune vecchie consolle e piattaforme ludiche appartenenti alla loro vasta collezione.
La direzione artistica della manifestazione � affidata ad Alessandro Scillitani, coadiuvato da uno staff sempre pi� numeroso e appassionato.
Per quanto riguarda i corti, al Teatro Cavallerizza saranno proposti i corti in concorso con tema gioco, allo Spazio Gerra le opere a tema libero, all�Universit� quelle con tematiche legate all�infanzia.
Sono inoltre previsti dei focus sui cortometraggi europei, in particolare della Spagna e della Germania, fra i paesi con una maggiore attenzione verso le opere brevi.
Sabato 20 in Piazza della Vittoria e in viale Allegri, dalla mattina sar� possibile per grandi e piccoli giocare, grazie ai giochi giganti messi a disposizione dalla Cooperativa Solidariet� 90 e dalla Citt� Educativa del Comune di Reggio Emilia. Lo stesso giorno, la colonizzazione del pianeta ad opera dei Minimimmo far� tappa a Reggio Emilia. Sar� inoltre possibile partecipare a un cruciverba gigante interattivo e a numerosi giochi enigmistici condotti dallo staff di Domenica Quiz. Risolvendo il cruciverba presente sugli opuscoli del Reggio Film Festival e sul sito si potr� essere sorteggiati e partecipare al Grande Gioco Finale condotto dall�enigmista Lucio Bigi con la partecipazione del musicista Tiziano Bellelli. L�estrazione dei concorrenti e il Gioco Finale avranno luogo sabato 20 al Teatro Cavallerizza e si inseriranno all�interno di Cinetica, la Notte del Cinema che animer� le piazze di Reggio Emilia.
Per maggiori informazioni: www.reggiofilmfestival.com

REGGIO FILM FESTIVAL

SETTIMA EDIZIONE DEL REGGIO FILM FESTIVAL, DEDICATA AL GIOCO.
MANCA POCO ALLA SCADENZA DEL BANDO!
 
Centinaia di opere da tutto il mondo, ospiti di grande rilievo, incontri di approfondimento, grande partecipazione di pubblico.
Questi gli ingredienti del Reggio Film Festival, una formula che si rinnova da sei anni, un appuntamento importante per Reggio Emilia, conosciuto ben oltre i confini della città emiliana.
Tantissimi i siti, le riviste specializzate, e i giornali hanno dato rilievo alla manifestazione. Il festival propone selezioni di corti da tutto il mondo e incontri con registi e autori. Inoltre crea occasioni di approfondimento culturale che alimentano la cultura cinematografica.
------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Reggio Film Festival si caratterizza per la scelta di un tema, che viene affrontato attraverso linguaggi differenti, quindi non soltanto cinema, ma anche arte, cultura, parole, musica, spettacoli.
In questo modo la tematica non soltanto è di stimolo per i registi che inviano le loro opere al concorso, ma diventa anche un’opportunità di dialogo e di coinvolgimento attivo del pubblico.
Nel corso degli anni tanti sono stati gli ospiti del Reggio Film Festival, segnaliamo tra gli altri Dario Fo, Marco Bellocchio, Maria Grazia Cucinotta, Morgan, Bruno Bozzetto, Ro Marcenaro, Violante Placido.
Con l’anno 2007 è stato introdotto un nuovo sistema di promozione del cortometraggio, vale a dire i PuntoCorto, postazioni dislocate in numerosi luoghi non convenzionali della città, musei, biblioteche, librerie, pub, negozi, in cui è stata offerta una modalità partecipativa di fruizione alle opere. Una scommessa vinta, che ha avvicinato al mondo dei cortometraggi un pubblico trasversale e più ampio di quello che frequenta abitualmente le sale e questo tipo di manifestazioni.
Il tema del 2008 è il gioco.
I videomaker sono invitati a confrontarsi con questa tematica e a darne un’interpretazione originale.
Le opere presentate a concorso non devono superare i 12 minuti, e il corto vincitore riceverà un premio di 2000 euro.
La sezione Spazio Libero accoglie le opere che non sviluppano il tema del gioco. In questo caso sono ammesse opere di durata non superiore ai 20 minuti.
Le opere devono essere inviate a CONCORSO REGGIO FILM FESTIVAL – c/o Vincenzo Campi – Centro Postale Operativo – via Piccard 14 – 42100 Reggio Emilia – ITALIA.
Ulteriori informazioni sul festival sono reperibili sul sito www.reggiofilmfestival.com
 
Le opere dovranno essere inviate entro sabato 12 luglio 2008.
La manifestazione si svolgerà dal 17 al 20 settembre.

REGGIO FILM FESTIVAL

SETTIMA EDIZIONE DEL REGGIO FILM FESTIVAL, DEDICATA AL GIOCO. ONLINE IL BANDO.
 
Reggio Film Festival si caratterizza per la scelta di un tema, che viene affrontato attraverso linguaggi differenti, quindi non soltanto cinema, ma anche arte, cultura, parole, musica, spettacoli.
In questo modo la tematica non soltanto è di stimolo per i registi che inviano le loro opere al concorso, ma diventa anche un’opportunità di dialogo e di coinvolgimento attivo del pubblico.
Nel corso degli anni tanti sono stati gli ospiti del Reggio Film Festival, segnaliamo tra gli altri Dario Fo, Marco Bellocchio, Maria Grazia Cucinotta, Morgan, Bruno Bozzetto, Ro Marcenaro, Violante Placido.
------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Con l’anno 2007 è stato introdotto un nuovo sistema di promozione del cortometraggio, vale a dire i PuntoCorto, postazioni dislocate in numerosi luoghi non convenzionali della città, musei, biblioteche, librerie, pub, negozi, in cui è stata offerta una modalità partecipativa di fruizione alle opere. Una scommessa vinta, che ha avvicinato al mondo dei cortometraggi un pubblico trasversale e più ampio di quello che frequenta abitualmente le sale e questo tipo di manifestazioni.
Il tema del 2008 è il gioco.
I videomaker sono invitati a confrontarsi con questa tematica e a darne un’interpretazione originale.
Le opere presentate a concorso non devono superare i 12 minuti, e il corto vincitore riceverà un premio di 2000 euro.
La sezione Spazio Libero accoglie le opere che non sviluppano il tema del gioco. In questo caso sono ammesse opere di durata non superiore ai 20 minuti.
Le opere devono essere inviate a CONCORSO REGGIO FILM FESTIVAL – c/o Vincenzo Campi – Centro Postale Operativo – via Piccard 14 – 42100 Reggio Emilia – ITALIA.
Ulteriori informazioni sul festival sono reperibili sul sito www.reggiofilmfestival.com
 
Le opere dovranno essere inviate entro sabato 12 luglio 2008. La manifestazione è prevista per il mese di settembre.

Reggio Film Festival

Giunta alla sua sesta edizione il Reggio Film Festival, rassegna di cortometraggi internazionali, si ripropone anche quest'anno come evento culturale e parte integrante della citta'. Il festival nato nel 2002 ha saputo crescere sia a livello partecipativo che a livello tecnico . Dal 2006 con il tema "CHILDREN" il festival da nazionale si è trasformato in internazionale guadagnando consensi ancora maggiori sia dal punto vista qualitativo che da quello di partecipazione dei videomaker.


In virtu' di cio' il festival ha attirato nella nostra citta' ospiti di grande spessore culturale quali Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Matteo Garrone, David Riondino, Morgan, Mauro Pagani, Diego De Silva, Marcello Fois, Patrizio Roversi, Maurizio Nichetti.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Come esempio su tutti, nella passata edizione si ricorda il premio Nobel Dario Fo che con il suo intervento sull'educazione dei bambini ha catturato l'interesse delle numerose persone presenti alla serata, nonchè la partecipazione di una madrina d'eccezione quale  Maria Grazia Cucinotta che ha contestualmente presentato il film da lei prodotto "All the invisible  Children".


------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

La manifestazione di quest'anno è promossa dall' Assessorato alla Cultura, Ufficio Cinema e dall'Assessorato Turismo e Citta' Storica del Comune di Reggio Emilia e dalla FEDIC Federazione Italiana Cineclub ed è come sempre affidata alla direzione artistica di Alessandro Scillitani. La kermesse si terra' dal 27 al 29 settembre 2007 e si articolera' in due nuclei distinti: spazio libero e sezione concorso. Il tema prescelto quest'anno è "DONNE". Si prefigge di indagare sulle rappresentazioni che si danno dell'Universo femminile, attraverso i numerosi aspetti che lo caratterizzano,  in concomitanza con gli eventi a celebrazione dell'anno europeo dedicato alle Pari Opportunita'. Il tema non è solo un pretesto: infatti a fianco della rassegna dei cortometraggi selezionati vengono articolate iniziative di vario genere, incontri, mostre, spettacoli ed approfondimenti volti a sensibilizzare la citta' e il territorio sull'argomento prescelto.


La recente pubblicazione del bando on-line ha nel giro di pochissimi giorni, suscitato la risposta immediata di numerosi videomaker che hanno fatto pervenire 50 opere provenienti da diverse nazioni quali Australia, Giappone, America, Germania, Grecia, Spagna e Italia naturalmente, che evidenzia un accresciuto interesse nei confronti del festival.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Il bando cartaceo è in distribuzione sul territorio cittadino per chi volesse partecipare con la propria gradita opera. Il termine finale per la consegna del corto è il 28 LUGLIO 2007. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito ufficiale www.reggiofilmfestival.it

REGGIO FILM FESTIVAL

QUINTA EDIZIONE DEL REGGIO FILM FESTIVAL DAL 17 AL 21 MAGGIO 2006.


 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Il Reggio Film Festival, concorso per cortometraggi che si svolge a Reggio Emilia, giunge alla sua quinta edizione e ha come tema Children, ovvero il mondo delle giovani generazioni da 0 a 18 anni.


------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

500 opere arrivate da tutto il mondo (Australia, USA, Russia, Germania, Inghilterra, Spagna, Bosnia, Palestina…).


Il tema delle giovani generazioni e dell'infanzia è assai caro alla città di Reggio Emilia.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

La città, infatti, da più di quarant'anni ha fatto la scelta di investire in un sistema educativo innovativo, riconosciuto ed apprezzato in tutto il mondo quale punto di riferimento per la cultura pedagogica, che ha l'obiettivo primario di promuovere e diffondere un'idea forte dell'infanzia, dei suoi diritti e delle sue potenzialità, internazionalmente definito "Reggio Approach".


La qualità della selezione è molto alta, sia per le capacità tecniche, che per le idee e le tematiche affrontate.


I cortometraggi selezionati verranno proiettati dal 17 al 21 maggio 2006 presso l'Auditorium del Centro Internazionale Loris Malaguzzi, in via Bligny 1 a Reggio Emilia.


Come è consuetudine del festival, ogni serata sarà divisa in due parti, la prima di approfondimento, alla presenza di un ospite importante, la seconda di visione dei cortometraggi.


Il festival apre mercoledì 17 maggio alle 21, con un incontro col regista Gianni Amelio intitolato I BAMBINI E IL CINEMA.


Amelio ha affrontato il tema dell'infanzia quasi come punto di riferimento per tutti i suoi film.


Nelle sue opere ci sono bambini, ragazzi, giovani che tentano di affrancarsi dal mondo che li circonda, e adulti che, rispecchiandosi nell'infanzia, "approfittano" di loro, finendo spesso per trascinarli in un inutile gioco distruttivo.


Di Amelio è prevista una personale: i suoi film verranno proiettati al Cinema Cristallo d'Essai, via Ferrari Bonini 4, nel corso della manifestazione, da venerdì 19 maggio a domenica 21.


Giovedì sera sarà possibile conoscere lo scrittore iraniano esordiente Hamid Ziarati, autore del libro Salam, Maman, in cui il protagonista è un bambino attraverso i cui occhi scorre la storia dell'Iran di prima e dopo la Rivoluzione. Inoltre, Clare Elstow, Capo di Produzione alla BBC per i programmi per l'infanzia, membro della giuria del Reggio Film Festival, incontrerà il pubblico.


Venerdì sera sono ospiti del festival Vauro e di Emergency, e si affronterà il tema dei bambini nelle zone di guerra. In contemporanea, al Cinema Cristallo comincia la personale dedicata a Gianni Amelio, con il bellissimo film Il ladro di bambini, a ingresso libero. Seguirà una programmazione alternativa di cortometraggi.


Sabato 20 maggio, all'Auditorium, dalle ore 17, spazio alla sezione dei corti prodotti dalle scuole. Alle 21, in occasione della Notte Bianca reggiana, appuntamento con Dario Fo. Dopo l'incontro con il celebre Premio Nobel, sarà il momento della Lunga notte dei corti: i cortometraggi verranno proiettati fino a tarda notte nelle due sedi del festival, Auditorium e Cinema Cristallo. Inoltre, selezioni di corti dalle varie edizioni del festival verranno proiettate sui muri e in altri luoghi del centro storico cittadino.


Il festival chiuderà Domenica 21 maggio con la proiezione del film All the invisible Children, alle ore 18 e 30 presso il Cinema Cristallo. Il film che parla dell'infanzia rubata attraverso sette cortometraggi, realizzati da sette registi di fama internazionale (Spike Lee, Emir Kusturica, Ridley Scott, John Woo, Katia Lund, Mehdi Charef, Stefano Veneruso).


Sarà presente Maria Grazia Cucinotta, attrice e produttrice del film, Diego De Silva, scrittore, membro della giuria del Reggio Film Festival, e autore dell'episodio italiano del film. Saranno inoltre in sala alcuni membri dell'Unicef.


Alle ore 21, mentre al Cinema Cristallo prosegue la rassegna dedicata al cinema di Amelio con due significativi film del grande regista, vale a dire Così ridevano e Le Chiavi di casa, all'Auditorium del Centro Internazionale saranno presentati i cortometraggi ritenuti migliori dalla giuria degli esperti e dal pubblico che, presente in sala durante le varie serate di proiezione, potrà votare l'opera preferita.


Al termine dell'incontro, avranno luogo le premiazioni, e la proiezione dei corti vincitori.


Verranno assegnati i seguenti premi:


 


Primo Premio di 1500 euro, attribuito al miglior corto che affronti il tema Children
Targa Zavattini offerto da ARCI-UCCA al miglior corto dal sapore zavattiniano
Premio ReMida per il miglior corto presentato nella sezione ReMida;
Premio Scuole per il miglior corto presentato nella sezione Scuola;
Premio Giuria Popolare per il corto più votato dagli spettatori;
Premio Shortvillage.


 


L'ingresso a tutte le iniziative è gratuito.


 


Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.reggiofilmfestival.it



 


 


Bozza di programma:


 


Auditorium del Centro Internazionale Loris Malaguzzi:


 


mercoledì 17 maggio 2006 ore 21


I BAMBINI E IL CINEMA


incontro con GIANNI AMELIO


a seguire


selezione di cortometraggi


 


giovedì 18 maggio 2006 ore 21


I BAMBINI E LA LETTERATURA


a seguire


selezione di cortometraggi


 


venerdì 19 maggio 2006 ore 21


I BAMBINI E LA GUERRA


incontro con EMERGENCY


a seguire


selezione di cortometraggi


 


sabato 20 maggio 2006


ore 17


selezione di cortometraggi – sezione scuola


ore 21


I BAMBINI E L'EDUCAZIONE


a seguire


LA LUNGA NOTTE DEI CORTI


selezione di cortometraggi fino a tarda notte


 


domenica 21 maggio 2006


ore 20


I BAMBINI E I DIRITTI


Incontro con UNICEF


ALL THE INVISIBLE CHILDREN


A seguire


PROIEZIONE E PREMIAZIONE dei corti vincitori


 


 


Cinema Cristallo d'Essai:


 


venerdì 19 maggio 2006 ore 20.30


RETROSPETTIVA SU GIANNI AMELIO/1


a seguire


selezione di cortometraggi – sezione off – gli altri corti


 


sabato 20 maggio 2006


ore 8


PAROLE GUSTOSE PER I NOSTRI BIMBI


Convegno a cura di ASL Reggio Emilia – Dipartimento di Sanità Pubblica


 


ore 20.30


RETROSPETTIVA SU GIANNI AMELIO/2


a seguire


LA LUNGA NOTTE DEI CORTI… in senso contrario


 


 


domenica 21 maggio 2006


ore 20.30


RETROSPETTIVA SU GIANNI AMELIO/3

REGGIO FILM FESTIVAL

IL REGGIO FILM FESTIVAL DIVENTA INTERNAZIONALE CON UN'EDIZIONE DEDICATA ALLE GIOVANI GENERAZIONI: CHILDREN.


 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Il Reggio Film Festival, concorso per cortometraggi che si svolge a Reggio Emilia, giunge alla sua quinta edizione e ha come tema Children, ovvero il mondo delle giovani generazioni da 0 a 18 anni.


------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Il crescente successo della manifestazione si deve alle tantissime opere che hanno partecipato alle varie edizioni e ai numerosi ospiti di rilievo che hanno arricchito con i loro interventi le serate del Festival, tra cui Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Maurizio Nichetti, Matteo Garrone, Mauro Pagani, Dori Ghezzi, Patrizio Roversi, Syusy Blady, Marcello Fois, Morgan.


Inoltre l'iniziativa è stata premiata dalla presenza di un foltissimo pubblico preparato ed attento che ha superato di gran lunga le aspettative.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Tutto questo ha favorito la decisione di rendere la manifestazione internazionale, con un tema, quello delle giovani generazioni e dell'infanzia, assai caro alla città di Reggio Emilia.


La città, infatti, da più di quarant'anni ha fatto la scelta di investire in un sistema educativo innovativo, riconosciuto ed apprezzato in tutto il mondo quale punto di riferimento per la cultura pedagogica, che ha l'obiettivo primario di promuovere e diffondere un'idea forte dell'infanzia, dei suoi diritti e delle sue potenzialità, internazionalmente definito "Reggio Approach".


Per questo motivo, il Reggio Film Festival, oltre ad essere promosso da Comune di Reggio Emilia e FEDIC, è affiancato dall'Istituzione Scuole e Nidi d'infanzia del Comune di Reggio Emilia e da Reggio Children.


 


Il concorso della quinta edizione si articola nelle seguenti sezioni:



Children – riservata a cortometraggi di ogni formato di durata non superiore agli 8 minuti
ReMida – riservata a video-blob di durata non superiore agli 8 minuti realizzati assemblando materiali audiovisivi preesistenti
Scuola – riservata a cortometraggi di durata non superiore agli 8 minuti prodotti da scuole di ogni ordine e grado
Spazio Libero – sezione non vincolata al tema o a limiti di durata


 


Il Primo Premio, riservato ai partecipanti alla sezione Children, è di 1500 euro.



Le opere devono essere inviate in formato DVD video entro il 28 febbraio 2006 e l'iscrizione è gratuita.


Il Festival si terrà a Reggio Emilia dal 17 al 21 maggio 2006 presso il nuovo Auditorium del Centro Internazionale "Loris Malaguzzi", situato in una suggestiva ex area industriale ristrutturata.


 


La manifestazione è inserita nell'ambito di ESC, Eventi e Spettacoli in Centro, una successione di eventi culturali collegati fra loro che animano la città e che trovano il momento culminante nella Notte Bianca reggiana.


Nel corso dei mesi precedenti il Festival, saranno programmate anteprime e iniziative collaterali.


 


Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.reggiofilmfestival.it