Sassy Justice. La satira di Matt Stone e Trey Parker alla conquista del deepfake

L’elaborata tecnica di manipolazione video apre a un futuro dove le immagini vere saranno indistinguibili da quelle finte. La satira feroce dei creatori di South Park esorcizza la paura su youtube

È la sera del 23 settembre 2019. Sono passati solo 5 giorni da quando Matteo Renzi ha annunciato in un’intervista la separazione dal PD per fondare Italia Viva. Come da programma, alle 20:40, comincia Striscia la Notizia su Canale5. Non è da programma, invece, il “fuorionda” in cui il senatore irride Mattarella e Zingaretti. Ovviamente non è il vero Renzi quello del video, eppure numerosi spettatori cadono nella trappola di quell’imitazione estremamente realistica. Il putiferio che si scatena è la prima dimostrazione made in Italy delle potenzialità nel campo della disinformazione, senza la necessaria divulgazione, del deepfake.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Questa tecnica estremamente avanzata e realistica di sostituzione dei volti ha avuto, però, ben altre applicazioni in precedenza, oltre che vittime eccellenti. Infatti, il deepfake spopola per la prima volta su Reddit, dove viene utilizzata per creare video porno con i volti di attrici cinematografiche come Gal Gadot, Maise Williams ed Emma Watson. Dal porno alla politica il passo è breve, con i finti discorsi di Barack Obama dell’aprile 2018 (creato da BuzzFeed con l’aiuto di Jordan Peele) e di Nancy Pelosi. Quest’ultimo postato su Facebook nel maggio 2019, con il social network che si rifiuta di eliminare il video visto che “non abbiamo una politica che stipuli che le informazioni pubblicate su Facebook debbano essere vere”. Motivo per il quale rimane sul social anche il deepfake caricato nel giugno dello stesso anno e con protagonista Zuckerberg stesso.

Non sorprende che Matt Stone e Trey Parker, i creatori di South Park che della satira hanno fatto la loro missione, abbiano intravisto tutte le potenzialità comiche di uno Zuckerberg che si vanta di avere rubato i dati a miliardi di persone. Con l’aiuto del loro collaboratore di lunga data Peter Serafinowicz, imitatore e doppiatore inglese, hanno così riunito 20 tra tecnici e artisti del deepfake nella Deep Voodoo. L’obiettivo del neonato studio è ambizioso: un lungometraggio basato al personaggio di Fred Sassy, un finto reporter con le sembianze di Trump, che finisce con l’essere coinvolto nell’amministrazione dell’ormai ex-presidente degli USA.

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA CORSI SCENEGGIATURA ONLINE
Due nuovi corsi operativi di Sceneggiatura per il Cinema e le Serie Tv! Scopri l’offerta sul pacchetto

--------------------------------------------------------------------

Per Serafinowicz è l’occasione per cercare l’imitazione perfetta, quella che non può essere scovata nemmeno dall’intelligenza artificiale, per Stone e Parker per sperimentare con una tecnica che vedono come un nuovo tipo di animazione. Fedeli alla loro idea di indipendenza e artigianalità, investono milioni di dollari di tasca loro per realizzare il film. Solo a opera conclusa cercheranno una distribuzione. Eppure, giunti così vicini ai nuovi confini della satira, dopo i quali tutto è ignoto, la pandemia interrompe i piani del trio satirico.

L’ambizioso progetto sembra arenarsi dopo le sole riprese preliminari. Poco per un film, ma abbastanza per farne altro. Fred Sassy diventa allora il protagonista di Sassy Justice, un fittizio e delirante telegiornale dell’immaginaria Cheyenne Channel 9. Mark Zuckerberg vestito da tacchino, Donald Trump che dice di aver “vissuto una vita di merda” e di voler “sposare mia figlia”, Julie Andrews che diventa un’informatica cinese ci preparano ad una rivoluzione imminente. Quella in cui, per dirla con le parole di Subbarao Kambhampati, professore di informatica dell’università dell’Arizona, “sarà impossibile distinguere tra immagini vere e finte”. E per non farsi trascinare da un tale cambiamento è fondamentale essere preparati e non esserne spaventati. Tanto meglio, allora, se a tenerci in allenamento e a esorcizzare la paura con una risata ci pensa questo assaggio di satira fresca e feroce. In attesa, magari, di gustarsi tutta la torta.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7