Un funambolo tra le Torri Gemelle: l'incredibile The Walk di Robert Zemeckis

joseph gordon-levitt in the walk

Dopo Flight, il regista ha scelto di tornare al grande schermo inseguendo la storia vera di un giovane funambolo, Philippe Petit (Joseph Gordon-Levitt), che nel 1974 ha sfidato la legge di gravità con l'equilibrio di un sognatore, protagonista della camminata-evento passato alla storia.

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

----------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ, per Fare Cinema

----------------------------

 

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

Robert Zemeckis dirige The Walk, la folle camminata di un uomo su di un filo d'acciaio tra le Torri Gemelle.

Dopo Flight (2012), Zemeckis ha scelto di tornare al grande schermo inseguendo la storia vera di un giovane funambolo, Philippe Petit, che ha sfidato la legge di gravità con l'equilibrio di un sognatore, protagonista della camminata-evento passato alla storia, l'impresa incredibile che lo ha visto percorrere la distanza che separava le due Torri Gemelle newyorkesi senza alcuna protezione.

 

Dalla penna dello stesso Zemeckis, in collaborazione con Christopher Browne, il film ruota intorno alla coraggiosa personalità di Joseph Gordon-Levitt, chiamato ad intepretare il funambolo francese Philippe Petit che il 7 agosto 1974 ha impresso il suo nome nella storia, una storia che è divenuta materiale fondamentale per il libro autobiografico Toccare le nuvole fra le Twin Towers. I miei ricordi di funambolo, edito nel 2002 e da cui il lungometraggio trae preziosi spunti.

In uscita nell'ottobre 2015, l'opera firmata dal regista di Forrest Gump risulta essere la terza opera cinematografica che ripercorre la folle avventura di Petit: nel 1984 Sandi Sissel esordì con il cortometraggio High Wire, mentre è del 2009 il documentario Man on Wire – Un uomo tra le Torri, diretto da James Marsh e vincitore del Premio Oscar come Miglior documentario.

--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative