Vallanzasca – Gli angeli del male

vallanzascaVallanzasca – Gli angeli del male esce il 4 maggio in formato Plays EverywhereTM (Bluray HD + DVD + Copia Digitale) e in DVD disco singolo, arricchito di esclusivi contenuti speciali che permettono di scoprire tutto ciò che c’è da sapere su un film che è già culto e che si inserisce a pieno diritto nella rosa delle migliori produzioni italiane degli ultimi anni. Vallanzasca – Gli angeli del Male è, inoltre, la prima produzione italiana firmata 20th Century Fox. Per la prima volta, infatti, la Major statunitense decide di investire nella realizzazione e distribuzione di un titolo tutto italiano, editando il suo primo Blu-ray con audio italiano 5.1 DTS-HD Master Audio. Le scene tagliate, il making of del film e i circa 40 minuti di commento audio di Michele Placido completano il quadro di questo avvincente noir. L’approfondito commento del regista racconta la genesi creativa del film, la stesura della sceneggiatura, la scelta del cast e, soprattutto, i numerosi incontri con il vero Vallanzasca.
 
(news a cura della rubrica DVD)

 

Vallanzasca – Gli angeli del male

vallanzascaInterpreti: Kim Rossi Stuart, Filippo Timi, Valeria Solarino, Paz Vega, Francesco Scianna, Moritz Bleibtreu
Origine: Italia/Francia/Romania, 2010
Distribuzione: 20th Century Fox
Durata: 125’
 
Vita e imprese di Renato Vallanzasca (Kim Rossi Stuart – Il ragazzo dal kimono d’oro, Il ragazzo dal kimono d’oro 2, Senza pelle, Poliziotti, I giardini dell’Eden, Pinocchio, Le chiavi di casa, Romanzo criminale, Anche libero va bene, Piano, solo, Questioni di cuore), il boss della banda della Comasina, la gang criminale che infiammò Milano e l’Italia tra gli anni ‘70 e la prima metà degli ‘80. I primi passi nel quartiere Giambellino, la rivalità con il boss incontrastato della città, Francis Turatello (Francesco Scianna – Il più bel giorno della mia vita, L’odore del sangue, Il regista di matrimoni, L’uomo di vetro, Baarìa), l’escalation del gruppo tra furti, rapine, sequestri di persona, e poi il carcere a San Vittore, l’evasione e la latitanza, la relazione con Consuelo (Valeria Solarino – La felicità non costa niente, Fame chimica, Che ne sarà di noi, La febbre, Signorina Effe, Italians, Viola di mare). Nel 1979, poi, il patto ‘di famiglia’ tra Vallanzasca e lo stesso Turatello, in occasione del matrimonio del bel Renè con Giuliana Brusa (Federica Vincenti – Piano, solo, Il grande sogno), patto che segnerà l’inizio uno dei più importanti sodalizi criminali della storia recente d’Italia. E infine gli ultimi anni di attività, vissuti dentro e fuori dal carcere, tra Novara, Ariano Irpino, l’Asinara. Fino all’arresto definitivo nel 1987.
Dopo Romanzo criminale, Michele Placido (Pummarò, Le amiche del cuore, Un eroe borghese, Del perduto amore, Un viaggio chiamato amore, Ovunque sei, Romanzo criminale, Il grande sogno) torna a raccontare gli anni ruggenti e cupi della mala italiana, a partire dall’autobiografia di Vallanzasca (scritta con Carlo Bonini) e da un soggetto di Andrea Purgatori e Angelo Pasquini. La sceneggiatura è firmata dallo stesso Placido, da Kim Rossi Stuart, Antonio Leotti, Toni Trupia, Andrea Leanza, con la collaborazione di Antonella D’Agostino, amica di Vallanzasca (interpretata nel film da Paz Vega – Lucía y el sexo, Parla con lei, L’altro lato del letto, Carmen, Spanglish, 10 cose di noi, La masseria delle allodole, Triage).
Nel cast anche Filippo Timi (In memoria di me, Saturno contro, Signorina Effe, I demoni di San Pietroburgo, Come Dio comanda, Vincere, La doppia ora, La solitudine dei numeri primi) e Moritz Bleibtreu (Lola corre, Verità apparente, Munich, Le particelle elementari, La masseria delle allodole, Adam Resurrected, Soul Kitchen).
Il film è stato presentato fuori concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.  
(A.S.)
 
 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"