VENEZIA 66 – La Regione Siciliana al Festival

Con Tornatore e Turturro

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


La Regione Siciliana è presente al Festival di Venezia con Baarìa di Giuseppe Tornatore e Prove per una tragedia siciliana di John Turturro. Il film del regista di Nuovo Cinema Paradiso, che inaugura oggi il Festival, ha avuto da parte un finanziamento che ha coperto il 20% del costo del film, il più alto raggiunto finora da una produzione italiana: 25 milioni di euro, di cui la Regione ha partecipato con 4,5 milioni.
La metà delle riprese ha avuto come soggetto location siciliane, anche se Tornatore ha ricostruito in Tunisia l'antico borgo di Bagheria, la piazza principale con la chiesa e la stazione ferroviaria. Moltissimi elementi e dettagli scenografici sono stati poi trasportati dalla Sicilia come la luminaria della processione, le cabine dello stabilimento balneare e le porte di casa. A Bagheria inoltre si è svolta tutta la fase di pre-produzione: sopralluoghi e provini degli attori principali, dei secondari e dei generici. Tornatore ha voluto che quasi tutti gli attori principali (12 su 17), secondari e generici fossero siciliani, ad eccezione di alcune partecipazioni come quelle, per esempio, di Raoul Bova, Laura Chiatti, Giorgio Faletti e Lina Sastri. Tra personale tecnico e artistico, sono state impiegate 944 persone residenti in Sicilia, molte delle quali hanno anche lavorato sul set tunisino.
Nel documentario Prove per una tragedia siciliana di John Turturro e Roman Paska, che sarà presentato il 5 settembre nella sezione "Cinema del Presente", la Regione interviene con un contributo del 50% (500.000 euro su 1 milione totale) tramite un progetto Por dell'UE. Il film è il racconto del viaggio in Sicilia compiuto dal regista italoamericano alla ricerca delle proprie origini tra Palermo e Agrigento.
--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------