13/5/2004 – Retrospettiva su Marco Bellocchio a Roma

Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale dedica una retrospettiva a Marco Bellocchio, diplomato in regia presso il CSC, autore controverso, regista fuori dagli schemi; questa retrospettiva è l'occasione per analizzare un cammino niente affatto scontato, dove le vie battute portano a risultati spesso sorprendenti e, talvolta, destabilizzanti.
L'11 ed il 12 maggio sono stati già mostrati La colpa e la pena, Ginepro fatto uomo, I pugni in tasca, La Cina è vicina, Il popolo calabrese ha rialzato la testa, Nel nome del padre; si prosegue col seguente programma (attenzione all'incontro col regista giovedì 20 maggio, alle ore 18.00, ingresso libero):


---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

giovedì 13 maggio
ore 17.30
Nessuno o tutti – Matti da slegare (1975)
Regia: Marco Bellocchio, Silvano Agosti, Sandro Petraglia, Stefano Rulli; soggetto e sceneggiatura: Silvano Agosti, Marco Bellocchio, Sandro Petraglia, Stefano Rulli; produzione: 11 Marzo cinematografica per l'assessorato provinciale sanità di Parma e Regione Emilia Romagna; durata: 140'.
Documentario girato all'interno del manicomio di Colorno, in difesa del metodo di Franco Basaglia, teso al reinserimento sociale del malato.


 ore19.30
Sbatti il mostro in prima pagina (1972)
Soggetto e sceneggiatura: Piero Donati; interpreti: Laura Betti, Fabio Garriba, Corrado Solari, Gian Maria Volontè; produzione: Ugo Tucci per la jupiter generale Cinematografica – Uti produzione associate e Labrador film; durata: 93'.
Il redattore di un quotidiano strumentalizza un caso di stupro con omicidio montando una campagna diffamatoria contro un extraparlamentare di sinistra.


 ore 21.30
Nessuno o tutti – Matti da slegare (replica)


venerdì 14 maggio
ore 18.00
Marcia trionfale (1976)
Soggetto: Marco Bellocchio; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Sergio Bazzini; interpreti: Miou – Miou, Nino Bignamini, Franco Nero, Michele Placido, Patrick Dewaere, Alessandro Haber, Piero Vida; produzione: Clesi cinematografica, Renn production, Lisa film GMBH; durata: 125'.
Un giovane presta servizio di leva, un suo superiore fa di lui prima una vittima e poi un confidente, non accorgendosi che nel frattempo è diventato l'amante della moglie.


 ore20.30
Vacanze in Val Trebbia (1980)
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bellocchio; interpreti: Marco Bellocchio, Gisella Burinato, Pier Giorgio Bellocchio, Gionata Cella, Beppe Ciavatta, Gianni Schicchi; produzione:  ; durata: 55'.
Personale ritratto di famiglia che diventa la radiografia di un'epoca.


a seguire


Il gabbiano (1977)
Soggetto: Anton Cechov; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Lù Leone Broggi, Sandro Petraglia, Stefano Rulli; interpreti: Laura Betti, Giulio Brogi, Gisella Burinato, Gaetano Campisi, Clara Colosimo, Remo Girone, Remo Remotti, Pamela Villoresi, Mattia Pinoli, Antonio Piovanelli; produzione: Rai Italtelevision; durata: 132'.
Tratto dall'omonimo dramma di Anton Cechov con una attenzione particolare alle suggestioni psicoanalitiche.



sabato 15 maggio
ore 18.30
Salto nel vuoto (1979)
Soggetto: Marco Bellocchio; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Vincenzo Cerami, Piero Natoli; interpreti: Michel Piccoli, Gisella Burinato, Michele Placido, Antonio Piovanelli, Paolo Ciampi, Anouk Aimee; produzione: Silvio Clementelli per la Clesi e la MK2; durata: 108'.
Due fratelli vivono insieme in un rapporto semimatrimoniale e cercano invano di sbarazzarsi della sorella.


a seguire


La macchina cinema (1978)
Regia: Silvano Agosti, Sandro Petraglia, Marco Bellocchio, Stefano Rulli; soggetto e sceneggiatura: Silvano Agosti, Sandro Petraglia, Marco Bellocchio, Stefano Rulli; produzione: Rai/Cooperativa Centofiori; durata: 40'
Una parte del programma in cinque puntate reallizato per la televisione.


 ore 21.30
Gli occhi la bocca (1982)
Soggetto: Marco Bellocchio; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Vincenzo Cerami; interpreti: Lou Castel, Angela Molina, Michel Piccoli, Emmanuelle Riva, Viviana Toniolo, Antonio Piovanelli, Maria Romagnoli, Paolo Bacchi; produzione: Odissya Gaumont Rai; durata: 101'.
Giovanni un attore dallo spirito ribelle, torna a casa per la morte del fratello gemello e una volta conosciuta la fidanzata se ne innamora.


domenica 16 maggio
ore 17.30
Enrico IV (1984)
Soggetto: Luigi Pirandello; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Tonino Guerra; interpreti: Claudia Cardinale, Marcello Mastroianni, Giuseppe Cederna, Gianfelice Imparato, Paolo Bonaccelli, Claudio Spadaro, Gianluigi Sedda, Claudio Spadaro, Leopoldo Trieste; produzione: Rai Radiotelevisione Italiana rete 2 TV Odissya; durata: 85'.
un giovane in seguito ad una caduta da cavallo si crede Enrico IV, venti anni dopo un gruppo guidato da uno psichiatra va a visitarlo. Davanti alla loro compassione ed ipocrisia, il folle accusa i suoi visitatori di essere responsabili della sua pazzia.


ore19.30
Diavolo in corpo (1986)
Soggetto: Marco Bellocchio, Enrico Palandri; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Ennio De Concini; interpreti: Maruschka Detmers, federico Pitzalis, Anita Laurenzi, Riccardo De Torrebruna, Alberto Di Stasio, Stefano Abbati, Claudio Botosso, Lidia Broccolino, Anna Orso, Caterina Diamant; produzione: LP film Roma Sextile Paris; durata: 115'.
La figlia di un commissario ucciso dalle B.R, fidanzata con un terrorista, si innamora di uno studente figlio del suo psicanalista.


ore 21.30
Enrico IV (replica)


lunedì 17 maggio
chiuso


martedì 18 maggio
ore 17.30
La visione del sabba (1988)
Soggetto: Marco Bellocchio; sceneggiatura: Marco Bellocchio, Francesca Pirani; interpreti: Beatrice Dalle, Daniel Ezralow, Corinne Touzet, Omero Antonutti, Raffaella Rossellini, Jacques Weber; Renata Leoni, Roberta Lena; produzione: Gruppo Bema Reteitalia – Cinemax; durata: 105'.
Un giovane psichiatra è incaricato di compiere una perizia giudiziara su una giovane omicida che dice di essere una strega.


 ore19.30
La condanna (1990)
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bellocchio, Massimo Fagioli; interpreti: Claudio Emeri, Paolo Graziosi, Vittorio Mezzogiorno, Claire Nebout, Andrzej Seweryn, Maria Sneider, Grazyna Szapolowska; produzione: Cineuropa 92, Roma, Banfilm, Paris; durata: 90'.
Una donna rimane chiusa per errore all'interno di un museo, dove incontra un architetto che le fa da guida e poi la violenta. Una volta fuori la donna duenuncia il suo stupratore. Orso d'argento al festival di Berlino.


ore 21.30
La condanna (replica)



mercoledì 19 maggio
ore 18.30
Sogni infranti – Ragionamenti e deliri (1995)
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bellocchio; Produzione: Filmalbatros; durata:53'


 a seguire



Il principe di Homburg (1997)
Soggetto: Heinrich Von Kleist; sceneggiatura: Marco Bellocchio; interpreti: Toni Bertorelli, Barbora Bobulova, Fabio Camilli, Bruno Corazzarir, Italo Dall'Orto, Andrea Di Stefano, Pierfrancesco Favino, Gianluigi Fogacci, Anita Laurenzi, Diego Ribon, Federico Scribani; produzione: Filmalbatros; durata: 85'.
Il principe di Homburg lancia la sua cavalleria in battaglia prima del tempo, trasgredendo gli ordini. Condannato a morte, in sua difesa interviena Natalia, ma il principe preferisce affrontare la morte che accettare una grazia disonorevole.


ore 21.30


Il sogno della farfalla (1980)
Soggetto e sceneggiatura: Massimo Fagioli; interpreti: Bibi Andersson, Henry Arnold, Thierry Blanc, Nathalie Boutefeu, Carla Cassola, Simona Cavallari, Consuelo Ciatti, Giusi Frallonardo, Ketty Fusco, Sergio Graziani, Roberto Herlitzka, Anita Laurenzi, Viviana Natale, Aleka Paisi, Antonio Pennarella, Patrizia Punzo, Michael Seyfried; produzione: Filmalbatros – Waka film – Pierre Grise Productions; durata: 112'.
Massimo dall'età di quattordici anni ha smesso di parlare, solo sul palcoscenico quando recita fa sentire la sua voce, mentre fuori vive nel silenzio.



giovedì 20 maggio
ore 18.00
Incontro con Marco Bellocchio
Ingresso libero



ore 21.30
Il principe di Homburg (replica)


venerdì 21 maggio
ore21.30
La Balia (1999)
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bellocchio, Daniela Ceselli; interpreti: Fabrizio Bentivoglio, Valeria bruni Tedeschi, Maya Sansa, Jacqueline Lustig, Gisella Burinato, Elda Alvigini, Eleonora Danco, Fabio Camilli, Pier Giorgio Bellocchio, Michele Placido; produzione: Pier Giorgio Bellocchio per Filmalbatros S.r.l., Istituto Luce S.p.a. Rai Radio Televisione Italiana; durata: 106'.
Poiché la moglie non riesce ad allattare il bambino, il marito psichiatra, Ennio Mori, decide di prendere in casa una balia. La presenza della ragazza modificherà l'equilibrio della coppia.


sabato 22 maggio
ore 18.30
L'ora di religione (2002)
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bellocchio; interpreti: Sergio Castellitto, Jacqueline Lustig, Chiara Conti, Alberto Mondini, Gianni Schicchi, Maurizio Donadoni, Gigio Alberti, Bruno Cariello, Renzo Rossi, Piera Degli Esposti, Donato Placido, Gianfelice Imparato, Pietro De Silva, Toni Bertorelli; produzione: Filmalbatros – Rai Cinemafiction – Telepiù; durata: 103'.
Ernesto Picciafuoco è un pittore affermato, un uomo normale, libero e ateo che rimane sconvolto quando riceve la visita di Don Pugni che gli comunica che è in corso il processo di beatificazione della madre.


a seguire


Addio del passato (2002)
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bellocchio; produzione: Filmalbatros; durata: 47'
Documentario girrato a Piacenza, città natale di Bellocchio ma anche luogo ove risuona incessante la musica della Traviata di Giuseppe Verdi.


ore 21.30
Buongiorno notte (2003)
Soggetto: Anna Laura Braghetti; sceneggiatura: Marco Bellocchio; interpreti: Maya Sansa, Luigi Lo Cascio, Giovanni Calcagno, Roberto Herlitzka, Paolo Briguglia, Pier Giorgio Bellocchio; produzione: Filmalbatros, Rai Cinema, Sky; durata: 106'.
Chiara è una giovane terrorista coinvolta nel rapimento di Aldo Moro, che vive con molto disagio la sua doppia vita: da un lato il ruolo di brigatista, dall'altro quello di una ragazza normale, il lavoro, gli amici e gli affetti.


 
 Sala Trevi-Alberto Sordi
Vicolo del Puttarello 25
Roma