21/9/2006 – A Lecce il primo Festival del Cinema Invisibile

Il cinema invisibile ha trovato casa: sarà la città di Lecce ad ospitare dal 21 al 23 settembre alcune di quelle opere che con molta difficoltà trovano spazio nelle sale italiane. L'evento, organizzato dal circolo del cinema "Fiori di Fuoco" di Lecce, in collaborazione con l'unione Italiana Circoli del Cinema e con il Patrocinio della Provincia di Lecce e della Regione Puglia, si presenta come una grande occasione per apprezzare l'ottima qualità di molte opere in concorso.
Sono sei gli autori in gara, provenienti dal altrettante regioni italiane. La giuria che assegnerà il premio miglior film 2006, e le altre menzioni speciali, è composta da Anna Dimitri, Serafino Fasulo e Giacomo Toriano. Ma il Festival del Cinema Invisibile non è solo un concorso: nei tre giorni dedicati alle pellicole ci sarà occasione per dibattiti con autori ed esperti di cinema, e la possibilità di rivedere documentari come Un'ora sola ti vorrei di Alina Marazzi e il cult horror di Lorenzo Bianchini, Radice quadrata di tre.
Per conoscere tutto il programma del festival è possibile visitare il sito digilander.libero.it/fioridifuoco