ASIAN FILM FESTIVAL da Sentieri selvaggi: Il programma di Giovedì 23 giugno

Continuano stasera le proiezioni della selezione romana dell'Asian Film Festival 2011 ospitata da Sentieri Selvaggi.
Doppio spettacolo: alle 19 il metacinematografico "Like you know it all" di Hong Sang-soo e alle 21 lo struggente musical "Perhaps, Love" di Peter Chan. INGRESSO GRATUITO! A Via Carlo Botta 19 Roma

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Ore 19: LIKE YOU KNOW IT ALL di Hong Sang-soo (Corea del Sud 2009, 126’)

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

-------------------------------------------------------
LA SCUOLA DI DOCUMENTARIO DI SENTIERI SELVAGGI

-------------------------------------------------------
Ku Kyung-nam, un regista che non è né ricco né celebre e che ha la reputazione di essere cineasta d’essai, viene invitato come membro della giuria di un festival di un cittadina. Incontra un suo vecchio amico che non vede da tempo e passa la notte con lui a bere e conosce sua moglie, che pretende di conoscerlo attraverso i suoi film. La mattina dopo però, al rientro in albergo, trova un messaggio del compagno che aveva appena rivisto che lo intima di non farsi vedere mai più…

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Like You Know It All sembra un film in presa diretta, con immagini e suoni prima catturati all’istante e poi suddivisi in quadri. Hong Sang-soo è uno dei cineasti asiatici più europei, la cui fusione formale-esistenziale tra finzione e vita reale richiama il cinema della Nouvelle Vague. Anche Like You Know It All sembra muoversi su questa linea. Come in Conte de cinéma (presentato in concorso a Cannes nel 2005) ancora una volta è dichiaratamente il cinema ad essere al centro della storia

Ore 21: PERHAPS, LOVE di Peter Chan (Cina/Hong Kong 2005, 108’)

Il regista Nie Wen (Jacky Cheung) decide di fare un musical con la sua fidanzata Sun Na (Zhou Xun) e l’attore di Hong Kong Lin Jian-dong (Takeshi Kaneshiro). Non sa che Sun ha incontrato Lin dieci anni prima, quando lei era una cantante di cabaret a Pechino e Lin ancora uno studente di cinema. Quando si rincontrano, lui è ormai una star del cinema e Sun finge di non riconoscerlo…Durante le ripres del musical, che  mette in scena una storia d’amore tra una ragazza che ha perso la memoria e il direttore di un circo, che l’ha accolta sotto il tendone innamorandosene,  realtà e finzione si contaminano…

Perhaps Love è un grande musical sospeso tra Donen, Demy e Truffaut; un’opera fiammeggiante di passioni e visioni, che assimila e supera l’intera tradizione del cinema cantato e ballato occidentale. Un campionario di grandissimo cinema del secolo scorso che Peter Ho-sun Chan spinge in avanti in pieno 2000 con la consapevolezza che l’unico modo per superare la maniera al cinema, oggi, consiste nel credere sino in fondo nel valore inalienabile delle immagini. 

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative