Box Office ITALIA 24/11/10

Harry Potter in testa al Box Office Italia
Anche in Italia, il marchio di Harry Potter è tornato in grande forma: il pubblico italiano ha salutato la prima parte de I doni della morte con quasi sette milioni e mezzo di euro, che hanno fatto segnare il record di questa stagione. Nella storia del marco, per ritrovare una cifra del genere bisogna risalire a Il calice di fuoco, il quarto episodio uscito nell'autunno del 2005. Il nostro pubblico non ha tradito il mago della Rowlings e i blockbuster americani si preparano al riscatto.

Harry Potter in testa al Box Office ItaliaHarry Potter è arrivato sulla scena e Hollywood si è ripresa il mercato dopo un autunno difficile, che l’ha vista spesso andare sotto nel confronto con le produzioni italiane. Alla fine, per guadagnare di nuovo la vetta della classifica, l’industria americana è stata costretta a calare il suo asso più importante, che non ha tradito le attese che lo circondavano. L’esordio de I doni della morte ha fatto segnalare un netto miglioramento rispetto ai due precedenti episodi della serie: sia Il principe mezzosangue che L’ordine della fenice erano usciti in estate ed avevano debuttato con poco più di quattro milioni e mezzo di euro. La prima parte del capitolo conclusivo della saga si è presentata nelle sale con più quasi sette milioni e mezzo, ha stabilito il record per questa stagione e ha riportato il franchise ai livelli de Il calice di fuoco, che venne distribuito nell’autunno del 2005: le previsioni possono essere aggiornate a venti milioni complessivi, una cifra che rappresenterebbe un pronto riscatto per tutti i blockbuster d’oltreoceano, in vista della prossima abbuffata natalizia. Il mago nato dalla penna di Joanna Kathleen Rowlings non ha perso il suo appeal presso il nostro pubblico e l’Italia ha fatto la sua parte nel bottino internazionale de I doni della morte, che in pochi giorni ha frantumato il muro dei duecento milioni di dollari (altri centotrenta sono arrivati dai cinema americani). Piuttosto a sorpresa, la platea si è fatta attirare anche da Saw 3D, che in patria era stato sonoramente battuto da Paranormal Activity 2: probabilmente, la promessa della stereoscopia ha fatto da traino e ha risollevato le quotazioni del marchio, che negli ultimi tempi erano rimaste stagnanti. La sua settima edizione è tornata ai livelli della prima e della seconda e ha sfiorato i due milioni contro ogni pronostico… Ovviamente, i protagonisti delle scorse settimane hanno patito l’effetto catalizzatore di Harry Potter: se Maschi contro femmine ha tenuto quanto meno il podio, i suoi margini di crescita si sono ridotti e il suo incasso totale può essere inquadrato intorno ai quattordici milioni. Per Fausto Brizzi è arrivato un altro successo e il suo nome è rimasto tra i più affidabili del nostro panorama. Ancora più sotto, l’eroe di questo inizio di stagione si sta godendo la sua dorata pensione: Benvenuti al Sud è ormai sulla linea dei ventinove milioni e ha compensato le difficoltà dei fratelli Vanzina, che con Ti presento un amico hanno ottenuto meno di quanto era stato preventivato.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

 

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8