Box Office USA 7/7/2009

transformers revenge of the fallenE’ da sempre il week-end più importante dell’anno, e anche questa volta il 4 luglio non ha deluso: ha messo il pubblico nelle condizioni di riempire le sale, e ha regalato una sfida che si è risolta solo all’ultimo secondo e per pochissimi biglietti. L’anno scorso non c’era stata una grande battaglia in testa, Hancock aveva approfittato della inaspettata debolezza di WALL.E e si era conquistato tutto il pubblico con sessanta milioni di dollari. Questo week-end è stata invece una battaglia tra due giganti: dopo il grande esordio, Transformers – The Revenge of the Fallen ha trovato subito un avversario ostico lungo la sua strada, ed è riuscito a sconfiggerlo in modo fortunoso sulla linea dei quaranta milioni di dollari, annunciando a tutti di essere il miglior successo del 2009. Lo sconfitto è stato invece Dawn of the Dinosaurs, il terzo capitolo della saga Ice Age su cui la Fox aveva puntato le sue carte. Per il franchise è un ottimo risultato: uscito di mercoledì, è già vicino al pareggio del budget, anche se il raffronto con il precedente episodio sembra essere di rincorsa, piuttosto che di sorpasso e di fuga. Per il film di Michael Bay, la seconda settimana ha regalato le prime conferme: The Revenge of the Fallen non riesce a tenere il ritmo di The Dark Knight, ma ha comunque dei numeri impressionanti. Ormai sulla soglia dei trecento milioni, dovrebbe riuscire ad entrare con molta facilità nella lista dei migliori venti incassi di ogni tempo, e probabilmente si troverà un posto in quella aggiornata dell’inflazione, che è un po’ l’Olimpo di Hollywood. Soprattutto, ha portato in alto la Paramount in vetta alla classifica delle entrate degli studios: la major quest’anno è riuscita a conquistarsi la fetta più grande del mercato (circa un venti per cento degli incassi globali) e può temere solo per Harry Potter, il marchio griffato dalla Warner Bros. che gli è subito dietro. Si è difeso bene anche Public Enemies, il nuovo film di Michael Mann con il team-up tra Johnny Depp e Christian Bale: ha recitato la parte del terzo incomodo, ed è già arrivato a quaranta milioni complessivi, in attesa dei mercati europei (in Italia uscirà in autunno). Il 4 luglio ha anche rafforzato la posizione di due commedie outsider come The Proposal e The Hangover, che hanno riportato una chiara affermazione contro rivali diretti come Year One e The Land of the Lost: le avventure da dopo sbronza del trio composto da Bradley Cooper, Ed Helms e Zach Galifianakis, costate appena trentacinque milioni, hanno abbattuto il tetto dei duecento milioni, e sono ormai la sorpresa del momento.

 

---------------------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA: OFFERTA PER I LAUREATI DAMS e altri per la SPECIALIZZAZIONE

---------------------------------------------------------------------