Box Office USA 20 gennaio 2014

ride alongLa Universal ha dato una spinta decisiva al brillante inizio del 2014. L'anno ha avuto una partenza bruciante non solo per il traino residuo dei film natalizi. Frozen sta rallentando il suo passo e il traguardo dei trecentocinquanta milioni di dollari finali sarà l'ultima impresa della sua eccezionale storia commerciale. Le sorprese sono arrivate soprattutto dalle nuove distribuzioni e questa volta Ride Along ha battuto il record di Cloverfield ed è diventato il migliore esordio della storia del mese di gennaio. Il primato del monster-movie di Matt Reeves e di J. J. Abrams risaliva al 2007 e aveva vacillato anche la settimana scorsa dopo l'attacco di Lone Survivor di Peter Berg: il secondo week-end del mese lo ha costretto a capitolare. Il team-up tra Kevin Hart e Ice Cube ha funzionato perfettamente e Tim Story si è confermato dopo il brillante exploit di Think Like a Man: il regista si è liberato della zavorra della saga di The Fantastic Four e si è affermato come uno specialista dei titoli per il pubblico afroamericano. Le due star hanno coperto le spese e possono implementare le loro entrate con la ricorrenza del Martin Luther King Day: il traguardo dei cento milioni è possibile e questo obbiettivo è alla portata anche di Lone Survivor. Il war-movie con Mark Wahlberg ha tenuto molto bene dopo l'ottima partenza e adesso ha un cumulativo di settanta milioni. Peter Berg si è ripreso dopo le incertezze di Battleship e Taylor Kitsch ha azzeccato una scelta dopo una lunga serie di flop: il film sta per diventare il primo successo dell'anno. Le buone notizie non mancano ma anche i flop non si sono fatti desiderare: Kenneth Branagh ha diretto un action dopo l'esperienza di Thor ma il suo tentativo non ha fatto presa sul pubblico. Il cast con Chris Pine e Keira Knightley non ha salvato Jack Ryan: Shadow Recruit dall'anonimato. The Legend of Hercules è franato dopo la pessima presentazione ed è finito subito fuori dalle prime dieci posizioni. La LionsGate proverà a rifarsi con l'imminente I. Frankenstein con Aaron Eckhart.

 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------