Caught by the tides di Jia Zhangke a Cannes 77

Il nuovo film dell’autore di Still Life, in Selezione Ufficiale a Cannes 77, è un dramma sentimentale lungo vent’anni che mostra una Cina in trasformazione

--------------------------------------------------------------
BANDO BORSE DI STUDIO IN CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING

--------------------------------------------------------------

A distanza di sei anni da I figli del fiume giallo, presentato in concorso al Festival di Cannes 2018, Jia Zhangke, uno dei principali registi indipendenti cinesi, torna sulla Croisette con una nuova epopea considerata fin da ora come l’opera più complessa della sua cinematografia. In lizza per la Palma d’oro, Caught by the tides racconta la storia d’amore ventennale di una coppia e che ritrova, come interprete protagonista, Zhao Tao, colei che negli ultimi due decenni è stata la musa – oltreché compagna – di Jia Zhangke.

--------------------------------------------------------------
OFFERTA DI LUGLIO SULLO SHOP DI SENTIERI SELVAGGI!

--------------------------------------------------------------

Non è la prima volta che Tao prende parte ad un lungometraggio del regista. Infatti, la ricordiamo in Il tocco del peccato, il film probabilmente più spietato e violento del regista di Still Life e Al di là delle montagne, vincitore del Prix du Scénario alla migliore sceneggiatura al Festival di Cannes 2013.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Annunciato l’anno scorso, Caught by the tides consiste in un complesso assemblaggio di filmati girati con attrezzature che vanno dalla pellicola 16 mm alla 5D e persino esperimenti con l’intelligenza artificiale, che il regista insieme alla sua troupe hanno iniziato, interrotto e ripreso in più occasioni dal 2001 fino a poche settimane fa, riuscendo a presentare il progetto concluso per quest’edizione del festival francese.

Caught by the tides di Jia Zhangke a Cannes 77

Stando ai primi rumors e accenni di trama, Caught by the tides sembra collocarsi nella Cina dei primi anni 2000. Qiao Qiao e Guao Bin hanno una storia d’amore appassionata ma fragile. Quando Guao Bin scompare per cercare fortuna in un’altra provincia, Qiao Qiao decide di partire alla sua ricerca.

Venticinque anni di storia di un Paese in piena trasformazione, tra spaccato storico e sociale, dramma, violenza e sentimentalismo. Jia Zhangke realizza un imponente lungometraggio di finzione, applicando metodologie proprie del cinema documentaristico, tanto da raggiungere soltanto al termine del progetto una vera e propria consapevolezza circa la trama e i suoi personaggi, affermando di esserne rimasto tanto sorpreso, quanto si augura possano fare i suoi spettatori.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative