Chi vincerà gli Oscar 2023?

In attesa della notte del 12 marzo, la nostra analisi sui titoli favoriti.

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Due favoriti su tutti: Everything Everwhere All At Once e Niente di nuovo sul fronte occidentale. Entrambi hanno ottenuto un largo consenso, talvolta divisorio, nella corsa agli Oscar e hanno fatto incetta dei premi; i BAFTA e Golden Globe. Il film dei Daniels è candidato a 11 premi Oscar, Niente di nuovo sul fronte occidentale a 9. Ma è fondamentale non lasciarsi influenzare dall’elevato numero di candidature. Perchè la storia degli Oscar è piena di esempi di questo genere. Anche Chinatown è stato candidato a 11 statuette, per poi vincerne solo una, per la miglior sceneggiatura originale a Robert Towne.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Parlando di presenze ormai fisse tra le fila dei candidati, Spielberg col suo biografico The Fabelmans, anche quest’anno porta a casa più nomination: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale, miglior scenografia, miglior colonna sonora originale. Ma la critica ha amato l’ultima fatica di Spielberg, e secondo molti questa pellicola può valere i premi per cui concorre.

L’India porta a casa un importante conquista. Tre i titoli (a fronte degli oltre mille film prodotti annualmente): Last Man Show, l’eco-documentario All That Breathes e l’incredibile RRR. Nell’ambito del miglior film internazioale, l’accoglienza più tiepida la riceve sicuramente EO, di Skowlimowksi. Uno dei prodotti dai tratti più autoriali in lista, ma poco distribuito e quindi passato in sordina.
Il 2022 è stato l’anno della rivalsa per Brendan Fraser, che dopo anni passati all’ombra dei problemi di molestie cui è stato vittima, con il validissimo The Whale di Aronofsky riconquista uno spazio nel panorama degli attori più validi di quest’anno, e si spera, degli anni a venire. Il film ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e critica, sin dalla sua anteprima al Festival di Venezia dove è stato presentato in concorso. Fraser è candidato all’Oscar per il miglior attore protagonista. Gli altri due nomi su cui puntaree l’attenzione sono Austin Butler e Ana de Armas, entrambi interpreti in due titoli diametralmente opposti, seppure protagonisti di film biografici di due personalità gigantesche: Elvis Presley (Elvis di Baz Luhrman) e Marilyn Monroe (Blonde di Andrew Dominik).

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Cosa aspettarsi dai titoli che segnano un imponente ritorno come Top Gun: Maverick e Avatar: La via dell’acqua? I due film condividono un grandissimo successo al box-office. Tom Cruise si è premurato personalmente che il film passasse per una distribuzione esclusiva in sala, prima dello streaming. Avatar aveva ottenuto 9 candidature, mentre La via dell’acqua “solo 4.

Tra i film d’animazione Pinocchio di Guillermo del Toro e Marcell the Shell sono i possibili vincitori, ed entrambi condividono la tecnica della stop motion. Nel primo caso la produzione Netflix è massiccia e curata nei minimi dettagli oltre a essere condita dalle voci di grandi nomi. Marcell invece vanta una realizzazione più artigianale.

Questa edizione porta con sè piccole e grandi scoperte, e come ogni anno sarà un occasione per il pubblico tutto, cinefilo o generalista che sia, di tifare il divo del cuore, o il film che più ci ha emozionato del 2022.

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative