Film della Critica: Kore-eda e Lukas Dhont

Il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, SNCCI, ha designato Film dalla Critica questo mese Girl di Lukas Dhont, opera prima del regista belga, con la seguente motivazione:

Sorprendente opera d’esordio del regista belga Lukas Dhont narra con dolorosa autenticità il calvario di un ragazzo/ragazza sospeso nella drammatica incapacità di accettare il proprio corpo. Sganciato da ogni patetismo, trova nell’esplorazione della danza un’ulteriore carica emotiva in una tensione continuamente in evoluzione. Ammirevole l’interpretazione del giovane Victor Polster, premiato, come lo stesso film, a Cannes.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Nel mese di agosto invece dal SNCCI sono stati designati La vera storia di Olli Maki di Juho Kuosmanen, e Un affare di famiglia di Hirozaku Kore-eda. Quest’ultimo con la seguente motivazione:

Quello di Kore-eda è un gesto cinematografico di pura eleganza, un’eleganza che nasce dall’essenzialità di forma e racconto, capace di risolverne e contenerne la complessità.
Con la stessa ingegnosa naturalezza, il film sorprende indicando una direzione per poi procedere verso quella quasi opposta, aprendo delle crepe profonde nelle certezze etiche e morali di chi guarda, che il regista riempie e ripara con la forza dolce del sentimento.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *