FilmMakers al Chiostro

E’ on line all’indirizzo filmmakersalchiostro.blogspot.com, il nuovissimo sito dedicato al Festival, il bando dell’edizione 2011 di FilmMakers al Chiostro, l’iniziativa cinematografica dedicata ai giovani e alla creatività in ambito audiovisivo organizzata dalla Mediateca Pordenone di Cinemazero e giunta all’ottava edizione. FilmMakers al Chiostro, anche quest’anno, intende premiare i giovani registi e videoanimatori emergenti, chiamati a inviare le loro opere inedite (cortometraggi, videoclip, documentari e videoanimazioni prodotti in Italia o all’estero) entro il 21 maggio 2011.
 
Importanti novità per questa edizione (resa possibile grazie alla preziosa partnership, non solo economica, ma anche organizzativa e culturale, di Banca FriulAdria – Crédit Agricole)riguardano le sezioni del Festival: alle già consolidate cortometraggi, cortometraggi horror, video-animazioni (con il Premio di Qualità Banca FriulAdria – Crédit Agricole che darà ai vincitori la possibilità di realizzare un nuovo lavoro in ambito artistico), si aggiunge la sezione CinemaZeroBudget, dedicata a corti e video che siano stati realizzati con il minor dispendio economico e senza utilizzo di attori e maestranze professionali. Inoltre, i giovani aspiranti filmmakers potranno concorrere all’assegnazione di due premi speciali: uno per il miglior video con tematiche d'inchiesta ed uno al miglior filmato realizzato con telefono cellulare.
 
Le opere selezionate dalla giuria di FilmMakers al Chiostro saranno protagoniste delle proiezioni del Festival che si svolgono, come ormai da tradizione, nei mesi di luglio e agosto nel centro storico di Pordenone, all’interno della suggestiva cornice del chiostro quattrocentesco dell'Ex Convento di S.Francesco.
 
Un Festival come FilmMakers, dedicato alla fantasia e all’inventiva legata al mondo delle immagini, non poteva inoltre non coinvolgere i giovani anche per la realizzazione della propria sigla. I filmmakers sono dunque chiamati a esprimere la propria creatività in 30 secondi realizzando una sigla per FilmMakers al Chiostro 2011. Il miglior video sarà utilizzato nel corso degli appuntamenti ufficiali del Festival. E’ possibile inviare il filmato in formato dvd entro il 21 maggio 2011.
 
Il bando di concorso con tutte le modalità di partecipazione è scaricabile on line all’indirizzo filmmakersalchiostro.blogspot.com, il nuovo sito ufficiale del Festival destinato a diventare una vera e propria community sulla creatività in ambito audiovisivo con news, idee e video particolarmente originali e significativi selezionati dalla rete.

FilmMakers al Chiostro

FILMMAKERS AL CHIOSTRO 2010:
APERTE LE ISCRIZIONI AL FESTIVAL PER GIOVANI CINEASTI EMERGENTI
 
Novità della settima edizione la sezione Cinemambiente, dedicata a cortometraggi e videoclip su tematica ambientale, che si aggiunge alle sezioni già molto apprezzate dal pubblico nelle predenti edizioni: videoanimazioni, cortometraggi e cortometraggi horror, inchieste
 
Termine iscrizioni: 21 maggio 2010
 
Sono aperte le iscrizioni alla settima edizione di FilmMakers al chiostro, il festival di cortometraggi, documentari, videoclip e videoanimazioni finalizzato a promuovere e valorizzare autori emergenti in ambito cinematografico italiani e stranieri, organizzato da Cinemazero, con il sostegno della Banca FriulAdria Credit Agricole, nei mesi di luglio e agosto nell’ambito dell’Estate in città del Comune di Pordenone. FilmMakers al Chiostro propone una serie di proiezioni all’aperto che si svolgono nella splendida cornice del quattrocentesco chiostro di San Francesco, in pieno centro città a Pordenone. La rassegna mira a premiare e dare visibilità a produzioni alternative, tagliate fuori dal mercato della grande distribuzione e quindi praticamente invisibili a cinema e televisione.
Cinemazero cerca dunque giovani autori cinematografici che desiderino far conoscere le proprie opere al pubblico. Il festival prevede diverse sezioni: alla sezione cortometraggi sono ammessi cortometraggi, videoclip e documentari a tema libero di durata non superiore ai 20 minuti. Un sezione speciale è dedicata ai cortometraggi horror. Molto apprezzata dal pubblico nelle precedenti edizioni la sezione videoanimazioni, alla quale saranno ammesse opere che spaziano dall’animazioni tradizionale alle animazioni in stopmotion e a quelle realizzate con tecniche digitali, ma anche i video più sperimentali, realizzati con montaggi di foto, di frammenti video o fotogrammi che riportano interventi manuali o digitali su immagini disegnate o filmate, opere che spesso sconfinano nel mondo della videoarte. Novità dell’edizione di quest’anno la sezione Cinemambiente, che darà spazio a  opere che trattino la tematica ambientale. Infine, in stretto collegamento con le iniziative che Cinemazero organizza in occasione del Festival Le voci dell’inchiesta, FilmMakers al chiostro riserverà uno spazio speciale dedicato alle videoinchieste: la sezione Inchieste al Chiostro.
I giovani autori possono inviare entro il 21 maggio 2010 i loro lavori attraverso la scheda di iscrizione che può essere scaricata dal sito web di Cinemazero alla pagina http://mediateca. cinemazero. it/filmmakers.

FilmMakers al Chiostro

 PORDENONE

Si terrà martedÏ 18 agosto, al Chiostro dell’ex Convento San Francesco,

l’ultima serata di FilmMakers al Chiostro:

saranno consegnati i premi ai vincitori della quattro categorie in concorso e ci sarà l’incontro con gli organizzatori del Festival Maremetraggio di Trieste.

Ospiti d’onore, con le loro video inchieste, il regista Giancarlo Soldi

e la giornalista iraniana Firouzeh Khosrovani

 

FilmMakers al Chiostro, il festival organizzato dalla Mediateca Pordenone di Cinemazero

– con il sostegno del Comune di Pordenone e della Banca popolare FriulAdria – che da spazio e visibilità a cineasti emergenti, giunge al termine con l’ultima delle sette serate proposte in programma. MartedÏ 18 agosto, a partire dalle ore 21.15, sempre nella splendida cornice del Chiostro del’ex Convento San Francesco, si potranno conoscere i vincitori dei premi delle quattro categorie: cortometraggi, cortometraggi horror, video animazioni e, novità di quest’edizione in collaborazione con il festival "Le voci dell’inchiesta", la sezione dedicata alle video inchieste. La serata inizierà con l’incontro con la direzione artistica del Festival del Cortometraggio e delle Opere Prime Maremetraggio di Trieste che, giunto ormai alla decima edizione, si conferma uno dei festival di settore pi_ importanti a livello nazionale. A suggello della rassegna due importanti ospiti: il regista italiano Giancarlo Soldi e la giornalista e documentarista iraniana Firouzeh Khosrovani, che presenterà personalmente il suo cortometraggio Rough Cut.

 

Giunge al termine la sesta edizione del Festival FilmMakers al Chiostro che ha dato visibilità a giovani e talentuosi registi locali, nazionali e internazionali in un ricco programma che in ben sette serate fra luglio e agosto ha proposto al numero pubblico (tutte le serate hanno registrato il completo e spesso la gente ha voluto assistere anche in piedi, visto che tutti i posti a sedere sono sempre andati esauriti) opere prime, opere pluripremiate, sperimentazioni di incontro di diversi generi espressivi, video animazioni e lavori di studenti. La serata di martedÏ 18 agosto quindi, dopo l’incontro coi rappresentanti di Maremetraggio, andrà a premiare i vincitori delle quattro diverse categorie in concorso con il premio del Pubblico al miglior cortometraggio, il premio del Pubblico al miglior cortometraggio horror (una serata del festival Ë stata dedicata interamente al genere horror), il premio Qualità FriulAdria per la migliore video animazione e il premio Inchieste al Chiostro. Tutti i premi raggiungono cifre considerevolmente buone e andranno a sostenere concretamente i vincitori, i quali come tutti gli altri partecipanti sono spesso costretti a lavorare ed esprimersi in circoli indipendenti con budget inesistenti o molto limitati. Uno degli intenti principali dell’organizzazione è, infatti, dare un tangibile sostegno, oltre a permettere un confronto, uno scambio e una conoscenza fra i diversi registi in concorso e quindi creare una rete favorevole allo sviluppo e alla crescita artistica di ognuno di loro. Il premio per la migliore video inchiesta, assegnato dalla giuria composta da Valeria Palumbo, caporedattore centrale de L’Europeo; Giancarlo Soldi, noto regista italiano e Marco Rossitti, docente di Storia e tecnica del cinema e di Cinematografia documentaria e sperimentale all’Università di Udine, darà, inoltre, la possibilità al vincitore di partecipare alla prossima edizione del festival "Le voci dell’inchiesta" di Pordenone. Il premio Qualità FriulAdria per la migliore video animazioni, premio speciale della giuria composta da Francesca Calafiore, collaboratrice del Future Film Festival di Bologna; Francesca Muner, curatrice di iniziative culturali per la valorizzazione e conservazione del patrimonio artistico della Banca Popolare FriulAdria e Sara Pavan, curatrice della sezione video animazioni di FilmMakers al Chiostro, riconoscerà al vincitore la somma di 2000 euro a fronte della realizzazione di un clip/spot girato con tecnica libera di video animazione su un artista che FriulAdria andrà a riscoprire, facendo sì che l’arte contemporanea comunichi in maniera innovativa l’arte del nostro passato. L'appuntamento con la video-animazione è una delle tante attività della Banca a favore della promozione dei linguaggi multimediali per la miglior fruizione dell'arte antica e contemporanea e l'assegnazione di un premio con l’obiettivo di far realizzare un lavoro volto alla riqualificazione artistica, risulta essere un modo non solo per incoraggiare ulteriormente il talento dell’artista vincitore, ma anche una possibilità per promuovere in modo innovativo la conoscenza del patrimonio artistico. Dal momento che FilmMakers al Chiostro Ë un'iniziativa che ha lo scopo di far emergere e incoraggiare il lavoro dei giovani talenti di questo settore, il vincitore del "Premio Qualità FriulAdria per la video-animazione" sarà anche uno dei finalisti del "Premio Astri FriulAdria – Crèdit Agricole", che coinvolgerà grandi talenti a livello nazionale ed internazionale.

 

La serata non si esaurirà con le premiazioni, il pubblico potrà assistere anche a delle speciali proiezioni fuori concorso. Scorreranno le immagini delle videoanimazioni dei pluripremiati Rak&Scop (Alessandro Rak e Andrea Scoppetta): VA', animazione digitale fotogramma per fotogramma; TV Night Mare, animazione vettoriale; Kanzone su Londra, videoclip per la band musicale 24 Grana e a Skeleton Story, trailer, tratto dall'omonimo fumetto edito dallo GG Studio di ambientazione tra il grottesco ed il noir. Seguiranno tre cortometraggi fuori concorso sul genere dell’inchiesta del regista italiano Giancarlo Soldi: Graphic reporter, estratto da un documentario sul modo innovativo di fare del giornalismo attraverso i fumetti; Coliseum 2000, trailer di un documentario in preparazione sull'ultima legione esistente; Schiaffo alla Mafia, trailer di un documentario (montato da Stefania Casini) sulla storia della cooperativa di ragazzi che, con grande fatica, lavora a Corleone nella tenuta confiscata a Totò Riina. Giancarlo Soldi è un talentuoso regista italiano, è cresciuto nel mondo dei fumetti di cui possiede una delle più grandi collezioni esistenti in Italia e si è specializzato in comunicazione visiva per grandi aziende tra le quali spiccano Rai, Mediaset, Fiat, Telecom Italia, Enel e Poste Italiane. Con Tiziano Sclavi ha scritto la sceneggiatura del film "Nero" e lo ha diritto scegliendo come attori Sergio Castellitto, Chiara Caselli e Hugo Pratt. Per la televisione ha diritto "Buzz – Italia" , "Alex. Indagini sui Mondi Segreti", "Nuvole Parlanti" e "I Fumetti e Noi". E’ vincitore di numerosi premi tra i quali i prestigiosi "Industrial Film Award" di New York e "Creative Film Award" di Chicago

. A suggello della serata un ospite internazionale: la giornalista e documentarista iraniana Firouzeh Khosrovani che presenterà personalmente il suo cortometraggio Rough Cut (fuori concorso). Proprio in questo periodo storico in cui l’Iran è devastato da drammatici accadimenti, attraverso lo sguardo della regista iraniana si potranno visitare le vetrine dei negozi d’abbigliamento di Teheran e imbattersi negli sguardi di grotteschi manichini, inquietanti riproduzioni di figure femminili divenute la metafora del corpo velato e mutilato, ridefinito secondo i dettami della legge. Negli anni ottanta i manichini scomparvero dalle vetrine per ricomparire dopo la guerra Iran-Iraq, prima quelli maschili e poi quelli femminili, modificati dalle industrie produttrici in modo tale da minimizzare gli attributi femminili, quasi come un monito per le donne e la società iraniana. Rough Cut ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti tra i quali il premio come miglior documentario in Spagna (Tenerife), Portogallo (Evora), Kazakistan (Almaty), Brasile (Rio de Janeiro) e menzioni speciali all’Asiatica Film Mediale (Roma) e al Cineposible (Spagna-Extremadura). Firouzeh Khosrovani collabora con diverse testate italiane come Il Manifesto, Limes e D – La Repubblica delle donne.

 

L’ingresso à libero.

6a EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE

FILMMAKERS AL CHIOSTRO 2009

Filmmakers al chiostro

FILMMAKERS AL CHIOSTRO: RICCHI PREMI PER GIOVANI AUTORI!

Scade il 23 maggio il bando della sesta edizione del festival dedicato ai giovani cineasti

L’associazione culturale Cinemazero di Pordenone che da trent’anni svolge la propria attività di promozione culturale e cinematografica a livello internazionale organizza  la sesta edizione del festival di cortometraggi e documentari FilmMakers al chiostro.
 Il festival, che si terrà al solito nei mesi di luglio e agosto all’interno del quattrocentesco chiostro dell’ex convento di San Francesco a Pordenone, quest’anno moltiplica i suoi premi per numero e importanza.
Infatti, come stabilito dal bando 2009 (visibile e scaricabile on line sul sito www.cinemazero.it alla sezione filmakers al chiostro) verranno premiati dal pubblico, attraverso la raccolta dei voti in ogni serata, il miglior cortometraggio (premio di 500 euro di cui 250 in dvd e libri di cinema) e il miglior cortometraggio di genere horror (premio di 250 euro di cui 125 in dvd e libri di cinema); saranno invece due giurie specializzate ad assegnare i riconoscimenti più ambiti: il premio “Banca Friuladria” per  la miglior video animazione (che si aggiudicherà 2.000 euro) e  il premio per la miglior video inchiesta (premio di 1.000).
La scadenza del bando è fissata per sabato 23 maggio 2009.
Oltre alle quattro sezioni in concorso, il programma sarà arricchito anche da proiezioni speciali, fuori concorso, e da numerosi incontri con gli autori.
FilmMakers al Chiostro, infatti, vuole essere una vetrina che possa permettere a giovani e nuovi talenti di farsi conoscere e far conoscere al pubblico i propri film ma vuole essere anche un'occasione anche per il pubblico di poter assistere ad opere belle e interessanti che difficilmente avrebbero la possibilità di vedere altrove tagliati fuori dalla tradizionale distribuzione cinematografica.

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
cinemazero.ufficiostampa@cinemazero.it; cinemazero.ufficiostampa@gmail.com      
http://www.cinemazero.it

FILMMAKERS AL CHIOSTRO

FILMMAKERS AL CHIOSTRO:


RASSEGNA DI CINEMA INDIPENDENTE
8 luglio-26 agosto, Pordenone

Dall’8 luglio al 26 agosto l’estate pordenonese sarà animata da 8 serate di proiezioni che daranno spazio a giovani e talentuosi filmakers, ma anche a registi già conosciuti ed apprezzati, come Paolo Sorrentino, Claudio Lazzaro, Massimo Cappelli, Giulio Questi e a video-animatori come Stefano Ricci e Anke Feuchtenberger.
 
In programma documentari, cortometraggi di finzione, cortometraggi di genere, esibizioni video-musicali, medio-metraggi, videoanimazioni, serate a tema dedicate all’ horror e al thriller
 
Grande apertura l’8 luglio con la proiezione di Nazirock di Claudio Lazzaro, documentario sulle correnti giovanili di estrema destra

 
 
Inizia martedì 8 luglio la quinta edizione di FilmMakers al chiostro, la rassegna di cinema indipendente che animerà il chiostro di San Francesco a Pordenone tutti i martedì di luglio e agosto. La rassegna è organizzata da Mediateca Pordenone di Cinemazero, Comune di Pordenone – Estate in città 2008, e sostenuta da Banca Popolare Friuladria – Crédit Agricole. Ricchissimo il programma delle proiezioni: il pubblico pordenonese potrà assistere a documentari, cortometraggi di finzione, cortometraggi di genere, esibizioni video-musicali, medio-metraggi, videoanimazioni, serate a tema dedicate alla produzione horror e al thriller. Si tratta di lavori dal grande impatto visivo che in molti casi hanno già ricevuto numerosi riconoscimenti nei più importanti festival di settore. Nel solco delle edizioni precedenti anche quest’anno il punto di forza della manifestazione saranno gli incontri con gli autori: spazio a giovani e talentuosi filmakers, ma anche a registi già conosciuti ed apprezzati come Claudio Lazzaro, Massimo Cappelli, Giulio Questi per non parlare poi della folta schiera di video-animatori capeggiati su tutti da Stefano Ricci e Anke Feuchtenberger. Si passerà – e spesso nell’arco di una stessa serata – dal documentario alla fiction, dalla videoarte al videoclip musicale, fino ad arrivare ad affascinanti contaminazioni di diverse forme artistiche come nel caso dell’imperdibile serata d’apertura martedì 8 luglio con il discusso documentario di Claudio Lazzaro (presente alla serata) Nazirock, analisi critica delle correnti giovanili di estrema destra, preceduto dagli esilaranti lavori di Edo Tagliavini, che in anteprima presenterà gli ultimi due cortometraggi nati dalla sua inesauribile fantasia, La Babysitter e Perfect World, quest’ultimo esperimento di film interattivo dove lo spettatore, al pari dello sceneggiatore, decide step dopo step quale percorso far prendere al personaggio.
Grande novità, invece, dell’edizione 2008 saranno i “premi FilmMakers al chiostro”. Ne verranno assegnati tre,  un  premio di qualità assegnato da una giuria di esperti alla categoria video-animazioni, un premio del pubblico alla categoria cortometraggi, ed infine, come per ogni festival che si rispetti,  non poteva mancare il premio alla carriera che verrà assegnato quest’anno – all’interno di una serata tutta dedicata all’horror – al maestro del genere Giulio Questi, celebre ai più per il film La morte ha fatto l’uovo con Gina Lollobrigida e Jean-Louis Trintignant.
All’interno del programma, la proiezione di cortometraggi interessanti come quelli di Massimo Capelli sul tema del bullismo interpretato da Fabio Troiano, Bulli si nasce, Sunrise di Alessandro Tresa (drammatico e toccante spaccato di vita quotidiana con la curiosa “intrusione” dell’autore Moccia), Meridionali senza filtro di Michele Bia, una cinica commedia grottesca vincitrice di numerosi premi tra i quali il David di Donatello 2007, e due chicche assolute con i cortometraggi La notte lunga e L’amore non ha confini, primi lavori di Paolo Sorrentino, regista  divenuto celebre grazie al successo italiano ed internazionale per il film
Il divo.
In programma anche splendidi documentari come Cos’è che cambia, di Alberto Fasulo dedicato alla città natale del regista, S.Vito al Tagliamento, il documentario di Serena Nono dedicato agli Ospiti della Casa di Ospitalità di S.Alvise di Venezia, struttura  che accoglie le persone senza fissa dimora e quello del regista Gustav Hofer, noto al pubblico di Cinemazero per il film  Improvvisamente l’inverno scorso, che presenterà Torna a casa Bush documentario su Midland, la città in mezzo al nulla, nel deserto texano, del presidente statunitense.
In ogni serata sarà poi dato spazio alle video-animazioni: la sezione, curata da Sara Pavan, sarà inaugurata dal napoletano Francesco Minervini. Seguiranno poi nelle serate successive ospiti d’alto livello come Andrea Princivalli (autore anche della sigla di apertura della rubrica “DoReCiakGulp” di Vincenzo Mollica),  Alice e Stefano Tambellini e, a chiudere la rassegna, il bravissimo e “materico” Stefano Ricci accompagnato da Anke Feuchtenberger che presenteranno la loro casa editrice Mami Verlag.
 
 
FilmMakers al Chiostro;  dall’8 luglio al 26 agosto 2008.
 
Chiostro di San Francesco – Piazza della Motta, Pordenone.
(in caso di maltempo le proiezioni si terranno all’interno del convento adiacente)
Ingresso libero. Inizio proiezioni ore 21.00.
 
 
FilmMakers al Chiostro è un’iniziativa di
Mediateca Pordenone di Cinemazero
e  Comune di Pordenone – Estate in città 2008,
 
sostenuta dalla
Banca Popolare Friuladria – Credit Agricole.
 
Sponsor tecnico: Sim2 Multimedia;
 
le attività della Mediateca Pordenone
sono supportate da
Regione Friuli Venezia Giulia,  
Provincia di Pordenone
e Camera di Commercio di Pordenone.

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail: ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it