HOME CINEMA: "Il giorno degli zombi"

IL GIORNO DEGLI ZOMBI


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

(Day of the Dead)

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

REGIA: George A. Romero


SCENEGGIATURA: George A. Romero

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

PRODUZIONE: Richard P. Rubinstein


INTERPRETI: Lori Cardille, Joe Pilato, Richard Liberty, Howard Sherman


MUSICHE: John Harrison


DURATA: 101'


ORIGINE: Usa, 1985


DISTRIBUZIONE: Alan Young Home Video


FORMATO VIDEO: DVD vendita


DVD EXTRA: Commento audio del regista George Romero, dell'attrice Lori Cardille, del makeup artist Tom Savini e dello scenografo Cletus Anderson; documentario "I giorni del Giorno degli zombi" (38'41''); dietro le quinte (30'50''); 3 trailers; 3 spot tv; Wampum Mine Promotional Video (8'11''); galleria foto/poster


AUDIO: Italiano Dolby Digital 5.1 e mono; inglese mono


SOTTOTITOLI: italiano

FORMATO: widescreen 1.78:1 anamorfico

Il giorno degli zombi è il più affascinante e sfortunato fra i tasselli che compongono la trilogia (prossima quadrilogia) dei morti viventi di George Romero. Un film prezioso, la cui imperfezione anziché costituire un difetto è il sintomo essa stessa di un malessere sociale che il regista ha saputo radiografare come pochi. Dietro la patina di un "qualsiasi" horror innaffiato dal sangue mai così realistico di Tom Savini, si nasconde infatti uno dei rari gridi di dolore che l'America problematica degli anni Ottanta ha saputo levare contro la standardizzazione estetica imperante e contro l'arroccarsi definitivo su quelle posizioni massimaliste che ancora oggi permettono all'Occidente progredito di credersi come l'unica alternativa possibile sulla strada della felicità.


Ecco, la particolarità maggiore del Giorno degli zombi è proprio questa: il dolore. Romero usa lo splatter in senso estensivo, caricando al contempo il suo sguardo di una pietà quasi scorsesiana. In questo modo il sangue versato diventa la concretazione lirica della enorme tristezza che il regista prova per una umanità che non ha potuto e voluto impedire il tracollo nel quale si trovano i malcapitati protagonisti dell'epopea. Imprigionati in una miniera e ridotti in minoranza di fronte all'implacabile dominio ormai stabilito dai morti viventi sul pianeta, gli umani sembrano inizialmente aver trovato la chiave per consentire un nuovo inizio addomesticando uno zombie, Bub: ma l'emergere dei sentimenti di parte, l'incomunicabilità provocata dalla convinzione di essere sempre nel giusto, portano all'inevitabile franare della comunità. Romero non è affatto tenero nei confronti delle ipocrisie che ammantano la società odierna e al culto delle divise  preferisce lo scorrere del sangue. Assolutamente degna di nota la performance di Lori Cardille e, soprattutto, di Howard Sherman, in grado di dosare le espressioni regalando al "suo" Bub di volta in volta un'aura ironica e tenera.

Come gli appassionati ben sanno (e come i documentari del DVD precisano) inizialmente il soggetto doveva avere una maggiore ampiezza (Tom Savini parla di un "Ben-Hur con gli zombies") e problemi legati alla censura e alla necessità di lavorare in serenità portarono poi a un risultato visivamente eccellente ma che non ha potuto non risentire delle limitazioni del caso. Ad ogni modo un capolavoro, di cui attendiamo con ansia l'evoluzione nel prossimo Land of the Dead, previsto per la fine di Ottobre.


Scomparso ormai da tempo dal mercato dell'Home Video, il film torna oggi al suo pubblico attraverso questo DVD della Alan Young Pictures, forte di una qualità video garantita dal master in alta definizione approntato dall'Anchor Bay americana per la sua recente edizione. Dalla stessa provengono anche gli extra, che risarciscono i cultori del mezzo passo falso compiuto dalla AY con il cofanetto di Zombi, dove futili scaramucce produttive avevano portato all'eliminazione dei contributi più interessanti. In questo caso la selezione è molto varia: il dietro le quinte d'epoca è dedicato allo stupefacente lavoro di Tom Savini, mentre "I giorni del Giorno degli zombi" è una interessante e allegra rimpatriata fra i realizzatori che commentano il film a distanza di vent'anni. Ai più curiosi è invece dedicato il Wampum Mine Promotional Video, ovvero un filmato promozionale (non sottotitolato) dedicato alla miniera nella quale è stato girato il film. Segnaliamo una certa imperfezione nelle sottotitolature, che oltre a "saltare" parecchie frasi presentano non pochi refusi.


Insieme al Giorno degli zombi la AY ha lanciato sul mercato anche l'edizione a disco singolo del già citato Zombi, desunta dal cofanetto, di altissimo livello audio/video e con extra collezionistici quali trailers, foto e il commento audio di Claudio Simonetti, autore della colonna sonora. Due DVD da non perdere.