LA FOTO DEL GIORNO: "Plastic City", tra sci-fi e noir l'Oriente approda in Brasile

Plastic City - Anthony Wong - Jô Odagiri - Huang YiUn'esclusiva di  Monkey Peaches: Nelson Yu Lik-wai, abituale direttore della fotografia per Jia Zhang-ke (qui produttore) sarà il regista di Plastic City, un film in HD ambientato in Brasile, storia di violenza e spiritualità in cui si fondono “azione, allucinazioni e misticismo”, con Anthony Wong (Infernal Affairs, Exiled), Jô Odagiri e Huang Yi

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------

Plastic City - Anthony Wong - Jô Odagiri - Huang YiMonkey Peaches segnala in esclusiva che Nelson Yu Lik-wai, abituale collaboratore di Jia Zhang-ke (si è occupato della fotografia di Still Life, Platform, The World, Unknown Pleasures, Useless) sarà il regista di un film ambientato in Brasile, Plastic City, storia di violenza e spiritualità, in cui si fondono “azione, allucinazioni e misticismo”, tra sci-fi e noir, che vede come protagonisti il giovane gangster Kirin (il giapponese Jô Odagiri, che vedremo anche anche nel prossimo atteso film di Kim Ki-Duk, Bi-mong), e suo padre adottivo Yuda (l’hongkonghese Anthony Wong, uno dei maggiori e più validi attori di tutto il cinema orientale – ricordiamo solo Infernal Affairs, Isabella, Exiled di Johnnie To, The Sun Also Rises), per Kirin una sorta di Dio, che gestiscono un vero e proprio impero consacrato al mercato nero in un distretto di San Paolo – “città dell’esilio per eccellenza”, afferma il regista – abitato principalmente da cinesi e giapponesi. La cinese Huang Yi (Brothers, The Go Master, Everlasting Regret) sarà Rita, la donna di Kirin, go-go dancer in un club notturno chiamato “Happy End”. Ancora da assegnare altri ruoli, come quello fondamentale di Tetsuo, nemico/amico di vecchia data del clan di Kirin e sorta di "doppio" con cui confrontarsi per il protagonista.

----------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Nelson Yu Lik-wai (già regista nel 94 di Love Will Tear Us Apart con Tony Leung Ka Fai e nel 2004 di All Tomorrow’s parties, ambedue selezionati a Cannes, e collaboratore nel reparto tecnico e effetti speciali per I racconti del cuscino di Greenaway e eXistenZ di Cronenberg) è autore anche della sceneggiatura, assieme al brasiliano Fernando Bonassi (autore dello script di Carandiru di Hector Babenco); il budget previsto è di circa 10 milioni di dollari, riprese in hd e crew tecnica composta da operatori cinesi, hongkonghesi e brasiliani, tra cui collaboratori regolari di Wong Kar-Wai, Andrew Lau e dello stesso Jia Zhang-ke, che è anche il produttore di questa pellicola. Il progetto, che ha acquisito finanziamenti all’Asia Film Financing Forum del 2006, gode dell’approvazione dell’Officina per la Amministrazione della Radio, del Cinema e della Televisione cinese (SARFT). Nelson Yu Lik-wai è socio di Jia Zhang-ke e Chow Keung nella società Xstream Pictures, che produrrà anche uno dei prossimi film di Zhang-ke: The Age of Tattoo.

--------------------------------------------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

--------------------------------------------------------------
----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative