Malcolm & Marie, ovvero l’amore ai tempi del Covid-19

Esce il 5 Febbraio su Netflix il primo film completato durante la pandemia. Diretto dal Sam Levinson di “Euphoria”

Aspira a diventare la fragorosa epitome dell’amore in questi tempi pandemici Malcolm & Marie, il film diretto da Sam Levinson in uscita su Netflix il 5 Febbraio e di cui è stato pubblicato il trailer. Dopo il clamoroso successo di Euphoria, il regista statunitense alza ancora il livello d’ambizione provando ad inserirsi nello zeitgest del tempo con questa storia d’amore che vede in scena esclusivamente i due protagonisti interpretati da Zendaya e John David Washington.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Malcom & Marie è infatti una sorta di kammerspiel sentimentale: un regista (Washington) torna a casa assieme alla fidanzata (Zendaya) dopo il trionfo dell’anteprima di un suo film, sicuro dell’imminente successo finanziario e di critica. La serata subisce però una svolta imprevista quando iniziano a emergere alcune rivelazioni sulla coppia, che ne mettono a dura prova la solidità dell’amore. Con la seconda stagione della serie Euphoria bloccata a causa del Coronavirus, Sam Levinson per la frustrazione ha buttato giù la sceneggiatura del film in pochi giorni provando a superare i limiti spazio-temporali del 2020 con questa sfida di scrittura. Girato in gran segreto tra il 17 giugno e il 2 Luglio durante la pandemia al Caterpillar House, l’elegante magione in legno e vetro sita a Carmel, in California, Malcolm & Marie ha rispettato infatti tutte le normative di sicurezza anti-Covid dopo un accordo con i severi sindacati statunitensi Writers Guild of America, Directors Guild of America e Screen Actors Guild. Prima di iniziare a filmare infatti, l’esigua troupe di 33 persone si è sottoposta ad una quarantena di due settimane e a numerosi tamponi indossando maschere e mantenendo la distanza sociali senza poter lasciare la proprietà. Una volta iniziata la produzione ogni giorno è stata loro misurata la febbre all’inizio e alla fine della giornata e ogni ambiente è stato sanificato. Ed ecco allora che il film di Levinson è pronto a sbarcare su Netflix poco prima della nuova deadline fissata dall’Academy al 28 Febbraio che gli permetterebbe quindi di concorrere a questa edizione degli Oscar avendo molte probabilità di essere nominato nei premi principali. A partire naturalmente dai due unici protagonisti della pellicola girata in 35mm, e cioè l’irresistibile Zendaya già incredibile proprio nei panni della tossica Rue in Euphoria ed il sempre più convincente John David Washington. Molte speranze di premiazione sono riversate anche sul direttore della fotografia Marcell Rév, il cui rarefatto bianco e nero già dal trailer contribuisce a rendere la preziosità di un amore bello come un cristallo ma altrettanto fragile. Malcolm & Marie sembra davvero il prodotto perfetto per far tornare a mettere in moto le grandi produzioni e i grandi studios, impantanate in continui rinvii. Ora che lo streaming non è più un tabù sarà proprio il film di Levinson a sancire il definitivo sorpasso su una sala che non è stata salvata nemmeno dal suo esponente teorico più puro?

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7